Joker The crazy Clown – Recensione

Non capisco perché abbiano intitolato il film che ho visto ieri Batman the Dark Knight. Batman è un personaggio comprimario, spesso inutile ai fini della trama, interpretato malissimo da un Bale ridotto a fare la pantomima di Batman. Il titolo azzeccato è Joker – the Crazy Clown. Togliendo Batman dalle scene più eccitanti (ed una serie di dialoghi pesantissimi) il film scorre molto meglio.

Annunci

4 commenti

Archiviato in recensione

4 risposte a “Joker The crazy Clown – Recensione

  1. Ma tu hai capito qualcosa della trama sullo sfondo? Chi minchia è il cinese? Che cosa vogliono fare Gordon e compagnia tracciando i soldi della mafia…. Chi diavolo è Ramirez…. Perchè Due Facce sta così incazzato….

    La trama sullo sfondo è veramente un disastro…
    Se non ci fosse Joker sto film sarebbe veramente pesante.

  2. Vabbè io avevo problemi…diciamo ambientali: l’accento americano spesso era veramente incromprensibile soprattutti di Bale. io credo che abbiano cercato di infilare la trama dell’intero ciclo di fumetti di Dark Knight in due ore di film. Ecco perchè pareva fatto a moduli.

  3. A me questo episodio ha lasciato più di qualche dubbio, anche se nel complesso non è male. Concordo con j1nzo che la storia è lungi dal facilmente comprensibile (però le immagini di Hong Kong sono favolose!-scusate è un feticcio mio personale), ma alcune cose non mi sono tanto piaciute, in particolare:
    1- La batmobile che si distrugge (l’ho sempre associata a qualcosa di indistruttibile) in modo abbastanza banale. Però la batmoto è fighissima.
    2- Non si afferra effettivamente bene il cambiamento di Due Facce, sembra impazzito all’improvviso e soprattutto non si capisce come Batman si pone nei suoi confronti, cioè se gli dispiace doverlo combattere visto che lo considerava il suo erede morale.
    3- Il joker: sicuramete ben interpretato, MA più psicopatico che joker vero e proprio, mancavano le battute simpaticamente sinistre che lo hanno sempre contraddistinto come personaggio (parte bene il film con la battuta della matita, ma poi non ne fa più), in fondo dovrebbe essere un criminale che compie azioni truci ma in uno stile tutto suo, mentre nel film non è così, è un “semplice” pazzo.

    In sintesi, quello di Burton mi era piaciuto di più, un’atmosfera più gotica e giocattolosa, che perfettamente si addiceva al personaggio del joker, tra l’altro interpretato splendidamente da Nicholson.

  4. Giardia:

    Secondo me Joker fa comunque quelle battute sinistre, ma molte non le riusciamo a capire perchè stanno fuori dal contesto (tipo quella: è costoso quest’abito, l’avete pagato voi d’altronde). Ed inoltre lo stile secondo me c’è, ma è meno fumettoso di quello di Nicholson. Pensa alla scena della mafia quando ha le bombe sotto la giacca e la spoletta legata al mignolo.

    Oltre a Due Facce poi non si capisce minimamente la storia dei mafiosi sul fondo…. Quando poi Joker fa esplodere gli ospedali… Che c’azzecca il poliziotto che ha la madre in ospedale?

    Bah!

    E poi Gotham City era sparita…. Non era gotica per niente…. Si poteva fare realistico, ma nel contempo ugualmente gotico, tipo il corvo, per capirci… Naturalmente era gotico solo Joker. Batman invece era inutile.

    Sul mio blog la recensione completa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...