L’alieno

Fini ormai e’ un alieno all’interno del centrodestra clericofascista. Sul fronte clericale si e’ sempre dimostrato coerente e non prono ai diktat d’Oltretevere: legge 40, legge 194, diatribe su responsabilita’ della Chiesa nella Seconda Guerra Mondiale, eutanasia e caso Englaro. Ricordiamo poi la sua voce sempre forte fuori dal coro per quanto riguarda immigrazione e diritti degli extracomunitari. Ieri ha detto parole dure contro chi discrimina a lavoro gli immigrati; fu contrario alla tassa per il permesso di soggiorno voluta dalla Lega; ora addirittura ha preso le difese della Bernardini per il caso dei rumeni pestati in carcere.

Molti dicono che Fini si stia comportando in questo modo perche’ punta a prendere il posto di Berlusconi alla guida del centro-destra o addirittura di capo di Stato. A me pare che Fini stia diventando molto antipatico agli elettori di centro destra e quindi la prima ipotesi e’ da cestinare. Per quanto riguarda la seconda ipotesi non vedo dove si trovi lo scandalo. Avere un capo dello stato garantista, laico, che non discrimina in base a razze o religioni credo che sia un bene. Insomma ammiro i coraggiosi e gli anticonformisti.

Annunci

28 commenti

Archiviato in Uncategorized

28 risposte a “L’alieno

  1. juhan

    è stato segretario del partito nazionale fascista, se ti sembra poco…

  2. juhan

    quindi non mi fiderei troppo, anzi non mi fido per niente. A meno che dica apertamente (e dimostri con i fatti) che ha cannato tutto.

  3. “Molti dicono che Fini si stia comportando in questo modo perche’ punta a prendere il posto di Berlusconi alla guida del centro-destra”
    Magari!

    per Juhan:
    anche sulla base della mia esperienza personale credo che si possa cambiare radicalmente idea su temi rilevanti come quelli citati nel post di Fabristol in modo sincero e non opportunistico…

    Quanti intellettuali sono stati convinti fascisti (come documentato da Mirella Serri nel libro “I redenti”) salvo poi passare sul versante politico opposto al termine della sconda guerra mondiale?
    Perchè la loro “conversione” è stata accettata senza problemi e la loro buona fede non è mai stata messa in discussione?

    Chi scrive è a favore dell’immigrazione libera ed è antiproibizionista…
    Cinque o sei anni fa le mie posizioni su queste temi erano esattamente opposte…
    Sono sinceramente convinto delle mie idee ora così come ero sinceramente convinto della bontà delle mie idee allora…

    La vita, quello che ci succede, le esperienze che facciamo, le persone che conosciamo, le nostre letture…
    Tutto questo e molto altro ancora contribuisce a modificare le nostre convinzioni, anche quelle più radicate…

    Non sempre il fatto di non cambiare mai idea su nulla è indice di coerenza e non sempre cambiare idea equivale ad opportunismo…
    Molte volte non cambiare mai idea su nulla dalla propria nascita alla propria morte è invece indice di ottusità e di chiusura mentale…

  4. Paolo

    Fini non solo è stato segretario dell’Msi, ma una volta ha addirittura cercato sul dizionario il termine “duce”. Secondo me, in nome della democrazia, dovrebbe essere messo al confino, insieme a tutti i fascisti, gli ex fascisti, i neo fascisti, i post fascisti, ed a tutti gli altri pericolosi sovversivi.

  5. In effetti chi non era comunista o fascista 50 anni fa e ora siede al parlamento? Certo dal mio punto di vista personale un politico con un passato pesante come quello di Fini deve ancora fare di piu’ per dimostrarmi la sua sincerita’ pero’ non sono convinto che una persona non possa cambiare idea. Anzi bisogna cambiare idea. Ho piu’ paura di chi e’ non cambia mai idea, perche’ li’ si annida il fanatismo.
    Anche io ho cambiato idea molte volte su tanti argomenti in passato prima di approdare alla mia collocazione politica attuale.
    Comunque sia il comportamento di Fini puo’ esser utile a far ragionare le coscienze di molti elettori di centrodestra annebbiati dal clericofascismo.

