Segnalazioni radicali

Vorrei segnalare alcune iniziative di Radicali Italiani molto interessanti.

  1. La prima riguarda la questione dei manifesti elettorali abusivi. Una pratica illegale e comunissima in Italia. Mi ricordo per le elezioni del 2006 quando andavo ad attaccare i manifesti della Rosa del Pugno solo noi Radicali rispettavamo le regole (i socialisti della RnP erano uguali agli altri) pagandone le conseguenze ovviamente. I partiti incollavano i manifesti dappertutto in modo selvaggio senza seguire l’ordine diramato dal comune. Spesso i bastardi incollavano sopra i nostri poster o addirittura li strappavano. Una cosa vergognosa che i Radicali denunciano da 50 anni. Ora potete vedere una collezione di manifesti abusivi qui. Qui invece la classifica dell’illegalita’ partito per partito a Roma. Sul Corriere di oggi.
  2. La seconda invece riguarda l’ignobile iniziativa dell’Universita’ di Sassari che vuole insignire il dittatore della Libia Gheddafi di una laurea honoris causa, non si sa per quale motivo. I Radicali si sono attivati in Parlamento chiedendo al ministero chiarimenti.
  3. E poi forse il piu’ importante documento sulla situazione dell’illegalita’ italiana che sia mai stato scritto: la Peste Italiana. Un vero e proprio saggio che ripercorre la storia della giovane repubblica italiana e come fin dall’inizio si sia nutrita di illegalita’. Inutile dirlo, come capirete leggendolo la causa di quasi tutti i mali presenti e’ da imputare al fascismo.
Annunci

9 commenti

Archiviato in Italia provinciale, politica, spunti di lettura e scrittura

9 risposte a “Segnalazioni radicali

  1. Enrico

    Il problema dei manifesti elettorali è solo uno dei tanti segni dell’inciviltà che caratterizza purtroppo il nostro paese.

    Per quanto rigurda l’assegnazione delle lauree ad honorem, personalmente l’ho sempre considerata una pagliacciata a prescindere, quindi che vogliano darla anche a un criminale come Gheddafi mi interessa poco.

    Il documento dei Radicali è molto interessante e in larga parte sottoscrivibile, anche se non condivido la solita retorica sulla Costituzione, che sarebbe stata a loro parere “snaturata”. Credo infatti che una carta costituzionale concepita come quella italiana contenesse già in sé i germi di tutto quello che è accaduto in seguito. Ciò non toglie che poi venga anche calpestata spesso e volentieri.

  2. Paolo

    Non riesco a leggere il link del terzo punto, ma se imputano la colpa ai fascisti hanno sicuramente ragione:

    “racconta che a Milano è mancata la luce perché uno sconosciuto ha gridato “Viva il Duce!”
    e che se le galline non fanno più l’uovo è certo stato un colpo di Ordine Nuovo”

  3. Per Paolo

    Leggi qua:
    http://www.radicali.it/download/pdf/peste_italiana.pdf

    Be’ visto da un liberale, la mancata abrogazione di buona parte della legislazione fascista e’ una delle tante cause di alcuni problemi attuali. Il Codice Rocco e’ ancora un fantasma che si aggira nella nostra legislatura.
    Per esempio l’istituzione degli ordini professionali, e soprattutto dell’ordine dei giornalisti. Il cosiddetto corporativismo che e’ un cancro del nostro paese.
    Il concordato con il Vaticano.
    Il partito come centro di potere assoluto della vita politica italiana.
    ecc. ecc.

  4. Quindi la colpa non è tanto del fascismo, quanto di tutti i successivi governi che non si sono presi briga di abrogare quelle leggi.

  5. Per Oblomov.

    ecco questo è un punto di vista originale a cui non avevo pensato. 😀

  6. confucio

    vostro onore, chiedo l’attenuante della continuazione del reato.

  7. quindi è colpa del fascismo se i Radicali oggi prendono un finanziamento pubblico (10 milioni annui) per trasmettere ,con la loro radio di PARTITO, i servizi parlamentari per cui la RAI ha da tempo istituito un’apposita struttura e se , sempre ai Radicali, per un lavoro VOLONTARIO e senza contratto svolto quando la Rai non aveva struttura apposita furono dati “arretrati” per quel servizio fornito volontariamente ?

    io penso piuttosto che l’ Italia sia il più occidentale dei Paesi orientali e soffra di tutti i mali tipici di quei Paesi quando conoscono il sistema liberal-democratico.

    il fascismo ed il berlusconismo sono solo l’istituzionalizzazione di questa patologia italica quando cade lo Stato “illuminista”: il fascismo quando implose lo Stato liberale dopo la prima guerra mondiale, il berlusconismo quando è implosa la “democrazia sociale” della seconda metà del 900

  8. oh il blog linkato non è il mio ma di un tizio che potreste trovare interessante.

    ora vado a leggermi (a rate) le 88 pagine del documento radicale

    saluti

  9. No radioradicale esiste a causa della Provvidenza, malgrado il fascismo. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...