Vegetarian Progressive Grindcore!!

Annunci

6 commenti

Archiviato in da ridere, musica ganza

6 risposte a “Vegetarian Progressive Grindcore!!

  1. emax

    un paio di contributi:

    Il matrimonio metallaro è un matrimonio riservato solamente a Metallari. Alcuni sottogeneri di Truzzi hanno provato ad imitarlo, ma con scarsi risultati. Indice
    [nascondi]
    1 Storia
    2 Descrizione
    3 Svolgimento
    4 Argomenti inerenti

    [modifica] Storia
    Il matrimonio fra metallari è un evento che risale alla notte dei tempi. Ad inventarlo fu probabilmente Thy Spakk’u’kul, sacerdote Angus consacrato al Dio Metallo, nel 1000 a.C., dopo aver bevuto qualche litro di birra ed aver consultato i libri sacri. Si narra che fu ripreso da più culture, ultime delle quali (cronologicamente parlando) alcune sottoculture di Truzzi. I pochi pazzoidi che ci provarono furono strangolati e polverizzati da Metallari di passaggio. I sottogeneri metal hanno poi riadattato la versione ufficiale, rendendola più consona al proprio genere.

    [modifica] Descrizione
    Il matrimonio metallaro, come già descritto in precedenza, è stato riadattato in base alle esigenze di ogni singolo gruppo. In particolare, possiamo trovare:

