Fasci sparsi

1.  «Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interni (…). Gli universitari? Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì». Le parole di un criminale che non si può denunciare né mandare in galera. Il fascismo non è morto con lo sbarco con gli alleati ma lo abbiamo cresciuto e nutrito nel grembo per cinquant’anni. Notare il “quel che feci io”: signor giudici l’imputato ha ammesso in un trafiletto di giornale ciò che migliaia di processi non sono riusciti in trent’anni.
2.  Mi chiedo come si possa fare il mestiere dello storico dopo un Berlusconi del genere. Cioé cosa verrà scritto nei libri storia? Quello che è stato detto o quello che è stato negato? Quale sarà la verità storica? E la fa tutte le volte. No, Berlusconi non è come Mussolini. Non ha le palle di parlare davanti alle folle senza negare cinque minuti dopo quello che ha appena detto.

3. Mi pare di ricordare un film pornocon un’orgia gay nazista. Sì vabbè erano lesbiche naziste ma più o meno ci siamo. Alla fine ‘sto 10% di froci della popolazione vota Forza Nuova e va a messa.

4. Io sono un seguace di Lombroso, e raramente ho sbagliato. Con una faccia del genere cosa vi aspettatavate?

5. Non vedevo quel’indumento ornamentale orribile chiamato keffiah da ormai dieci anni. Rivederlo nelle foto delle manifestazioni mi ha fatto venire i brividi. Meno male che le superiori le ho finite. Tutte quelle persone finte comuniste, le bandiere rosse, i megafoni, e pensare che 3/4 di quelli alle passate elezioni ha votato Berlusca.

Annunci

17 commenti

Archiviato in Uncategorized

17 risposte a “Fasci sparsi

  1. marcoboccaccio

    1. che cossiga sia il responsabile di infinite sciagure dell’italia non mi stupisce. una per tutte: la caduta del primo governo prodi.
    2. berlusconi è un buffone, un (per usare le sue stesse parole) turista della democrazia.
    3. da frocio confermo che una buona parte di noi sta a destra. è per questo che la carfagna afferma che il problema gay non esiste.
    4. non c’è mica solo lui: basta guardare calderoli.
    5. speriamo che quegli elettori di berlusconi si rendano adesso conto. ma è più probabile che lo voteranno ancora.

  2. Eppure, tutto ciò non deve sorprenderci…

  3. tauzero

    Rispondo sul punto 2, in una parola: populismo.
    Negli USA ci sono passati cento anni fa. Noi siamo ‘leggerissimamente’ più indietro…

  4. OT: sono sicuro che ti interesserà firmare questo appello per l’università italiana:

    http://www.meritonella133.tk/

  5. Insomma mi par di capire che nessuno di noi riesce piu’ a sorprendersi di nulla. siamo stati anestetizzati a tutto questo da anni. Un po’ come nei paesi dove c’e’ la guerra nessuno fa piu’ caso ai morti.

  6. Paolo

    Superiamo questa visione di fascista=borghese reazionario, perchè se continuiamo così il buon Bombacci non riuscirà mai a godersi il suo meritato riposo. Per quel che riguarda Haider, non so dubito sempre di questi gay post mortem, se anche fosse vero ha un illustre predecessore con cui ha per altro in comune anche la tragica fine, Pim Fortuyn.

  7. mountpalomar

    Non è un’intervista televisiva è vero, ma la cosa che più mi ha colpito è che sembra quasi che il giornalista passi sopra a “quel che feci io” come se non se ne accorgesse neanche dell’enormità di quella frase.
    Che pensi certe cose si può accettare, che le dica ai quattro venti un po’ meno, ma che confessi di esserne responsabile senza che il giornalista alzi un dito e dica: “Scusi?”

  8. E sul corriere.it un bel sondaggio disegna una realtà concorde con i personaggi di cui sopra:
    http://www.corriere.it/appsSondaggi/votazioneDispatch.do?method=risultati&idSondaggio=3564

    il 54% è con berlusconi e i suoi manganelli. Come potete vedere l’italiano medio è profondamente fascista di natura e gli basta il politico giusto al momento giusto per farlo scatenare.

  9. mashiro

    O.T.

    Fabrizio, chiedo a te (che sei sicuramente più informato di me) se sia possibile mettere in galera questa giornalista (Gaia Cesare) de “Il Giornale” per l’articolo che ti allego qui sotto. Bisogna ricordarsi che OMS ha tolto l’omosessualità dalla lista di “disturbi psichici ” nel 1990!!!

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=300923

    p.s. perché una cosa è la libertà di stampa, un’altra è esprimere razzimo in un quotidiano che riceve finanziamenti pubblici.

  10. quello che a me pare più incredibile è che quella intervista non sia stata ripresa praticamente da nessuno, c’è stato un globale e tacito accordo di insabbiamento… sarà per il rispetto verso un vecchio rimbambito, va beh, però…

  11. Per Mashiro

    No non credo si possa andare in galera. Al massimo in un paese normale ci potrebbe essere la possiiblità di essere radiati dall’albo dei giornalisti. Comunque il Giornale non è nuovo a proporre le teorie di Nicolosi e della cristoterapia. La cristoterapia era il cavallo di battaglia del parroco ora al processo per pedofilia, Gelmini. Non so se ti ricordi. Tutto il centro destra si mosse in sua difesa, salvo lascianrlo nella merda dopo che si scoprì che decine di ragazzi lo denunciarono e ora rischia grosso. Tra l’altro prendeva finanziamenti pubblici per la cristoterapia.
    No diciamo che non c’è via d’uscita per queste cose specialmente di questi tempi.

  12. Per Raser

    Già, a parte noi bloggers nessuno ne ha parlato. E’ una vergogna.

  13. klingsoror

    la keffiah… ma non si è ancora estinta?

  14. Nikkey

    Kossiga aveva detto “Fare quel che feci io” ecc. ecc. in tono provocatorio (spero)… Quelli al governo mancanti di senso ironico l´hanno inteso sul serio e abbiamo visto la sceneggiata dei black block all´amatriciana. Non sono di Roma, ma con un auto si puo´arrivare in piazza navona, cosi, senza che ci siano fermi e controlli ? E con un camioncino ? E quelli del sindacato di polizia non dicono niente sui sospetti o certezze che i provocatori siano poliziotti in borghese ?
    Non saremo mai una democrazia.

  15. Cossig non scherzava Nikkey. E l’ha ripetutto pure ad una seduta della camera.

  16. Nikkey

    @Fabristol…
    Ma cos´e´la cristoterapia ?
    Ma non sara´mica la pratica di lanciare cristi e madonne a 360 gradi sferici ?
    No, perche´io gia´la pratico da decenni, e con ottimi risultati.
    Se siete nel campo tecnico, 2 o 3 madonne ben assestate possono ripristinare il funzionamento di qualunque apparecchio, circuito o programma.
    Sono a disposizione per dimostrazioni al cicap.
    Ciao.

  17. LA cristoterapia consiste nell’utilizzo della preghiera e del ritiro spirituale in comunita’ della chiesa per guarire dall’omosessualita’. Entri frocio, esci con una nerchia sventrapapere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...