Brividi vari

1. Facebook compra FriendFeed e un brivido scende lungo la schiena. Google al confronto sarà un controllore del pullman. Il Washington Post ci dà un’idea di cosa accadrà in futuro e ci lascia con questa bella frase:

“After all, that’s why Facebook bought FriendFeed. So it could own you.”

2. Da quando il centro-destra è al governo sembra che in Italia non esistano più stupratori rumeni, ladri marocchini e sporchi cingalesi. O forse non esistono più in TV?

3.

“Se viene ucciso un milita­re italiano, la Difesa lo di­chiara: dal 2001 in Afghani­stan ne sono morti 15. Man­ca però un dato: quanti mili­ziani afghani sono stati ucci­si dai nostri soldati in scon­tri a fuoco?
«Il numero preciso non vie­ne tenuto. Non c’è una conta­bilità anche perché è difficile accertarlo. Di certo il numero degli insorti — talebani, traffi­canti di droga, tutti coloro che compiono atti ostili — è superiore alle perdite subite dai contingenti internaziona­li. E di molto».”

Un’intervista a La Russa mi ha fatto pensare e mi ha fatto scendere il terzo brivido di quest’estate. Lasciando perdere il discorso troppo lungo sul fatto che ci sono una ventina di eserciti in Afghanistan da otto anni contro 4 straccioni e le cose sembrano peggiorare di giorno in giorno – pare che i talebani si riproducano come funghi e non finiscano mai -, la risposta di La Russa a questa domanda impertinente (per i canoni dei giornalisti italiani) è di una banalità e freddezza sconcertanti. Forse non ci avete mai pensato ma i nostri militari stanno dando la caccia a questi “insorti” manco fossero bestie. In effetti sparano a qualsiasi cosa vada contro di loro o che pensano vada contro di loro. Nessuna simpatia per un combattente talibano ma qui stiamo sparando a dei conigli sul campo senza preoccuparci del loro numero, generalità e forse perfino vere intenzioni. Un comportamento che definiamo aberrante e barbaro nei casi di purghe staliniane, pogrom pol-pottiani o lager nazisti ma che liquidiamo con una risposta fredda e inumana di un La Russa qualunque. E a noi va bene così.

L’asimmetria del conflitto -eserciti regolari contro ribelli- non aiuta. Nelle guerre tradizionali i corpi dei nemici venivano contati, controllati, schedati ed eventualmente dati al governo nemico in cambio dei propri. Qui la barbarie della nostra “democraticissima democrazia” ci permette di soprassedere sul numero e generalità degli insorti.

Annunci

11 commenti

Archiviato in Italia provinciale, politica, spunti di lettura e scrittura

11 risposte a “Brividi vari

  1. Anzi!, Strano che non abbia liquidato la domanda dicendo che siamo in “missione di pace”. Che poi è altro non è che il riflesso condizionato dell’informazione ad ogni notizia di ferimento o uccisione di qualche militare Italiano.

    L’uomo bianco, sempre con questo pallino della missione civilizzatrice.

  2. Sì, da’ i brividi … ma fa anche ridere:

    G: I cacciabombardieri Tor­nado italiani hanno già co­minciato a dare copertura aerea ai soldati, ossia a spa­rare oltre che ad avere fun­zioni di ricognizione?
    LR: «Dopo aver informato le Ca­mere, ho dato via libera ai co­mandanti. A loro valutare. Parliamo non delle bombe, che sull’aereo non portiamo neanche. Ma del cannoncino dei Tornado, simile a quello degli elicotteri Mangusta».

    Sembra voglia dire: Non sia mai le bombe, quelle nemmeno le carichiamo. Usiamo solo il cannoncino. una cosa praticamente innocua: ina ina.

    Vorrei vederlo se gli sparassero con un 27mm come lo definirebbe! Quanta ipocrisia questa gente …

  3. Per Junkie

    Sì il cannoncino è molto ridicolo. Mi ricorda il tipo di pasta (non so se nel resto d’Italia esista).

    Per Vincenzo

    sì ho letto ieri. Se ti può consolare Vincenzo, pensa che forse in futuro i nostri nomi potrebbero essere in un articolo del genere se siamo fortunati! 😀
    Una bella vendetta contro l’università italiana.

  4. Scusate, ma l’articolo di Fabrizio non mi è chiaro: volete dire che a La Russa manca una proteina fondamentale per lo sviluppo delle cellule nervose a partire dalle staminali? E che potrebbe in futuro esserci una terapia? Ma dai, è impossibile!

  5. I brividi che senti salire sono quelli che non riesci a capire (cit) 🙂

  6. sam

    E’ stata una porcata dall’inizio, Fabri. E’ stato sensato attaccare l’Afghanistan? E sulla base di cosa, tra l’altro? Di Osama Bin Laden, l’ultimo personaggio dei Muppet Show?
    Abbiamo gridato allo scandalo in Iraq, ma io qui non ci vedo differenze. E che non ci sia un minimo di decenza, è la conseguenza di un Governo che ha tra i suoi amici Putin e Bush, forse il peggio del mondo.

  7. A proposito di persecuzioni contro i gay in Iraq: l’Oca mi segnala questa petizione per Alan Turing.
    (If you are a British citizen or resident)

  8. Ciao Fabri, evidentemente siamo in contatto mentale, ho giusto preparato in questi giorni un articolo già ora disponibile sul mio blog sul ginepraio Afgano (e dintorni) con tanto di spiegazioni pauliane e anarco-capitaliste sulla questione dal punto di vista libertario-liberale e su cosa siano in realtà i Neocon.
    Se vuoi passare a trovarmi (dalle statistiche so che mi segui) e leggerlo fai pure.
    Per quanto riguarda Facebook mi pare già fin invadente come strumento di comunicazione, e poi è Social-network, meglio il blog.
    Comunque leggere i feed non è violare la privacy informatica, in quella Obama è molto più avanti (cerca cyber-security act sul mio blog).
    Sugli stupri mi pare che in questi giorni qualche tg abbia parlato di stupro in qualche caso di cronaca, anche se non mi pare che ci sia stato gran clamore e attenzione sulla nazionalità dello stupratore.

    Post: Sai niente del convegno?, su Snow C. tutto tace.
    Tutti al mare…, occhio all’abbronzatura, d’altronde le ronde sono già attive anche in località balneari. 😉
    Ciao da LucaF.

  9. Troppi brividi per essere estate

  10. Per Sam

    Sì ma all’epoca non eravamo vaccinati su queste cose e ancora sotto shock per l’11/9. Di certo l’inervento in afghanistan aveva più senso di quello in iraq o di quello che vogliono fare in iran. Ora, col senno di poi, penso diversamente da quel maledetto 2001.

    Per Luca

    vengo vengo!

    Per Melandro

    altri a venire 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...