    Heavy Metal: l’altare è composto da un gigantesco tavolo di legno borchiato e acciaio temprato. Gli ospiti sono rigorosamente vestiti con anfibi e chiodo. Solo gli sposi hanno guanti a mezzodito (borchiati o no a scelta) e sono coperti di catene, che possono impugnare. Vietato il face painting, gradite invece casse di buona birra. La luce viene data da normali lampade.
    Black Metal: altare composto da simboli satanici disposti a piacere e candele nere accese. Tutto in metallo nero e/o rosso scuro. Un fuoco rituale può essere allestito. Ospiti in face painting, vestiti di nero. Chiodo e anfibi obbligatori. Gli sposi hanno borchie lunghe mezzo metro ai polsi e alle giacche. Vietati simboli cristiani, privilegiati canti sacrileghi. L’unica luce disponibile è quella delle candele (e del fuoco, se presente).
    Gothic Metal: tempietto rigorosamente di pietra con ornamenti in metallo battuto. Face painting diverso dal black, tutti gli ospiti vestiti con poche borchie, anfibi e comunque completi assolutamente neri. Sposo con giacca lunga o con una maglia con disegni mistici, sposa con completi in pizzo nero. Ed un cinturino borchiato ai polsi. Vietati colori che non siano viola o nero, ben accette le croci o altri simboli religiosi. Luce che filtra dalle finestre ad arco acuto.
    Power/Epic Metal: altare gigante composto da alberi e legno, con una cascata sullo sfondo. Al centro compare un druido, che emana luce propria ed illumina tutta la chiesa. Gli ospiti possono essere vestiti da cavalieri, da folletti, da angelo o qualsiasi altro personaggio. Gli sposi sono vestiti da principe epico e principessa figa il cui abbigliamento può variare da principessa casta (abito lungo elfico, bianco o blu con gioielli) a guerriera porcona (schinieri e microscopici pezzi di armatura che servono giusto a far arrapare l’orco di turno per decapitarlo meglio). Vietate le borchie ed il face painting, privilegiati spadoni o comunque armi mitologiche. Gli anfibi possono essere messi, ma sono da evitare le scarpe da ginnastica. Anche se nere.
    Glam Metal: qui esiste solo una regola possibile: essere più appariscenti ed “esuberanti” possibili. A voi la scelta.
    Doom Metal: tutto l’altare è di pietra e ferro, immerso in una nebbia costante. La luce è diffusa e costante. Tutti gli ospiti, tristi, depressi e incazzati, con il face painting. Rigorosamente borchiati, lo sposo e la sposa. Con qualche chilo di esplosivo per un suicidio di massa. Anfibi obbligatori, così anche il chiodo. Consentiti abbigliamenti black e gothic, a volte anche heavy. Sconsigliatissimi glam e power.
    Funeral Doom Metal gli esseri si presentano nel luogo più orrendo e decaduto della terra, lasciando dietro di se una scia di sangue nero e putrescente, che emana un odore di cadavere disgustoso. gli invitati si versano l’acido addoso inneggiando a miti nordici o allucinazioni. la cerimonia sara compiuta dal totale suicidio e liquidazione dei corpi dei due esseri.
    Viking Metal: altare pagano, semplice ma che assolve la sua funzione. La luce viene data da numerose fiaccole sparse per la chiesa. Tutti armati con asce e spade, vestiti con abiti che ricordano molto la mitologia nordica. Face painting facoltativo, d’obbligo invece un tatuaggio raffigurante un simbolo pagano. Anfibi e chiodo facoltativi, in linea con l’abbigliamento. Lo sposo avrà una tenuta da battaglia, la sposa un abito in linea con tutto.
