La Provvidenza

Torno da un bellissimo weekend in Cornovaglia (vedere alcune foto) e ho avuto poco tempo per informarmi negli ultimi giorni. Da quanto ho visto e sentito però pare che questo terremoto sia stato uno stage perfetto per i protagonisti politici. Berlusconi ne è uscito bene, come un salvatore. Ma era inevitabile, non se ne può fare una colpa. Ha fatto quello che ogni primo ministro avrebbe dovuto fare (a parte le barzellette ovviamente).

Poi sarà il turno dell’altro, quello vestito come Otelma. Per quello ci sarà un bagno di folla, la seconda venuta del Salvatore anche senza aver fatto un cazzo. Notare la data del Primo Maggio, perfetta per rubare la scena a quei quattro gatti spelacchiati di comunisti che ancora esistono. Insomma la Provvidenza ha voluto questo terremoto per ragioni a noi sconosciute (vedi i preti che giustificano 300 morti come “partecipazione alle sofferenze del Cristo”; nessuno gielo ha chiesto se volevano partecipare) ma che avranno un effetto politico a lungo termine. E’ in questi momenti che si può credere in un progetto divino ben congegnato.

Poi ho letto qui.

15:46 Berlusconi scherza con una signora – 3

Prima di lasciare la tenda ha salutato i bambini con alcuni pizzicotti, e poco prima di salire in auto per lasciare il campo scuola, Berlusconi ha incoraggiato, abbracciandola, una signora. Le ha chiesto quanti anni avesse. “Presidente, ho 76 anni, ma mi raccomando, pensate ai giovani, che noi il nostro tempo lo abbiamo fatto”, ha detto la donna. Parole a cui il premier ha replicato scherzando: “Signora, parli per lei…”

Poco prima, visitando il campo scuola di Poggio Picenze, Berlusconi era salito in cattedra e aveva chiesto ai bambini “Chi sono io?”, e ha recitato la poesia “Rio Bo” di Aldo Palazzeschi. Quindi ha concesso degli autografi ai piccoli alunni, e rivolgendosi ad alcuni bambini macedoni di Poggio Picenze, ha detto: “Questi autografi non rivendeteli a meno di 20 euro”

Il premier Silvio Berlusconi cerca di tirare su il morale degli sfollati, facendo ricorso alle sue battute. Rivolgendosi a un parroco di colore ha affermato sorridendo: “Complimenti, lei è molto abbronzato”. A un’altra ragazza di colore, il presidente del Consiglio ha detto sempre scherzando: “Vorremmo avere tutti il tempo di prendere il sole come te”. Poi ha chiosato: “Stringimi forte, chiamami papà.”

Ventanni di barzellette ci toccano.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

3 risposte a “La Provvidenza

  1. Grande! Mandale a Spinoza! Comunque voterei per quella delle 15:46…

  2. Quando ho letto quelle dichairazioni non potevo credere ai miei occhi. SEmbravano le battute di Spinoza ma erano vere!! Dove finisce la satira sul personaggio e dove incomincia il personaggio? Ormai e’ tutto confuso, Berlusconi e’ la satira di se stesso.

  3. Nikkey

    Vero, Silvio e´uno ed il suo proprio Blob, inscindibili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...