Ti prendono per stanchezza

[nuovi update in basso alla fien del post]

Un anno fa mi sarei indignato con uno di quei post lunghi e pieni di afflato liberale, frasi memorabili e razionali, forza espressiva, retorica da rivoluzionario, varie ed eventuali ed avariate ecc. ecc.

Oggi non ho la forza di scrivere niente a parte darvi i link. Sono riusciti perfino a toglierci la voglia di indignarci questi bastardi.

La Carlucci che si diverte a censurare internet facendosi scrivere la legge da chi la rete vorrebbe chiuderla.

E altre belle cosette.

La rete non è più extraterritoriale, extrareale, extralibertaria. Ora gli stati la imbrigliano e la fanno rientrare nel mondo reale. Peccato, siamo stati testimoni di anni bellissimi, libertà inconcepibili da qualsiasi essere umano da quando cammina sulla Terra. Lo dissi in tempi non sospetti (ovvero più di due anni fa) che la rete sarebbe stata controllata dallo stato. Ciò che fa venire il sangue amaro è sapere che tutto questo viene fatto da gente completamente ignorante di internet e analfabeta.

UPDATE 1

Scopro solo ora che si sono fatti dei corsi di informatica ai parlamentari (ovviamente gratis). Un po’ come quando i comuni finanziano corsi di inglese o di informatica per gli anziani del paese.

UPDATE 2

Incredibile! Leggete e guardate questo. Sono dei bambini che non sanno come usare un giocattolo troppo complicato. Non hanno mai acceso un PC. Non sanno neppure ocme si usa internet e ne hanno paura, perche’ non possono controllarlo. Analfabeti.

Annunci

9 commenti

Archiviato in Uncategorized

9 risposte a “Ti prendono per stanchezza

  1. chemmifotte? il server nel quale è ospitato il mio blog è in ammerega e il mio whois è anonimo:)

    sì…non è così semplice…lo so…però ci mettono due minuti in più a trovarmi 🙂

  2. Vabbè anche il mio, e in più vivo all’estero, ma dall’aira che tira sembra che questo tipo di leggi verranno messe un po’ in tutta europa. La chiamano dottrina Sarkozy.

  3. Caro fabristol, l’ignoranza una volta tanto gioca a nostro favore, quelli non sanno quello che dicono, internet nel bene e nel male non si può controllare, è questione di numeri.

  4. @Gians: Ciononostante il diritto dei singoli non è più garantito. La libertà torna appannaggio di chi è in possesso delle conoscenze tecniche per mettersi al riparo dai provvedimenti dello stato. Per tutti gli altri, bisognerà tornare nella clandestinità. Useremo del linguaggio in codice, come facevano durante il risorgimento quando si scriveva W VERDI sui muri…

  5. Daniele

    oggi ho letto questo:

    Cassazione: “Forum on line non sono come la stampa”

    link:

    http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/tecnologia/internet-leggi/cassazione-10mar/cassazione-10mar.html

    Il mio pensiero, che queste persone fanno le leggi, ma queste vengono così male che poi non funzionano, ormai in italia tra il fare una legge e il fato che questa funzioni c’è di mezzo il mare.
    Credono che si possa imbrigliare la rete come fanno con la tv. Il problema che questi ignorando di cosa sia la rete, non conoscono la diffrenza tra un blog e un sito, tra un link ed un post.
    Non hanno idea di cosa sia un sever, se la limitano in italia, io posso fare 200 siti identici su altri server stranieri e sono soggetto alla legge degli stati in cui risiede, l’ unica cosa che possono fare e tagliarci la connessione, cosa che trovo molto remota, perchè anche in questo caso i poteri dell’ economia si fanno sentire.
    L’ unico mio dilemma e di come venga usata la rete in italia, questa infatti nel nostro paese rimane una protesi della tv, subisce l’ influenza di questa, ed infatti, i video più clikkati su you tube sono quelli di Amici e colorado cafè.
    La rete in italia c’è, ma è la capacita di saperla usare che manca.
    Ciao a tutti

  6. C’è anche questa proposta di legge redatta (come si è saputo dopo) da Luca Barbareschi:

    http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/tecnologia/p2p/bozza-governo/bozza-governo.html

  7. più che analfabeti, cavernicoli.

  8. @Junkie: Non sarebbe poi male un “nuovo risorgimento” 😉

  9. z3ruel

    Oddio, Strano mi fa quasi pietà…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...