    Thrash Metal: Tutto rigorosamente in ferro e acciaio con vernice bianca scrostata e ruggine. La sposa arriva subito in stato di ebrezza rapida e indolore a bordo di una Fiat Uno bianca con un faro rotto e le frecce che non funzionano. La luce viene data da lampadine semplici da 30 watt, appese al soffitto col filo che esce di fuori, senza lampadario e con un certo strato di polvere sopra. Ogni ospite, in abbigliamento heavy ma con qualche chilo di borchie in più, oppure solo in canottiera, mutande e ciabatte, o ancora con la camicia a quadri, i pantaloncini hawaiiani, le galoches, il cappello di paglia e la balestra in mano, avrà in dotazione un barile da 10 litri di birra. I cori saranno costituiti dai “Rutto’s brothers”. Face painting facoltativo. Lo sposo sarà coperto da tappi o eventualmente etichette di bottiglie di birra e dovrà avere la barba, la sposa sarà in perizoma e reggiseno e dovrà avere la barba.
    Death Metal: tutto uguale al Trash Metal, ma con in aggiunta simboli anti-cristiani e qualche gancio da macellaio appeso al soffito. Lo sposo è coperto di armi dalla testa ai piedi, la sposa dalle munizioni.
    Grind/Gore Metal: Ambiente da macelleria, con l’altare che sembra un tavolo per compiere le autopsie. Luce fornita da qualche sporadico neon. Sposo vestito da macellaio, con anfibi, chiodo e grembiule sporco di sangue. Sposa uguale. Disponibili coltelli di varie misure per esecuzioni di gruppo. Gli ospiti sono vestiti da bambini innocenti e truzzi, prede ottime per gli sposini. Borchie facoltative.
    Industrial Metal: L’ambiente è formato da un vasto capannone industriale illuminato dalla luce dei neon sul tetto. Per gli invitati vietato essere più bassi di un metro e 85 e non sapere il tedesco, d’ obbligo invece a scelta la salopette sudicia o sporca di grasso e/o olio di motore e/o sudore e/o sperma oppure il corpo a petto nudo ricoperto dalle stesse sostanze, va bene anche una semplce t-shirt smanicata, rigorosamente bianca ugualmente macchiata, pantaloni a scelta, meglio se jeans ovviamente anch’essi sporchi. L’altare è composto da una pressa idraulica da 1000 tonnellate.
    Defender Metal (o Metal Leggendario oppure Klingon Metal): il più raro tra i matrimoni metal, fino ad ora si è assistito solo a uno o due di questi avvenimenti mistici. Il luogo può essere solo la città di R’lyeh, dimora del zozzone metallaro Cthulhu che è l’unico officiante consentito per questo matrimonio oltre a Chuck Norris. L’altare è in realtà un portale per l’Inferno. Ambiente illuminato dalle fiamme provenienti dall’altare/portale stesso. Sposo e sposa rigorosamente in pelle nera, anche le mutande. Niente borchie, direttamente spadoni attaccati agli abiti nunziali. Gli invitati devono essere tutti in nero, completamente coperti di borchie e con i capelli lunghi almeno un metro. Unica forma di face painting consentita sono gli schizzi di sangue di truzzi e/o emo. Obbligatoria per gli invitati la bat’leth di klingon.
    Prog Metal: l’ambiente è formato da simmetrie ricorsive pentagonali che si intersecano in se stesse formando un quadro di Escher dentro un’Otre di Kein. La luce proviene dall’interno ma anche dall’esterno, ma è anche un brillante buio. Vi è un’ala della chiesa che è costruita in geometria non euclidea addetta al contenimento della batteria di Portnoy. Sull’altare campegia fluttuante nell’aria il simbolo luminescente dell’infinito. I vestiti sono di un kitsck dimesso minimal, capelli lisci e lunghi fino alla schiena, per gli uomini pizzetto, camicia bianca o nera con svolazzi, pantaloni di pelle. L’altare è circolare diviso due pigreco costruito in fibra di titanio radioattivo.
    [modifica] Svolgimento
    Come per i riti, si differenzia anche lo svolgimento di ogni singola tipologia. Cercheremo di offrirne una descrizione accurata, a prova di attacchi Truzzi ed Emo a base di CD dei My Chemical Romance.

