L’Alleanza

Curioso come a sinistra nessuno abbia protestato contro le bordate vaticane sui temi dell’immigrazione. Curioso dico, perché pare che a sinistra (o come la chiamano ora estrema-sinistra-radicale, ma che non ha niente della tradizione Radicale con la R maiuscola), protestino contro il papa e i preti solo quando fa comodo a loro. Cioé solo quando i preti vanno contro i loro interessi e programmi.

Invece un vero laico (e aggiungerei sano e adulto anticlericale) si dovrebbe opporre ad ogni intrusione clericale nella vita politica italiana, perché è in palese violazione del Concordato tra Stato italiano e Vaticano. Tanto palese che i patti tra i due stati sono ormai carta straccia e dalla parte italiana si è su(p)ini alle direttive papali come non lo si era da secoli. Secondo i trattati internazionali i politici italiani non possono contestare le leggi vaticane, né l’amministrazione vaticana, né la palese mancanza di diritti civili, sindacali di quel fazzoletto di terra concesso anni orsono. Ma i preti sì. I quali parassitano in regime di monopolio cultuale ed economico lo Stato italiano succhiando denaro, cultura e progresso in quello che noi laici chiamiamo “clericalismo“.

L’unica cura per il cancro del clericalismo è l’anticlericalismo. Cioé eliminare tutti i privilegi accumulati in duemila anni della casta sacerdortale, tagliando i flussi di denaro, compiacenze e ingerenze della vita pubblica. Una volta ridotto il chierico a normale cittadino come tutti gli altri, l’anticlericalismo non ha più motivo di esistere e si può rimettere nel cassetto. Subito pronto però a riapparire quando la Storia lo richiede. E di questa cura antitumorale c’è un disperato bisogno, credetemi.

Tanto più è vero quando un Berlusconi inusuale si schiera apertamente a fianco della Chiesa e di fatto con le parole papali della scorsa settimana fonda un patto di alleanza che lo terrà sul suo scranno per decenni (almeno fino a quando non muore). E suvvia, almeno Mussolini aveva la schiena diritta e nella sacra alleanza tra fascismo e vaticano era pur sempre lui che comandava e papa Pio XII relegato a mero alleato per istupidire le masse di analfabeti rurali. Qui invece, in questo sciapido presente, mi pare che il burattinaio sia il Benedetto XVI e Berlusconi relegato a mero alleato per istupidire le masse di analfabeti borghesi.

Annunci

5 commenti

Archiviato in anticlericalismo, Italia provinciale, politica

5 risposte a “L’Alleanza

  1. Isabella

    …e che ne parli a fare.

    Ho letto la notizia stamattina e ho provato una leggerisssssssssssssssssssima sensazione di disgusto…

  2. Se fossi una donna ti bacerei! 😀

  3. Engine

    Argh.
    Ora dovro’ dar ragione a chi mi dice che in fin dei conti Mussolini qualcosa di buono l’ha fatto.>.<

  4. Mi viene da vomitare.

  5. Ragazzi questa storia mi ricorda molto molto molto da vicino Carlo Magno e la sua incoronazione. Siamo ancora al Medioevo e i capi di stato invece di essere incoronoati dal voto dei cittadini continuano ad essere incoronati dai papi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...