  6. Per Paolo

    dimenticavo che per qualcuno Fini e’ un traditore… 😀

  7. Caro Fabristol, sono d’accordo con te che Fini sia stato coerente su certi aspetti etici.

    Spero solo che non parli con lingua biforcuta, come ha fatto spesso nel passato (vedi la storia del predellino, mollo Berlusconi e lo insulto anche, per poi buttarmi nelle sue braccia appena cade il governo Prodi) .

    Purtroppo, non possiamo che aggrapparci a queste cosucce in questo paese: Sperare in un ex fascista, forse voltafaccia o forse no.

  8. PEr Knulp

    Gia’, non avrei mai pensto di elogiare Fini. Vuol dire che siamo caduti veramente in basso e che quelli che dovrebbero dire le cose che dice Fini non ci sono.

  9. sam

    io di lui continuo a non fidarmi. forse è solo un pregiudizio, ma che ti devo dire?

  10. Sam non ti sto mica dicendo di votarlo o di sposartelo. Neppure io ora come ora avrei il coraggio di votarlo. Pero’ e’ giusto far notare e sorpattutto apprezzare gesti e parole che dovrebbero essere propri di altre forze politiche ma che invece troviamo in bocca a Fini. E ‘qua la cosa straordinaria.

  11. juhan

    insomma se ho capito bene è un po’ come si diceva di montanelli: che era una testa di cazzo di democristiano ma onesto e ha finito di riconoscere che silvio…

  12. Timeo Danaos et dona ferentes; però giudico l’albero dai frutti, e qui non c’è mica fretta.
    Abbiamo parecchio tempo davanti per vedere come evolve il nostro eroe.
    Tanto Silvio è immortale quasi quanto Pannella.

  13. Corrado

    Quanti repubblichini ora siedono tra le fila del centrosinistra o anche della sinistra più estrema. Eppure nessuno ha mai pensato di criticare Dario Fo, o Giorgio Bocca…
    Fini sta facendo un gioco pericoloso: corre sul filo del rasoio e probabilmente mira a un posto al sole migliore di quello che ha, ma vista la grande delusione che mi provocano entrambi i grossi schieramenti attuali, preferirei uno come lui che pur con il suo passato fa una grossa virata, tanto non potrà andare molto peggio di così(riferendomi alle legislature dal 90 in poi giusto per stare nel”recente”).
    Oltretutto ricordo un’intervista di qual che anno da in cui dichiarava che lui è costretto a fare un tipo di politica che per molti versi sarebbe di sinistra perchè in Italia la sinistra non fa la politica che dovrebbe fare.

  14. sam

    Ma neppure di sposarlo, spero! 😉

  15. Scusate, ma mi pare che ci sia una differenza enorme tra la “conversione” di un intellettuale e quella di un politico.
    Il primo infatti ha solo da perderci (per mancanza di coerenza, o accuse di sevilismo) mentre il secondo ha tutto da guadagnarci… e percio’ il suo cambiare ideaa sembra sempre quantomeno sospetto!

    Per quanto riguarda la domanda di Fabristol chi non era comunista o fascista 50 anni fa e ora siede al parlamento?
    Sembri dimenticare, car amico, che la nostra repubblica (la cosiddetta prima, almeno) si e’ sempre basata proprio sulla conventio ad excludendum tanto di fascisti, quanto di comunisti e che quindi, tanto per fare alcuni nomi di genere molto diverso Andreotti, Scalfaro, Cossiga, Ciampi, Colombo (tutti senatori a vita) non sono mai stati ne’ comunisti ne’ fascisti!

  16. Cachorro Quente

    Fini è la speranza in Italia di una “destra normale”. Che questa speranza venga da uno con una lunga storia nell’estrema destra, è un problema dell’Italia, non di Fini.

    Comunque credo che sia un po’ il D’Alema del PDL, piace più ai suoi avversari politici che non a quelli della sua parte.

  17. Montanelli democristiano? No, lui era fascista e molto più di Fini. Solo che quando uno, anche se in passato osannava le virtù del duce, si mette contro Berlusconi allora diventa paladino dei Sinistri.

    Su Fini ho una posizione semplice. Non mi devo fidare, visto che non intendo sposarlo e nemmeno prestargli dei soldi. E’ vero, invece, che attualmente è tra i pochissimi che pubblicamente esprime posizioni simili alle mie, al contrario di tante altre entità socialiste, di sinistra, oppure liberali e liberiste che tutte insieme fanno il PCC, Partito dei Chierichetti Cresciuti.