    Heavy Metal: tutti felici, fieri e contenti, innalzano cori e complimenti ai nuovi sposi. Intorno ad una tavola imbandita, consumano un pasto da scoppiare. Gli sposi fanno baracca, si ubriacano, vanno a casa alla fine di tutto e trombano tutta notte come dei ricci. La sposa è felice, lo sposo pure.
    Black Metal: dopo aver sacrificato sopra al fuoco la prima Truzza che passava, riempiono dei boccali di sangue e se li passano, bevendone tutti un sorso. Dopodiché cercano di evocare Satana, ma il tutto si riduce ad un’orgia generale. In quanto alla sposa, la coniuge la da ai presenti e viene sodomizzata in tutti i versi. Questo prima di inchiodarla ad una quercia in una foresta oscura. Lo sposo, purché non rompa le palle, viene sacrificato pure lui.
    Gothic Metal: complimenti molto modesti e brindisi cordiali, con un’atmosfera cimiteriale. Si innalzano cori oscuri e molto spirituali, mentre gli sposi vengono precenduti all’uscita da un tappeto di rose nere insanguinate. Lo sposo dice una frase con voce bassa e roca per salutare, la sposa canticchia una melodia triste. Arrivati a casa, scopano nel primo santuario, cimitero o luogo sacro che trovano.
    Power Metal: l’atmosfera sembra molto quello di una favola epica, in stile Signore degli Anelli. Un unicorno bianco viene cucinato e mangiato, insieme ad un nettare fatato elfico. Lo sposo regala un meraviglioso artefatto alla sposa. Al ricevimento del regalo la sposa, lasciando di stucco i presenti, evoca un immenso dragone rosso, che lo sposo per gli interessi mostrati verso la principessa deve abbattere da solo in una mistica battaglia. Una volta tornati a casa nel loro castello incantato gli sposi finalmente possono rilassarsi chiavando. La trombata deve necessariamente raggiungere livelli epici sia per durata che per efficacia. È scientificamente provato che la trombata conseguente ad un matrimonio Power Metal sia di gran lunga la più soddisfacente tra tutte. Cthulhu avanzò alcune proteste in proposito ma tutte le sue argomentazioni vennero spente da Chuck Norris che le confutò con un Calcio Rotante
    Glam Metal: tutti schiamazzano, lanciano urli con acuti da fare crepare vetri. Festoni feshion vengono appesi, mentre dei pirla vengono lanciati in mezzo alla folla per truccare persone e sporcare con spray colorati l’ambiente. Altri lanciano brillantini sulla folla. Lo sposo viene portato via a forza da energumeni incipriati, verso la toilette. La consorte viene ignorata, fino a quando non si suicida con un tubetto di brillantini.
    Doom Metal: ricordate l’esplosivo per il suicidio di massa? Bene, viene fatto esplodere.
    Viking Metal: tutti insieme, attorno ad una tavola imbandita con birra, sidro e cinghiale. Quando l’alcool comincia a girare, tutti ci provano con la principessa e si scatena una rissa. Rissa nella quale lo sposo viene brutalmente assassinato. Gli ospiti quindi violentano e rapiscono la sposa, distruggendo tutto.
    Thrash Metal: subito dopo il concerto dei “Rutto’s brothers”, molti cercano di imitarli, consumando decine di litri di birra e creando dei Tornado forza 5 nella chiesa. In mezzo alla baldoria e casino in generale, gli sposi cacciano un rutto e dei peti che uccidono all’istante i presenti. Poi vanno a scopare nel cesso della Sagrestia e tornano a casa.
    Death Metal: anche qui stessa cosa del Thrash Metal, solo che dopo i cadaveri vengono squartati e appesi ai famosi ganci sul soffitto.
    Gore/Grind Metal: gli sposi si avventano sugli ospiti, massacrandoli. Indipercui, la sposa cucina un delizioso manicaretto cannibale per il suo dolce amore. Questo prima di ucciderlo, squartarlo e mangiarselo a sua volta. Questo ancor prima di dare fuoco a tutto, aprirsi la pancia e morire in un lago di sangue.
    Industrial Metal: ricordate la pressa da 1000 tonnellate? be’ viene fatta salire sopra un’ ammucchiata di truzzi in catene dopo che sono stati sodomizzati da tutti gli ospiti. La pressa viene azionata poi da Till Lindemann in persona e il sangue truzzo si va ad aggiungere alla mescolanza di tutti i liquidi presenti sul pavimento del capannone industriale abbandonato. I due neo sposi abbandonano la cerimonia su un vecchio trailer dell’iveco che non ha mai avuto la fortuna di aver visto un autolavaggio, si fermano alla prima stazione di servizio e scopano nello stanzino letto del suddetto trailer dove la sposa viene deflorata con un martello pneumatico mentre ansima in tedesco.
    Defender Metal: gli ospiti devono catturare prima del matrimonio un’ingente quantità di truzzi ed emo da squartare e spargerne i corpi e le interiora sulla strada per il luogo delle nozze. Gli sposi arrivano al santuario camminando sui cadaveri, lo sposo deve raccogliere un bouquet di braccia e occhi da offrire all’amata. All’entrata della coppia si intonano canti che non sono altro che bestemmie in lingue morte e/o sconosciute. Al posto delle fedi gli sposi si incidono a vicenda un pentacolo sul petto. Il banchetto è composto dai resti dei disgraziati massacrati prima e da birra mescolata al sangue degli stessi. In seguito tutti gli ospiti si trasformano in demoni e se ne vanno allegramente a portare ulteriore morte presso truzzi e emo. Gli sposi scopano fino alla morte sull’altare sotto lo sguardo benevolo di Cthulhu o di Chuck Norris. Morte che arriverà per fame o sete, non per fatica e sfinimento. Perché il defender non si stanca di scopare. Mai.
    Prog Metal* Lo sposo giunge all’altare improvvisando un assolo di 27 minuti, reinterpretando un’opera sconosciuta di Frederik Chopin. Gli invitati ascoltano attentamente lo sposo cercando di individuare più tempi dispari possibili. Alcuni truzzi e alcuni emo passano nei pressi della chiesa: gli emo muoiono istantaneamente (poiché tagliarsi le vene sarebbe una lunga e atroce agonia anche per loro); i truzzi muoiono per emulazione – difatti i loro orecchi non percepiscono i 7/8. Poi lo sposo si diverte a calcolare in base 5 il numero di cadaveri aggiungendo alle loro equazioni dei radicali multipli e logaritmi… poi calcola la diffrazione della luce proveniente dall’esterno che incide sulle carcasse dei truzzi e degli emo. Nel frattempo la sposa ha imparato a suonare il basso come Greg Lake, e in comune accordo con lo sposo decide di passare il resto della vita esercitandosi 14 ore al giorno con il libro di Pastorius. Scopre di essere incinta dopo tre mesi (tempo necessario al feto del prog-metaller per imparare tutte le scale diatoniche).

