Il marcartismo approda in Europa

alexander rybak

Alla fine anche quest’anno si è svolta la manifestazione canora più seguita nel pianeta: Eurovision 2009. Ne parlai lungamente l’anno scorso qui. Ammetto di aver visto solo la semifinale e la finale, quindi mi sono perso le nazioni squalificate nelle prime selezioni. Quest’anno le canzoni mi sono sembrate un po’ sottotono. L’anno scorso andò meglio: più canzoni orecchiabili, più cosce soprattutto.

Ha vinto una canzone norvegese di cui ci dimenticheremo presto. In realtà sarebbe meglio dire che ha vinto il cantante della canzone norvegese.

Alexander Rybak è un ragazzo di appena 23 anni, ne dimostra 16 e ha un visino tanto carino e furbetto. Milioni di ragazzine si sono fiondate a votarlo. Una sorta di Marco Carta europeo, ecco. Il marcartismo è un problema serio che gli spettacoli con televoto devono affrontare nel nuovo millennio. Avete dato il telefonino a milioni di teenager mestruate? Ora vi arrangiate.

La vittoria di Rybak/Carta dà anche un’idea dei nuovi gusti femminili per il nuovo secolo. Maschi androgini, leggiadri e dal viso simpatico, glabri e senza un pelo sulle guance, per niente muscolosi e alquanto tappi. Nello specifico Rybak sembra un Harry Potter della canzone (vedi fotomontaggio che ho fatto in 10 sec) o un Frodo rubato al Signore degli Anelli.

Per il resto l’edizione 2009 ha registrato i soliti cliché. I paesi scandinavi si votano tra di loro, i balcanici lo stesso, la Francia non se la caga mai nessuno, i russi votano gli armeni e l’Azerbaijan vota la Turchia (specchio della situazione geopolitica della zona). La Germania aveva ottime possibilità di vincere con uno swing retrò e un’ospite d’eccezione, Dita Von Teese. Ma il cantante era retrò quanto la canzone. Pelo fuori dalla camicia aperta a metà, mascellone, virilità che spruzza da tutti i pori.

E l’Italia? L’Italia è l’unico paese a non partecipare in Europa insieme al Vaticano e al Liechtestein. Motivo? Presto detto: la lobby di San Remo ha paura che l’Eurovision possa scalzare la manifestazione canora più popolare d’Italia. E mamma RAI pure. Quest’anno però la novità è che Repubblica.it ha organizzato una diretta sul suo sito. E’ un inizio, forse è un semino buttato lì per il futuro.

Annunci

16 commenti

Archiviato in da ridere, Italia provinciale, musica, tristezze

16 risposte a “Il marcartismo approda in Europa

  1. Andrew

    Che tristezza…
    comunque..
    12 points go to UKRAINE!!!!!!!
    🙂

  2. Mi vuoi fare credere che solo Maria De Filippi sfida l’eurovision? 😉 Un caro saluto.

  3. Eh. Che poi il marcartismo prevede anche una sessualità alquanto ambigua. Non so se mi spiego.

  4. Riferendomi al post precedente, che ha i commenti chiusi: hai scordato di dire che il nazismo non solo era ateo, ma derivava direttamente da Darwin.

    PS: per commentare questo post, invece, sono troppo vecchio.
    😉

  5. Per Andrew

    Eh eh, la germania ultima ma vedo che ripieghi sull’Ucraina.

    Per Gians

    Sì, ma non credo ceh vincerebbe di fronte al pubblico europeo.

    PEr Gambero

    Ah. La sessualità di Carta è discussa quindi.

    Per Weissbach

    Eh sì ho dovuto bloccare quel post. Sarebbero arrivati i soliti avvoltoi a dire che quelle foto erano fotomontaggi. 😀 ne sarebbero capaci

  6. d-K

    > Avete dato il telefonino a milioni di teenager mestruate? Ora vi arrangiate.

