Non ci voglio credere

Lanci di agenzia da un mondo utopico, distopico, un’ucronia impossibile:

15:41 Berlusconi: “Accoglierei dimissioni di chi non vuole il decreto”

Nel corso del Consiglio dei ministri, secondo quanto si è appreso, il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo avrebbe espresso forti perplessità. Ma il premier Berlusconi avrebbe insistito sulla necessità della compattezza dell’esecutivo dicendo, che in caso contrario, avrebbe dovuto chiedere un passo indietro da chi non avesse votato il decreto.

Qui Berlusconi sta dicendo alla Prestigiacomo di dimettersi. E dire che fino a qualche mese fa diceva che era una questione di coscienza. O voti cosi’ o sei fuori.

Monsignor Elio Sgreccia, presidente emerito della pontificia accademia per la vita, ha detto: “Eluana è viva, ha il diritto di vivere, e la comunità politica deve sostenere la sua vita con i mezzi che ci sono”

Non avevamo dubbi zecca.

Berlusconi: “Nel caso di Eluana Englaro sussistono i presupposti di necessità e urgenza, presupposti che sono affidati alla responsabilità del governo in base all’articolo 77 della Costituzione: poi spetta al Parlamento decidere se confermare o meno questi presupposti”

Come dire: non me ne importa un cazzo del Quirinale.

Berlusconi: “Ogni sforzo per non farla morire. Eluana potrebbe fare figli”

[…] no comment.

Berlusconi: “Non farò omissione di soccorso”

E’ arrivato il supereroe mascherato.

Berlusconi ha detto: “Eluana è una persona viva”

Vaticano: “Governo coraggioso, ci hanno ascoltato”

Se qualcuno ancora mi dice che la Chiesa non interviene nella politica italiana e che noi siamo degli anticlericali estremisti che fanno una battaglia di retroguardia gli sputo in faccia.

Annunci

26 commenti

Archiviato in Uncategorized

26 risposte a “Non ci voglio credere

  1. Beh, chiamami, che lo faccio volentieri pure io.

  2. Io NO.
    La violenza NO.
    Anche nei termini, a mio parere, è meglio dimostrarsi diversi da loro. Se loro sono violenti, io non lo sono. E se la Chiesa dà uno schiaffo all’anticlericale, allora meglio porgere l’altra guancia.
    Gli sputi per me sono pari alle parolacce di Grillo. E dimostratemi che non è così. Davvero. Grillo fa adepti tra gli sconfortati. E io non voglio fare come Grillo o i suoi adepti.

  3. qua la situazione è gravissima. è golpe
    @nick: porgere l’altra guancia? eh no, adesso basta, ok niente parolacce o violenza, ma fatti. basta farsi sodomizzare

  4. Porgere l’altra guancia non significa farsi sodomizzare, ma anche fare uno sciopero della sete, perchè si ha sete di libertà, sete di informazione, sete di vita, quella vera, sete di non-sconforto, sete di non-depressione, sete di giustizia. Potrebbe essere anche andare davanti ai centri di potere, davanti alle sedi delle testate giornalistiche e stare fermi a vederli passare, a vederli ignorare chi dissente.
    Putroppo io e qualcun altro, nel caso remoto che ci sia qualcuno che la pensi in maniera simile alla mia, non potremmo far nulla perchè forse si sarebbe in pochi. Le minoranze non vengono rispettate in Italia. Ma Ghandi insegna…

  5. Nick nessuno qui ha parlato di violenza. Sei stato tu a nominarla. Io sono Radicale, pur non facendo piu’ parte di Radicali Italiani. E lo sai bene. Non mettermi in bocca cose che non ho detto.

  6. Pure io ero radicale e stimavo Pannella, prima che coi suoi scioperi mettesse sullo stesso piano La Moratoria sulla Pena di Morte e la Commissione di Vigilanza RAI. Ecco, così è finita la stima, passando alla dovuta compassione per la senescenza.

  7. Ragazzi, Napolitano non ha firmato, ma certo non è finita qua…

  8. ferrigno

    Porgere l’altra guancia? E perché mai, per guadagnarsi il regno dei cieli?
    No grazie.

    Bisogna reagire.

  9. Neurobi il radicalismo e’ una famiglia politica, non un partito. Si puo’ essere radicali pur non condividendo le idee di Pannella.
    Qui nessuno porge la guancia: qui si parla di fare lotta nonviolenta. Scioperi, manifestazioni, scioperi della fame (e voglio vedere se applicano il decreto pure a noi; mettetecelo il sondino in gola se vi riesce, preti), attivare canali internazionali, l’Unione Europea.
    Oggi mando una e-mail alla BBC e al Guardian.

  10. ferrigno

    Napolitano non firma!

  11. emax

    Berlusconi: “Senza il dl torno al popolo per cambiare la Costituzione”

    ..speriamo

  12. Sì, ho parlato io di violenza e non lo nego: la violenza non è solo quella fisica ma anche quella delle parole. A mio parere anche dire “Se qualcuno ancora mi dice che la Chiesa non interviene nella politica italiana e che noi siamo degli anticlericali estremisti che fanno una battaglia di retroguardia gli sputo in faccia.” è violento. E’ quello che traspare. Lo sputo per me è violenza, sia pure lo sputo telematico. Un conto è non condividere per nulla e un conto è il disprezzo dello sputo. Un conto sono le idee non condivisibili e un conto sono le persone che le esprimono. Un conto è il giudizio sull’azione, un conto è il giudizio sulla persona.
    Creare le barricate tra persone porta alla violenza, discutere sulle idee può, a mio avviso, portare a molti frutti.
    Così, ripeto, si rischia di fare la fine dei grillisti, degli incazzati e basta, dei disperati.
    Comprendo l’istinto a reagire, anche con lo sputo: autodifesa. Ma siamo sicuri che sia legittima? Questo mi trattiene dallo sputare e mi induce a cercare di razionalizzare, a non farmi prendere dalla rabbia.