  2. emax

    Ecco come si comporterebbero i vari tipi di metallari posti di fronte alla stessa situazione: andare dal kebabbaro!

    Indice [nascondi]
    1 Heavy Metaller
    2 Thrash Metaller
    3 Power Metaller
    4 Speed Metaller
    5 Death Metaller
    6 Prog Metaller
    7 Folk Metaller
    8 Grind Metaller
    9 Black Metaller
    10 Glam Metaller
    11 Doom Metaller
    12 Funeral Doom Metaller
    13 Nu Metaller
    14 Gothic Metaller
    15 Emo Metalcore
    16 Brutal Death Metaller
    17 Viking Metaller

    [modifica] Heavy Metaller
    Entra nel locale direttamente con la sua Harley-Davidson ai 50 km/h (quella non ne fa di più), investe il kebabbaro, si fa un giro in cucina mettendo sotto chiunque gli capiti e, suonando la carica col suo corno inglese distorto, si fa raggiungere dai suoi compagni di metallo e dalle loro Harley-Davidson. Poi si servono da soli e se ne vanno, lasciando i soldi sul bancone, perché non sono dei bastardi casinari che non rispettano la legge, loro!

    [modifica] Thrash Metaller
    Sfonda la porta a vetri del locale e comincia a far sloggiare tutti i clienti a calci in culo. Si avvicina al bancone, guarda in faccia il kebabbaro e gli vomita in faccia, poi lo randella di botte. Prende lo spiedone rovente di kebab a mani nude e comincia a mangiarlo. Finito il kebab prende tutte le bottiglie di birra che trova e se le scola in meno di un minuto. Non ancora contento va nel retro del locale, rovista un po’ in giro finché non trova una bottiglia di alcool puro, che si inietta direttamente nelle vene. Prima di andare via solleva il kebabbaro e lo abbraccia fraternamente, perché in fondo in fondo il Thrash Metaller ha un cuore tenero.

    [modifica] Power Metaller
    Arriva a cavallo di un drago nero sputafuoco da lui catturato nei profondi meandri delle Montagne Nebbiose, a nord della Terra di Mezzo. Chiede al kebabbaro un po’ di buon vino elfico e vedendosi servire una insulsa birra Moretti punisce l’uomo con il potere congiunto conferitogli dal suo anello magico d’oro forgiato dai nani e la sua mistica conchiglia parapalle. In pratica non gli fa un cazzo ma il kebabbaro si sente molto umiliato. Indignato, il Power Metaller, rimonta a cavallo del fedele drago nero e se ne vola via verso nuovi orizzonti, maledicendo quell’uomo e il suo locale.

    [modifica] Speed Metaller
    Prima ancora che il kebabbaro se ne accorga, lui ha già preso il kebab, pagato, mangiato, digerito, ruttato, cagato sul bancone, preso il bis, ridigerito, ruttato, cagato in testa al kebabbaro, scolato 10 birre, vomitato nel frigo delle bibite, salutato e uscito. Fico eh?

    [modifica] Death Metaller
    Arriva trascinando un cadavere di orso grigio ancora sanguinante. Con le interiora della bestia disegna per terra davanti al kebabbaro una stella a 8 punte, e si mette al suo centro. A quel punto prende il fegato dell’orso e comincia a sbranarlo. Finito il lauto pasto, entra e decapita con un coltello il commesso, strappandogli gli occhi dalle orbite a mani nude. Poi si lecca le dita. Stupra la carcassa e le dà fuoco cantando una canzoncina intotolata “Vittu Perkele Satana”. Va nel retro del locale dove trova la moglie, la figlia e il cane dell’uomo. Stupra tutti uno dopo l’altro per 10 volte, poi li squarta tutti e mischia il loro organi con quelli degli altri. Infine cosparge tutto di benzina e le da fuoco. Il kebab? Non lo prende… non gli è mai piaciuto. È vegetariano.

    [modifica] Prog Metaller
    Arriva e prima che il kebabbaro possa dire “A”, impugna contemporaneamente le sue tre chitarre, una a 6 corde, l’altra a 12 e l’altra a 40 corde, e comincia un assolo lunghissimo. Al termine di questo il kebabbaro è morto, da 20 anni. Sono scoppiate altre 3 guerre mondiali e l’ultima guerra ha creato un inverno nucleare a cui nessuno, tranne il Prog Metaller, è sopravvissuto. Sono passati più di due secoli ma lui non è invecchiato di un giorno. Lascia perdere il kebab perché non ha fame, anzi è un po’ stanchino e decide infatti di andare a casa a riposare un po’.

    [modifica] Folk Metaller
    Il Folk Metaller mangia solo carne di cinghiale alpino una volta al mese, cacciato da lui in persona nei boschi della Finlandia. Quindi non va mai dal kebabbaro.

