I comunisti sotto le lenzuola di Arcore

Una prova semplice semplice del controllo totale mediatico di Berlusconi sulla stampa televisiva in Italia, cioè il media che il 90% degli italiani guarda.

Annunci

4 commenti

Archiviato in Uncategorized

4 risposte a “I comunisti sotto le lenzuola di Arcore

  1. juhan

    Bravi tutti ma Emilio Fede è quello che ha più classe! In fondo è una vicenda privata, un pettegolezzo che non dovrebbe interessare nessuno. 😉

  2. Ma siamo davvero sicuri sicuri che i telegiornali avrebbero dovuto dare maggiore spazio alla notizia del divorzio di Berlusconi?
    A me preoccupa di piu’ che giornali e politici diano alla cosa cosi’ tanto risalto, trascurando di parlare di altre questioni di merito molto piu’ importanti, come ad esempio le previsioni dell’UE sul calo del Pil e la crescita della disoccupazione in italia nei prossimi anni…. O sbaglio?

  3. Continuo a riperterlo: il divorzio di Berlusconi è un fatto pubblico, politico. E’ pubblico in prima istanza perché lo stesso Berlusconi ha fatto della sua vita privata un fatto politico. La sua vita privata è un’arma elettorale e ha vinto anche grazie a questa.
    Secondo la Lario ha creato il caso politico, prima parlando delle candidate e poi della statura morale del suo marito.
    Un uomo pubblico che si pone come difensor fidei della famiglia tradizionale cattolica, (e prende voti per questo) come può avere una vita del genere?
    Questa è politica. Questo è res publica, cioè cosa pubblica. Riguarda tutti noi. In un altro paese lo scandalo della vita familiare di quest’uomo avrebbe fatto cadere governi.

    Poi hai ragione sul fatto che bisogna stare attenti a non farsi distrarre rispetto a cose più importanti (terremoto, influenza, PIL ecc.). Ma davvero pensi che i TG non abbiano messo la notizia perché altre notizie erano più importanti? quando mettono in prima pagina culi, tette e gossip?

  4. Io sono d’accordo con te che questo fatto e’ politico, e anche (ma tu questo lo dici solo implicitamente) che probabilmente alla fine giovera’ a Berlusconi piu’ di quanto non gli arrechera’ danno.

    Non credo che la TV italiana lo abbia passato in secondo piano per coprire altre notizie, ma questo riguarda il livello di bassezza a cui la TV italiana e’ arrivato.

    Proprio per questo dico: invitiamola a cambiare e ad occuparsi di altro, cose piu’ importanti, che hanno ricadute reali sulla vita delle famiglie.
    Il divorzio di B. (per quanto -ripeto- fatto politico) alla fine e’ un po’ come la notizia che Franceschini e’ andato con 400 giovani in giro per l’europa in treno…. un fatto altrettanto politico, ma che poi interessa molto di piu’ il ceto politico che non le persone reali e concrete (o le interessa a livello di gossip, come il grande fratello o amici di maria de filippi).
    Credo (continuo a credere) che la televisione abbia anche una funzione formativa (oltre che informativa e sociale) e in quanto tale dovrebbe provare ad educare le persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...