  13. @nick: sulla modalità di azione siamo d’accordo quindi. non riesco a capire quel “porgere l’altra guancia” però…

  14. Nick stai creando un polverone dal nulla.
    Per piacere non sviamo l’attenzione dalla tragedia a cui stiamo assistendo.

  15. Porgere l’altra guancia… volutamente ho fatto un paragone evangelico. Mi riferisco al valore tutto umano di questa azione. Il porgere l’altra guancia è pari, dal mio punto di vista, alla cicuta che si è bevuta Socrate. Se ho citato il “porgere l’altra guancia” è perchè questo, forse (e lo dico quasi sottovoce), appartiene più ad altri (vedi i radicali) che a molti dei cattolici. Mostra a mio parere la contraddizione di quell’ambiente (che in qualche modo ho conosciuto moooolto da vicino… non biasimatemi!).

  16. @nick: adesso ho capito cosa intendevi, però resto dell’idea che non si può più dargliela vinta. non c’è nessun motivo per cui altri possano decidere della mia vita, e per impedirlo bisogna agire attivamente

  17. La tragedia è sotto gli occhi di tutti. E la vedono tutti. Io non sto sviando, sto esprimendo la mia opinione non solo sulla vicenda, ma anche su quello che scrivi (altrimenti avrei commentato solo la vicenda direttamente sul sito del Corriere). Sono orripilato quanto te dalla vicenda. Ma non sono d’accordo sul modo di reagire. Il contenuto per me va bene, ma la forma no. E la forma penso sia importantissima quanto il contenuto.
    Timidamente ti dico che non credo di aver sollevato un polverone dal nulla.

  18. A heavyhorse:
    Sì, bisogna reagire attivamente a questa situazione, non si può reggere. L’azione è necessaria, si rende necessaria. Resta da capire quale. Io mi aspetto che qualcuno un po’ più importante di me, più conosciuto (radicali ci siete?) proponga uno sciopero della sete e della fame, lasciarsi “morire” come viene impedito ad Eluana. Nel mio piccolo parteciperei anche io. Ma (non per esasperare il clima del dibattito, ma per ribadire la mia contrarietà agli atti violenti) non con gli sputi (ripeto, siano anche telematici) in faccia a chi non la pensa come me/noi.

  19. juhan

    proposta per la nuova costituzione:
    art. 1. L’Italia è una repubblica teocretica clerico-fascista fondata sulle prepotenze dei vescovi.
    (è solo un abbozzo chi mi aiuta?, oltre a silvio)

  20. Senti Nick, chi mi conosce bene sa che non potrei torcere un capello a nessuno. Lo dico e lo ripeto: sono radicale non violento. Punto. Chiunque può capire che quello che ho scritto ha un valore simbolico, non “fisico”.
    Secondo, sono io responsabile delle cose che dico, non ho bisogno di qualcuno che mi faccia la predica. Ti prego di non offenderti.
    Per me l’argomento è chiuso. Ora pensa ad organizzarti(ci) per protestare.

  21. Perplessa

    Rispetto, libertà e vita.
    Rispetto per se stessi e per gli altri. Privarsi del cibo e dell’acqua per far ascoltare la propria voce? Sputare (anche se solo simbolicamente) per dimostrare il proprio dissenso? Qualcosa non mi torna… Come si può “pretendere” rispetto da altre persone se noi per primi lo neghiamo a noi stessi e agli altri?
    Libertà di poter decidere, di non essere d’accordo e di dirlo senza essere etichettati come chi non apprezza il valore della vita…
    Ma cos’è vita? Eluana non mangia, non beve, non si muove, non comunica, non sente, non vede…E’ viva solo perchè respira,ha battito cardiaco e, a quanto pare, può avere figli?
    Credo nei miracoli e continuerò a crederci, ma credo anche e soprattutto nella libertà di poter non credere nei miracoli………

  22. sam

    Non credo che mi basterebbe la saliva, Fabri…

  23. Messaggio di servizio (magari cancellalo dopo averlo letto)

    Ciao Fabrizio,
    sono sempre il nickpolitik di sopra. Mi sono sloggato (nessuna caviglia 🙂 ) per poter inserire il mio indirizzo e-mail. Vorrei poterti contattare per e-mail in privato, se possibile e se non ti dà noia. Puoi fornirmi un indirizzo e-mail a cui contattarti?
    Con stima
    Nick

  24. Ti ho scritto una e-mail all’indirizzo con cui ti sei loggato a wordpress.

  25. marcoboccaccio

    a me sembra che berlusconi ha “colto la palla al balzo” per invocare la libertà (sua) dal capo dello stato, carica che gli dà fastidio quasi quanto la magistratura. e la chiesa cattolica ha fatto la stessa cosa. sarà da vedere alla fine chi dei due vince. vedremo berlusconi e il papa litigarsi il potere sull’italia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...