    [modifica] Grind Metaller
    Arriva vestito solo di mutande borchiate, entra dalla vetrina, sfondandola, prende il kebabbaro per il bavero, lo guarda in faccia con espressione truce e gli urla parole a caso per mezz’ora, spaccandogli i timpani e mandandolo in coma. Si serve da solo e non paga, perché quel fottuto vucumprà di merda non merita rispetto! Anche se manda avanti un’intera famiglia procurandosi di che vivere con quel piccolo locale da ormai 15 anni.

    [modifica] Black Metaller
    Entra a mezzanotte nel kebab pieni di croci rovesciate e svastiche, e quando si accorge che la metà della gente dentro non è ariana, e che l’altra metà sono sedicenni comunisti impala tutti sacrificandoli a satana per poi bruciare e/o sodomizzare le carcasse

    [modifica] Glam Metaller
    Arriva sculettando come una checca. Entra nel locale e comincia a strusciarsi contro il kebabbaro, il quale (saggiamente) tira fuori un fucile a pompa da sotto il bancone. Al che la checca di merda comincia a fare allusioni sgradevoli riguardanti la lunghezza dell’arma e parlare solo con doppi sensi. Il kebabbaro interrompe quel frocio scaricandogli 10 caricatori di sale grosso nelle palle, poi lo prende e lo sbatte fuori dal locale. Il tutto senza dire una parola. E questo perché LUI è un vero metallaro!

    [modifica] Doom Metaller
    Entra, chiede un kebab, lo mangia, paga, e si suicida.

    [modifica] Funeral Doom Metaller
    Versione 1:Si suicida.

    Versione 2:Entra dal Kebbabbaro.con le lumache che gli sgommano accanto e con una lentezza esasperante. Ma non solo la lentezza è esasperante, ma anche il suo modo di chiedere il Kebab: vvvvvvvvvvvvoooooooooorrrrrrrrrrrreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeiiiiiiiiiiiiiiiiii uuuuuuuuuuuunnnnnnnnnnnnnnn ppppppppppppooooooooooooooooooo ddddddddddddiiiiiiiiiiiiiii cccccccciiiiiiiiiiiiiiiiiiibbbbbbbbbbbboooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo. L’effetto della frase è immediato, e utti i presenti putrefaggono seduta stante. Il FDM si guarda attorno e accorgendosi dell’orrenda desolazione che lo circonda esce urlando e piangedo lacrime d’acido nero. E si suicida.

    [modifica] Nu Metaller
    Comincia a fare freestyle in growl davanti al locale. Dopo due ore spese così inutilmente, entra, chiede un kebab in tono superiore perché, anche se quello che ha davanti è un “fratello di strada”, non merita comunque rispetto perché il Nu Metaller è in realtà un cazzo di leghista razzista figlio di papà pieno di soldi. Il kebabbaro ammazza il Nu Metaller.

    [modifica] Gothic Metaller
    Arriva dal kebabbaro in una notte di luna piena cavalcando un cavallo nero, con gli occhi rossi, una rosa nera insanguinata in bocca e una spada nel fodero… Entrato, ammantato d’ombra, chiede un kebab e, al momento di pagare, scappa, perché ha sperperato tutta la sua paghetta per quelle minchiate sceniche di prima.

    [modifica] Emo Metalcore
    Arriva al bancone del kebabbaro vestito da skater con vans e frangietta piangendo per i grandi mali del mondo (ha finito i soldi per le lamette…) mentre rotea insulsamente delle bacchette da batterista. Mangia il kebab, ma non lo può pagare, quindi si mette a piangere invocando su di sé una morte lenta e dolorosa. Il kebabbaro esaudisce le sue preghiere usando le bacchette del cliente. Dopodiché mischia il corpo alla carne del kebab, che verrà mangiato con gusto dagli altri metallari usando sempre le bacchette del malcapitato.

    [modifica] Brutal Death Metaller
    Il Brutal Metaller arriva con pezzi di intestino umano tra i denti, sporco di sangue di Emo (il suo pasto preferito). Appena arrivato violenta il kebabbaro, poi prende sua figlia, ci si fa un kebab, uccide tutti i presenti, squarta il cane, gli apre le budella e le fa mangiare al kebabbaro. Dopodiché lo ristupra. Poi paga una birra e se ne va fischiettando la quarantunesima sinfonia di Mozart.

