Disse la vacca al toro

“Una donna è stata arrestata e processata, in Algeria, perché trovata in possesso di bibbie (Avvenire, 28.5.2008). È già accaduto, qualche secolo fa: erano bibbie protestanti, gli sbirri e i giudici erano sudditi del papa, la cosa passava per difesa della fede.”

.

Malvino in questo breve ma efficace pezzo, ci ricorda che coloro che adesso si lamentano di essere perseguitati un tempo erano i perseguitatori. E, aggiungo io, ora non perseguitano piu’ perche’ noi eretici gli abbiamo insegnato a forza di calci in culo i concetti di tolleranza e liberta’ di culto.

.

7 commenti

Archiviato in anticlericalismo

7 risposte a “Disse la vacca al toro

  1. Della serie: per non dimenticare.

  2. Di questi tempi è sempre meglio ricordarle queste cose. I semplici non le sanno.

  3. E troppi ce ne sono, di semplici.

  4. “un tempo si uccidevano i cristiani e poi questi
    ultimi con la scusa delle streghe ammazzavano i pagani.
    Ave Maria.”
    (Franco Battiato, “Venezia-Istanbul”, album “Patriots”, 1980)

    sembra quasi che il tempo non passi…

  5. Pingback: L’asterisco è simbolo di laicità « Fabristol

  6. e prima ancora erano sempre perseguitati però, però invece dei calci in culo penso che sia stato per il fatto che ai leoni gli sarà venuta la gotta.

  7. Troppa carne fa male… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...