  18. Montanelli era un conservatore che in gioventù si infatuò del fascismo e del Duce. A sua parziale discolpa possiamo anche dire che era cresciuto nell’Italia fascista quindi aveva ricevuto un indottrinamento dal regime non irrilevante.

    Ma nel dopoguerra chiamava Mussolini “brigante” e attaccava Berlusconi paragonandolo al Duce, quindi dire che fosse fascista mi sembra ingiusto.

  19. juhan

    lavorava per berlusconi, fino e a un certo punto non serviva più, proprio come trippone e mitrokkio.

  20. Emiazz

    Ciao Fabristol, ho 18 anni e ti seguo da qualche mese, mi interessano in particolare alcuni tuoi giudizi sull’andamento di questa Italia sempre piu misera.
    Visto quello che scrivi di Fini, mi piacerebbe sapere cosa pensi di Di Pietro (ti suggerisco approposito l’intervista di oggi a 8 e mezzo su la7).

    Grazie 😉

  21. Per Emiazz

    Spero di non deluderti dicendo che Di Pietro mi è culturalmente, politicamente e antropologicamente estraneo.

  22. nb

    Ho sempre pensato che fini cambiasse non idea, ma posizioni, solo per convenienza, ossia che cambiasse posizioni senza cambiare la sua ide, o forse non avendo mai avuto un’idea. Visto però che questo è un momento dove sembra aspettino anni di destra clericale, fatico a vedere la convenienza, quindi spero tu abbia ragione…
    anche se fini, a voler ben vedere, non è per nulla liberista, spesso statalista, quindi per assurdo – ma ormai con le categorie chi ci si razzapezza? – si avvicina più ad una “sinistra” moderna che non una “destra” moderna…. non trovi?

  23. Però — cazzo! — Di Pietro è l’unico che fa opposizione! Ha un mucchio di difetti, sarà grezzo culturalmente, politicamente e antropologicamente, ma la politica è compromesso, è il meno peggio, e al momento, a meno che non intervenga Soru a dare una scossa alla situazione, votare Di Pietro mi sembra l’unico modo per inviare un segnale.

  24. “A sua parziale discolpa possiamo anche dire che era cresciuto nell’Italia fascista quindi aveva ricevuto un indottrinamento dal regime non irrilevante.”

    Anche i miei nonni. Solo che loro furono entrambi partigiani. Mentre Indro decantava le virtù del Duce. Per questo chiamarlo fascista mi sembra veritiero e doveroso. Cambiare idea dopo che si è perso è abbastanza di comodo, non trovi?

  25. Non dico che non lo sia stato, dico che non è corretto dire che è stato solo quello.

    Se dobbiamo spiegare a qualcuno a che categoria politica Montanelli apparteneva, la risposta è : al conservatorismo. Perché nella sua maturità fu un conservatore, e la sua opera intellettuale appartiene al conservatorismo e quindi tra le altre cose all’antifascismo.

    “Cambiare idea dopo che si è perso è abbastanza di comodo, non trovi?”

    Non saprei, volendo poteva anche non cambiare idea come fecero in molti, però lui l’ha fatto.

    (i miei nonni invece erano degli imboscati, sono molto orgoglioso di loro)

  26. juhan

    Siccome indeo l’ho tirato in ballo io dico che i suoi conservatori sono finiti quasi tutti con silvio e con la lega. Ho messo “quasi” perché c’è senz’altro chi, oggi o domani, non lo ammetterà mai.

  27. Emiazz

    non mi deludi, se fosse per quello nemmeno io sono molto vicino a lui, ma allo stesso modo in cui trovi in fini qualcosa di positivo, io trovo di pietro uno dei pochi che si muove attivamente contro la trasformazione della nostra democrazia in un regime!
    la risposta alla domanda “Quis custodiet ipsos custodes?” ce l’abbiamo nella Costituzione e in chi dovrebbe difenderla, e mi sembra ke Di Pietro sia l’unico a rendersene conto e a seguire questa via contro chi sta facendo dell’Italia un regime.
    Per questo sono d’accordissimo con quello ke dice hronir su di lui: nonostante tutti i difetti vedo in lui l’unica opposizione in questo momento (ne è una prova quanto sia bersagliato da giornali e da berlusconi stesso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...