Darwin: la radice di tutti i mali

“I fossili rivelano che le forme di vita sulla Terra non hanno avuto il benché minimo cambiamento e non si sono mai sviluppate l’una dall’altra. Ciò dimostra un fatto indiscutibile: gli esseri viventi non sono venuti in essere attraverso i processi immaginari dell’evoluzione. Ogni essere vivente esistito sulla Terra è stato creato da Dio.” Così recita l’introduzione de “L’Atlante della Creazione”, dell’intellettuale creazionista turco Adnan Oktar, meglio noto come Harun Yahya. Un testo stampato in 10 milioni di copie (di cui 2 milioni in altre lingue diverse dal turco) di 800 pagine in carta patinata e ricco di illustrazioni a colori per 7 chili di peso. Poche di queste copie in realtà sono state vendute perché la fondazione dell’autore, la Science Research Foundation (BAV in turco) si è premurata di spedirne la maggior parte gratis ai quattro angoli del globo nel 2007 ad università, scuole, biblioteche e redazioni di giornale compresa l’Italia. Un articolo di Magdi Cristiano Allam si occupò della vicenda chiedendosi da dove effettivamente fossero arrivati così tanti soldi, ma soprattutto indirizzi di decine di migliaia di docenti, scuole, università e biblioteche. Cristiano Allam sospettò che dietro tutto questo ci fossero associazioni fondamentaliste mediorientali ed indicò l’UCOII (l’associazione che lega le più importanti comunità islamiche in Italia) come il possibile tramite tra Yahya e l’Italia. L’UCOII negò affermando di essersi solo occupati di traduzione dei versi del Corano in italiano e non della “logistica”.

Il libro definisce l’evoluzionismo una menzogna orchestrata dagli scienziati atei e materialisti con lo scopo di distruggere la fede in Allah e le Verità del Corano. Non solo ma il darwinismo secondo Yahya è alla radice di tutti i mali dell’età moderna: dal nazismo al comunismo marxista, dal fascismo al maoismo. A prova di tutto ciò nelle 800 pagine dell’Atlante ci vengono fornite immagini di fossili vecchie centinaia di milioni di anni affiancate ad animali tuttora esistenti, facendo notare che gli animali non si sono mai evoluti. Per quanto riguarda le specie fossili estinte che i paleontologi continuano a trovare esse sono semplicemente la prova che le specie della Creazione erano molto più numerose di oggi. In più Yahya afferma che non esistono le cosiddette “specie

intermedie” nelle stratifi cazioni geologiche. Quest’ultimo argomento, meno originale rispetto al primo, lo avvicina molto al pensiero dei creazionisti cristiani americani.

Un teocon islamico– Ed in effetti Harun Yahya vanta rapporti di strettissima collaborazione con le più importanti associazioni creazioniste e con scienziati americani, e i suoi argomenti ricalcano spesso i temi dei suoi colleghi d’oltreoceano. Yahya è una personalità complessa: si definisce di destra ultranazionalista e vicino agli ambienti dei Lupi Grigi, ma allo stesso tempo appoggia l’attuale governo di Erdogan, perché difende il Corano e la parola di Allah. Ma il nucleo centrale del suo pensiero è che l’evoluzionismo darwiniano sia la causa prima di tutti i mali del mondo e fu suggerito a Darwin direttamente da Satana. Combattere il darwinismo e con esso la scienza moderna significa purificare il mondo da tutti i mali. Ma attenzione: Yahya contesta perfino la teoria dell’Intelligent Design (ID) bypassando completamente la discussione considerandola una “distrazione di Satana”. Gli esseri viventi non si sono evoluti, punto e basta. Non vi è al loro interno alcun “progetto” ma semplicemente furono creati così come sono da Allah all’inizio della sua Creazione.