    [modifica] Viking Metaller
    Il Viking Metaller arriva a bordo di un drakkar vichingo, (sì! e anche se il kebabbaro è sulla terraferma, non importa!) ordina e paga un kebab, ma al primo morso, capendo che non è cinghiale, si incazza e distrugge il locale a cannonate. Dopodiché se ne va.

  3. emax

    HEAVY METAL Il protagonista arriva su una Harley Davidson, uccide il drago con un rutto,
    beve qualche pinta di birra e si scopa la principessa
    GRIND METAL Il protagonista arriva, urla qualcosa di completamente
    indecifrabile per circa 2 minuti e poi se ne va…
    POWER METAL Il protagonista arriva a cavallo di un unicorno bianco, uccide il drago con la sua spada di smeraldo , salva la principessa e fanno l’amore in una foresta incantata
    THRASH METAL Il protagonista alza l’ascella e con il fetore uccide il drago e la principessa.
    FOLK METAL Il protagonista arriva con degli amici che suonano accordion,
    violini, flauti e molti altri strumenti bizzarri, il drago si addormenta (a
    causa di tutte le danze), tutti i presenti diventano istantaneamente gay e la cosa si risolve con una polka totale in mezzo a elfi, folletti e trans brasiliani…
    il protagonista se ne va senza la principessa
    VIKING METAL Il protagonista arriva a bordo di una nave, uccide il drago con la
    sua potente ascia, lo cucina e se lo mangia, stupra a morte la principessa,
    razzia il castello e da fuoco al luogo prima di andarsene
    DEATH METAL Il protagonista arriva, uccide il drago, si fa la principessa e la uccide, poi se ne va
    BLACK METAL Il protagonista arriva a mezzanotte, uccide il drago e lo impala
    davanti al castello dopo averne bevuto il sangue…..La principessa la offre a Satana, perché il blackster non scopa. Mai.
    GORE METAL Il protagonista arriva, uccide il drago e sparge le sue viscere
    davanti al castello, si fa la principessa e la uccide…..poi si fa ancora il
    cadavere, le squarta il ventre e mangia le sue viscere, si fa la carcassa per
    la terza volta, da fuoco al cadavere dopodichè se lo fa per l’ultima volta
    DOOM METAL Il protagonista arriva, vede quant’è grosso il drago e pensa che non
    lo potrà mai sconfiggere, cade in depressione e si suicida…..il drago mangia
    il suo corpo e anche la principessa
    PROGRESSIVE METAL Il protagonista arriva con una chitarra e suona un assolo per
    26 minuti, il drago si ammazza per la noia, il protagonista arriva nella stanza
    da letto della principessa e si cimenta in una suite di 74 minuti in scale neoclassiche … la principessa fugge, e ora sta cercando il protagonista “HEAVY METAL”
    GLAM METAL Il protagonista arriva con fuseaux lilla, capelli cotonati viola, pailletes ovunque e rossetto blu elettrico. Il drago muore…dalle risate, il protagonista diventa damigella di corte della principessa e per prima cosa fa dipingere il castello di rosa shocking.
    NU METAL Il protagonista arriva in skateboard, cade. Il drago e la principessa
    si fanno beffa di lui.
    NU METAL (TAKE 2) Il protagonista arriva ricoperto di piercing e dreadlocks.
    Sta per attaccare il drago ma si ricorda di quando suo padre lo menava da
    piccolo e scoppia a piangere, facendo il movimento classico del nu metal “mi
    guardo le palle”… La principessa si fa il drago
    INDUSTRIAL METAL Il protagonista arriva indossando un abito oliato e lucido, mostra il dito medio al drago e viene scortato via dalla sicurezza.

  4. Porca miseria Emax quando torno a Cagliari t’ammazzo!! 😉 Mi sono messo a ridere da solo in ufficio come un cretino. Ad un certo punto e’ entrato il prof e sono scoppiato a ridere quando ho letto a storia del kebab. Al che mi ha chiesto cosa avevo da ridere… gli ho detto che mi era arrivata una e-mail da un amico con una barzelletta troooopppooo divertente. 😀

  5. emax

    Nell’ultimo mi son dimenticato il titolo:

    Come salverebbe una principessa un metallaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...