Gipsy Power

Italia dove la partigianeria dei giornali è di casa. Ovvero dopo la partita di oggi un giornale serio avrebbe scritto:

“Brave merde. Tornatevene a casa buffoni. Come fate a pareggiare contro la Romania?”

E invece no:

Domani mi aspetto un bel pogrom nei campi nomadi. 😉

Annunci

12 commenti

Archiviato in giornalismo di merda, tristezze

12 risposte a “Gipsy Power

  1. Paolo

    Buffon santo più che subito. Eravamo tutti pronti a rubare le monetine dai cesti degli zingari….ma visto che abbiamo pareggiato lasceremo stare.

  2. Cornel

    Come avete pareggiato ? Forse fortuna.

  3. PEr Paolo

    Perché siamo buoni… 😉

    Per Cornel

    L’hai vista la partita? Secondo me i rumeni hanno giocato meglio e con più lucidità. Gli italiani si sbracciavano e invocavano la mamma ogni cinque minuti. Ora ci tocca la Francia…
    mi ricorda il mondiale. 😉

  4. Alecon

    Non c’è più niente da fare,
    siamo fuori dall’europeo più brutto della storia
    dal momento che prevedo un bel Romania-Olanda 0-0 con eventuale goal romeno negli ultimi minuti in funzione del risultato dell’altra partita. E vai con il biscottone!
    Questo europeo lo abbiamo iniziato da Campioni e lo finiremo da Coglioni.

  5. Dyo

    Vabbè, non voglio fare l’ottimista adesso, io che non lo sono mai, quindi non spero in un recupero. Però lasciami dire che la squadra non ha fatto schifo come contro l’Olanda, e fammi dire anche che l’arbitrato è stato pessimo.
    Notte. 🙂

  6. Pablito

    Prima di tutto c’e’ ancora la partita di domani. Secondo, l’Italia ha giocato molto meglio rispetto alla prima partita. Terzo, a mio parere c’e’ stato spettacolo anche perche’ una partita di calcio deve dare questo. Quarto, che vuol dire l’Italia ha pareggiato con la romania? Anche li’ ci son giocatori di alto livello. Fizieddu, per favore, fai post sulla politica ma non sul calcio ;)che nn ne capisci una mazza. Cmq, anche io la vedo dura. Ma se escono dall Europeo pazienza.

  7. Beh scusa da una squadra che si vanta di aver vinto il mondiale e che pensa di essere una delle migliori al mondo mi sarei aspettato molto di piu’ .Per giunta era una partita decisiva in cui si DOVEVA vincere e invece…
    A parte Mutu non ci sono giocatori di altissimo livello. Sul fatto che abbia giocato molto meglio della prima partita non ci sono dubbi. Peggio della prima non poteva fare. Ma questo non e’ un buon argomento a favore come puoi capire.. 🙂
    Spettacolo dici? Qui tutti si annoiavano per una partita povera di “effetti speciali”.
    Capire di calcio? e da una vita che mi sento fare questa domanda ma non capisco dov’e’ che ti danno la laurea per capirci qualcosa. Ma soprattutto c’e’ qualcosa da capire? 😉

  8. Oronzo Cana'

    Fizio per essere malato di calcio non ci vuole la laurea,ma passione..se avessi un po piu’ di passione per il calcio che apparantemente disprezzi dedicheresti mezz’ora della tua giornata a sapere cosa succede negli spogliatoi di tutto il mondo,conosceresti le formazioni a memoria delle squadre storiche e le imprese dei grandi del calcio, i problemi dei calciatori e gli eventi memorabili di ogni competizione..e se avessi avuto quella passione avresti visto un bello spettacolo venerdi…sino alla fine…

    Quanto a Mutu e il suo “grande livello” che poi lo ha portato a sbagliare un rigore decisivo, credo che forse tu piuttosto citi Mutu perche’ e’ un giocatore abbastanza noto (soprattutto da quelle parti per essere stato trovato positivo durante un controllo antidoping) e perche’ ha giocato delle buone stagioni in diverse squadre Italiane..e giustamente degli altri non sai niente, perche’ non hai la passione di andare a vedere chi di quella squadra Nazionale e’ stato il capocannoniere nel proprio campionato nazionale e cosi via…e invece ci sono molti bravi calciatori di livello,ma purtroppo per loro un po troppo ai lati della scena principale in campo Europeo, e non intendo solo questa competizione.

    Credo piuttosto che al giorno d’oggi la maggior parte delle squadre nazionali possa vantare un livello di preparazione atletica tale da quasi azzerare le grandi differenze tecnico-tattiche, per cui non farti trarre in inganno dal nome della squadra o dalla loro storia sportiva…
    Ah…giusto ieri il Brasile 5 volte campione del mondo ha perso in modo abbastanza umiliante contro il Paraguay che e’ primo in classifica nelle qualificazioni per il prossimo Mondiale..
    Dimmi, chi conosci di alto livello che milita tra le file del Paraguay?

    …la ex-vincente Grecia a lungo inneggiata nel corso di questo europeo ha giocato in modo penoso…ma sai in 4 anni cambiano tante cose…
    Cosi in 2 anni, dopo quel mondiale che non volevano che vincessimo e che ci siamo presi meritatamente! A iniziare da un allenatore che per quanto esperto del pallone non ha certo lo stesso carisma di Marcello Lippi, e per finire con una rosa, rimaneggiata da infortuni, e stravolta da nuovi innesti, di gente inesperta o fuori forma dopo una stagione interminabile.
    Ho visto dei giocatori che non avevano la stessa determinazione di quelli che erano a Berlino ma degli arbitri molto motivati nelle loro scelte, e non per piangerci addosso, ma leggi le risposte dell’ Uefa ad Abete dopo i vari fatti arbitrali successi….e poi inizia a mettere insieme i pezzi di un mancato successo, che forse e’ stato cullato nelle menti di ogni tifoso, ma che non e’ mai stato ostentato da nessuno dei calciatori o rappresentanti della nazionale.

    Da tifoso e sportivo saprai ammettere che non sono decisamente al livello di altre squadre quest’anno, ma non per questo ci vai giu’ a insultarli…
    Personalmente mi hanno regalato delle emozioni belle e brutte e se dovessero uscire, pazienza, fa parte del gioco!!
    Finiremo l’Europeo da Campioni, perche’ porteremo comunque questo titolo sino al 2010!!

  9. Bravo Ste, hai scritto un ottimo saggio sul calcio. 🙂

  10. Luca

    e tu che avresti mandato tutti a casa!!!!
    che goduria battere i francesi…..

  11. “che goduria battere i francesi…”

    questa e’ la cosa piu importante. E’ stato bello vedere i cuginetti tristi uscire dall’europeo. L’importante non era vincere, l’importante era battere la Francia..hi hi 🙂

  12. Dai, un po’ di rispetto per la mia nazione preferita!:-)

    A scanso di equivoci, la preferita per Parigi e per la f**a…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...