Un fondamentalista (ex) antisemita– Oltre ad essere antidarwinista Yahya è famoso in patria e all’estero per i suoi testi antisemiti e per la negazione dell’Olocausto che non fu altro “che la morte di pochi giudei a causa del tifo durante la guerra.”. Il materialismo, la teoria dell’evoluzione e gli stili di vita immorali furono introdotti nella società dagli ebrei. Dopo la pubblicazione del suo libro Giudaismo e Massoneria fu arrestato nel 1983 e rimase in carcere per 19 mesi. Gli fu diagnosticata una schizofrenia paranoide. Questo fino a pochi anni fa fino a che non si redime affermando che “l’antisemitismo è un male che ha ucciso milioni di persone” e che ha le sue radici indovinate dove? Esatto il Darwinismo! Per non essere da meno con i suoi cugini occidentali si scaglia anche contro materialismo e massoneria e buddismo. Non vi ricorda la solita accusa del complotto plutogiudaicomassonico di casa nostra?

La censura di WordPress e Google in Turchia– Più recentemente Harun Yahya è diventato tristemente famoso in patria per aver richiesto ad un tribunale turco la chiusura della piattaforma blogger WordPress.com. L’accesso ai blog di WP non fu più consentito per milioni di bloggers e utenti. E tutto questo a causa di una sua denuncia nei confronti di un blogger, Edip Yuksel, il quale secondo i giudici offendeva Yahya, la BAV e la sua ideologia. Si dice che si presentò al processo in lacrime mostrando uno dei tanti lati nascosti della sua personalità. Nell’aprile del 2008 è il turno di Google Groups, bannati dal’intero territorio turco sempre a causa di una sua denuncia, in cui si lamentava dei continui insulti sulla rete.

Condannato a tre anni– Qualche giorno fa la Reuters e Le Monde ci danno notizia della decisione di un tribunale turco di condannare Harun Yahya e 17 dei suoi adepti a tre anni di carcere “per la creazione di un’organizzazione illegale” e per “arricchimento personale”. Yahya ha già fatto richiesta d’appello ma ha probabilmente poche possibilità di farcela questa volta. La sentenza è sicuramente stata influenzata dall’avvelenato momento poltico in Turchia nella quale è in corso una feroce battaglia politica e culturale tra forze laiche vicine ai militari e il partito AK di Erdogan di matrice islamica. L’incredibile storia di Harun Yahya non è, come può sembrare, lontana da noi. Yahya e la sua organizzazione usano le stesse argomentazioni contro l’evoluzionismo dei teocon americani e di molti gruppi cattolici e non italiani ed europei, e si autoorganizzano in lobbies di pressione con alle spalle finanziamenti enormi. Egli poi rappresenta un ponte tra i fondamentalisti islamici e cristiani nella battaglia contro la scienza, l’evoluzionismo ed in generale contro la laicità delle istituzioni scolastiche, universitarie e dello stato. Attenzione quindi: gli Yahya potrebbero essere più vicini di quanto possiare immaginare.

L’incredibile storia dell’antisemita creazionista turco Harun Yahya su Giornalettismo.

.

.

7 commenti

Archiviato in anticlericalismo, giornalettismo, politica

7 risposte a “Darwin: la radice di tutti i mali

  1. somiglia stranamente a Vacca, fisicamente intendo 🙂

  2. L’essere umano è un immigrato!!!

  3. Per Astro

    Se intendi Roberto Vacca, sì un po’ anche se questo ha più l’apparenza di Mandrake

  4. qwerty

    «Non prendere mai niente per vero, se non ciò che io avessi chiaramente riconosciuto come tale; ovvero, evitare accuratamente la fretta e il pregiudizio, e di non comprendere nel mio giudizio niente di più di quello che fosse presentato alla mia mente così chiaramente e distintamente da escludere ogni possibilità di dubbio» – Cartesio

  5. Se posso esprimere un parere 😎 direi che questo fa della Turchia un membro emerito dell’Unione Europea (almeno quanto l’Italia)
    Un Sorriso

  6. Non a caso giusto ieri il papa ha detto che Islam e Cristianesimo hanno gli stessi valori in comune.

  7. Pingback: Creazionismo in espansione in Europa | Fabristol

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...