    Parole sante! Che poi negli anni ’90 Bill Hicks diceva una cosa molto simile:

    http://www.youtube.com/view_play_list?p=AADCD7C76B4253F2

  7. Cachorro Quente

    Bè quel tipo là va di moda dagli albori della musica commerciale (vedi Eugenio Finardi: “E le strofe languide di tutti quei cantanti/ con le facce da bambino ed i loro cuori infranti”) e probabilmente da molto prima (vedi lo stereotipo dell’amante romantico).

    Il problema è che ormai l’industria musicale è totalmente dominata dalle uniche persone che comprino (o meglio, ricevano come regalo) dei dischi: ovvero la fascia d’età 8-12 anni; questo ha accentuato il fenomeno “marcartismo” (vedi negli USA i Jonas Brothers, peraltro oggetto di una stupenda puntata di South Park).

  8. Mi ricodo anche del gruppo Tokyo Hotel. La prima volta che ho visto IL cantante ho detto: “Pero’ bella figa!”.

  9. ilferrista

    fabri, tu studi troppo 😀

  10. A me sto cosetto più che a Marco Carta, sembra somigliare ad Arisa…

  11. Per Ferrista

    sto cercando di smettere…. 😦

    PEr neurobi

    vabbe’ gli occhiali glieli ho aggiunti io al computer.

  12. ma non da assuefazione?

  13. Ah scusa… ho preso una cantonata 😀

  14. Andrew

    Germania ultima e qui in Televisione non si parla d’altro e sono anche tutti incazzatissimi…non se ne danno una ragione!! Non riescono a capacitarsi come hanno fatto ad ottenere un risultato cosi pessimo,ed io,che me ne intendo,e che avrei dato la vittoria,senza ombra di dubbio all’Azerbaijan,gli spiego: “…ma come pretendavate di vincere con un cantante con quei pantaloni?…” e loro mi rispondono… “Wirklich?..” …pensa un po tu!

  15. anonimo

    anke a me mi disp ke l’italia nn partecipa al eurovision, xo qst nn e un motivo per prendersela cn i vincitori! prima di tutto alexander nn puo essere minimamente paragonato a marco carta xke carta e bello ma nn sa cantare alexander invece nn e tt sta bellezza, ma lui a differenza di quel essere di prima si scrive da sl le canzoni, e lui ke si compone le melodie e le suona pure cn il violino (e vi assicuro ke e bravissimo) e sempre a differenza di quel essere di prima a frequentato un vera scuola dove nn e stato votato da teenager in calore per diventare una star di successo! lui ha una bella filosofia della vita che mette in pratica anke nelle sue canzoni! una persona ke si basa sul amore felice spensierato o anke quello che fa soffrire per qualkuno e da invidiare! mi dispiace ke l’hai fatto diventare un herry potter xk a me sta antipatico, e ki h detto ke assomiglia un po ad arisa be… sono bravi ma lei viene da un altro mondo! sono d’accordo con te quando dici ke certi paesi vicini si votano tra di loro, ma lui ha avuto una bella fila di 12! a e un altra kosa eurovision nn e tnto seguito dalle kosi dette teenager in calore…

  16. MSd

    Parole sante anonimo,
    devo dire che Carta(igienica)è penoso, sfigura persino cn la sorellina di3anni di una mia amica, che sbiascica già in inglese e ql somaro ahh..inglese? mai sentito nominare!..Shifu delle mie palle…L’argomento capacità canore nn lo sfioro neanche, perchè potrei fare un bel c/i dell’esmpio vedi sopra! ke schifo,ma ke schifo di più qlle ke lo votano e lo mandano avanti. I veri talenti sono qlli cm Alexander, e se poi hai anke 1bel visino sputaci su!non contiamoci palle, al giorno d’oggi conta e nn poco l’aspetto fisico, fa solo bene, se gli serve a realizzare il suo sogno di fare dlla musica la sua ragione di vita. Bisogna smetterla di fare di tta un’erba un fascio: ormai i talenti se sono di bell’aspetto vengono subito declassati, mentre i petardi di Madre Natura vanno avanti solo grz a quello e li divinizziamo!!!!!
    finiranno prima o poi queste mestruazioni del c****!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...