“Gli animali sono tutti uguali ma qualcuno è più uguale degli altri” (G. Orwell)

cavallo“Applicazione della legge non è uguale per tutti”. dice Pecorella: “Berlusconi ora è investito dalla volontà popolare, quindi è ‘primus supra pares’“.” non “primus inter pares“. L’oclocrazia prevede che chi è investito dal voto popolare è onnipotente e intoccabile. La magistratura è sovversiva, il parlamento inutile, l’opposizione è fatta di farabutti. Ci aspettiamo l’elezione al senato dei cavalli di caligoliana memoria.

Annunci

17 commenti

Archiviato in Italia provinciale, politica, tristezze, Uncategorized

17 risposte a ““Gli animali sono tutti uguali ma qualcuno è più uguale degli altri” (G. Orwell)

  1. juhan

    no, niente cavalli, prima le veline!

  2. emax

    hai detto cavallo????

  3. Per Emax

    no, non l’ho detto! E comunque nel caso di Berlusca la battuta sui cavalli varrebbe anche per il termine velina… 😀

  4. playwords

    Mi soffermo sul termine “investito”… ma magari…

    Anche in merito a certe disgrazie, sismi, nubifragi, chissà perché arriva sempre dopo… avrà degli informatori?

  5. Di spalla, dalla home page del blog de “Il Laicista”:
    Enea Silvio Piccolomini, Papa Pio II, 1405-1464 (Grazie a Karl Krauss):
    “Le leggi hanno efficacia solo sui deboli, ma coi potenti riescono fiacche e mute. Le cose gravi si decidono con la forza e non con le leggi.”

  6. Giusto per chi non lo sapesse la citazione di G. Orwell è tratta dal suo libro “La fattoria degli animali”, il quale non era altro che una parodia della società comunista. Un accostamento che a Silvio non potrà che piacere. E gli animali “più uguali degli altri” nella fattoria eano i maiali…

  7. marckuck

    Volevo pure io fare un post con la stessa citazione, ma poi ho pensato “cavolo, in fondo Ghedini ha ragione…questo è il Paese dove l’elettorato ha abrogato la commissione Inquirente che insabbiava i reati governati e il giorno dopo si sono inventati il tribunale dei ministri…è il Paese che onora con il Senato a vita Giulio Andreotti che fu processato (e assolto) dal Parlamento 27 volte ed è il Paese dove i deputati e i senatori non sono quasi mai processabili”. In fondo ha ragione lui, prendiamo atto che se tutti gli animali sono uguali, alcuni lo sono più di altri…

  8. Il nostro è un paese che ha pure eliminato qualsiasi efficacia sostanziale all’operato del Co.Re.Co. (Comitato regionale di controllo) sugli atti degli enti periferici. Oggi, se un comune o una provincia acquistano la carta igienica a cento volte il suo valore di mercato (come in effetti spesso accade), a meno che non si provi il peculato, nessuno può dire nulla.
    Fabri, facci posto che arriviamo in England ….

  9. sam

    sono una banda di fuori di testa. servono ferrovieri a Bristol?

  10. Lo scudiere Mangano può badare a tutti i cavalli democraticamente eletti, ma anche non. 😉

  11. Anche sul Times hanno accostato la difesa di berlusca alla Fattoria degli animali di Orwell:

    http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/europe/article6863882.ece

  12. simona

    Ma sei sicuro che il Times non controlli il tuo blog? Meno male che l’hai scritto prima tu. Avete avuto lo stesso pensiero…

  13. Spiace ma non sono stato né il primo né l’unico. un bel po’ di blogs si sono accorti dell’accostamento con Orwell.

  14. Giovanni

    I cavalli non li ha eletti, ma per quanto riguarda asini, maiali, scrofe e ratti, mi sembra che il parlamento pulluli.

  15. Soprattutto maiali ecco. Cannibali per giunta. Mai visto un maiale mangiare la mortadella come quando cadde il governo Prodi?

  16. Corrado

    I maiali SONO cannibali… chiedi a qualunque porcaro…
    Mangiano qualunque cosa commestibile gli capiti a tiro, carne umana(e suina compresa).
    Vedo molto fermento nelle fila della sinistra in questi giorni…
    Non so se ci sia motivo di tutto questo, io credo di no. ma magari rimando al topic apposito le due righe che mi sono venute in mente.

  17. Gli esseri umani possono essere “biofili” o “necrofili” a seconda del tipo di infanzia che hanno avuto e delle emozioni ricevute. I necrofili non solo amano i cadaveri degli altri ma sono essi stessi degli zombie ( tranne Hitler che come zombie ragionava parecchio) e quindi non mi meraviglio che poi ingurgitino qualsiasi cosa.
    Però le povere pecore in cui hanno sempre identificato quelli che si confomrano, poverine, che c’entrano loro? Sono così carine e dolci? A me hanno fatto sempre tenerezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...