Tra le varie stupidaggini

swine-fluTra le varie stupidaggini che dobbiamo sorbirci ogni giorno dai giornali sulla Influenza A c’è questa. Secondo l’articolo, e credo anche secondo l’ISS, la nuova influenza A ha una incidenza 25 volte superiore rispetto all’influenza stagionale. Ma come, si chiede l’uomo comune, ci avevano detto che l’incidenza era inferiore a quella della stagionale!? Chi ci capisce qualcosa? Infatti c’è poco da capire se non che i risultati dello studio sono fuorvianti perché i controlli sono sbagliati. Lo studio ha comparato il numero dei casi osservati ogni 1000 assistiti di quest’anno con quelli degli anni scorsi. Oh bella! Ma allora questa influenza è veramente 25 volte più potente! Calma. Forse è più ragionevole pensare a qualcosa di più semplice. Che cioè gli anni scorsi chi si beccava un’influenza non chiamava il medico o andava all’ospedale per i controlli. Infatti a causa della sindrome da panico tutti chiamano medico, guardia medica e ospedali e ovviamente il numero di casi aumenta perché vengono riportati alle autorità mediche. I controlli quindi sono falsati dai casi ombra, cioè dai casi non riportati alle autorità mediche.

Altro punto importante è che le statistiche dell’ISS non distinguono tra stagionale e H1N1. I casi dei due differenti virus nelle statistiche sono stati sommati. Infatti è sbagliato dire che l’influenza è 25 volte superiore rispetto alla stagionale. Corretto sarebbe dire che il picco delle influenze stagionali RIPORTATE è 25 volte superiore alla media.

Annunci

9 commenti

Archiviato in giornalismo di merda, scienza

9 risposte a “Tra le varie stupidaggini

  1. scusa Fabri, ma ho sentito che conviene vaccinarsi per la stagionale in modo da evitare che i due virus attacchino contemporaneamente. E’ vero secondo te?

  2. Non so Arci, non sono un esperto. Dico solo che bisogna essere molto sfigati per prenderne due allo stesso tempo 😀

  3. Pingback: Tra le varie stupidaggini | H1N1INFLUENZAVIRUS.US

  4. Il primo tag, riassume egregiamente il post. 😉

  5. D’altra parte anche l’affermazione frequente secondo cui la mortalità è più bassa nell’H1N1 che nella stagionale è frutto di un fraintendimento statistico.

    Il tasso di mortalità dell’H1N1 non è ancora noto (nè lo sarà mai, visto che nessuno sa quante persone effettivamente si sono infettate); si registrano semplicemente i decessi in cui è la causa principale o una concausa rilevanta. Neanche per la stagionale si conosce un vero tasso di mortalità (per gli stessi motivi); si stimano i morti attribuiti all’influenza calcolando l’eccesso di mortalità (senza specificare le cause) che si associa temporalmente ad essa.
    Quindi si stanno confrontando mele con arance.

  6. Per Gians

    Quando ci vuole ci vuole! 😉

    Per Cachorro

    Bravissimo Cachorro. Hai colto un altro punto importante. La mortalità dell’influenza stagionale viene calcolata in base all’aumento di mortalità nei periodi invernali rispetto al resto dell’anno. Quindi è solo una stima di cui si sa veramente poco. Mere con arance.

  7. “Un anno fa colpiva di meno”….ma va? E secondo l’articolista che cosa sarebbe questa pandemia di cui si parla da mesi?
    Riguardo alla somma (brodo) delle statistiche, oltre agli errori grossolani evidenziati nel post, il punto è semplicemente che di solito ad ottobre non circolano influenzavirus propriamente detti, che in Italia arrivano verso dicembre (non a caso la campagna vaccinale parte ad ottobre), con picco a gennaio-febbraio. Quest’anno c’è un ceppo virale in più che ha “anticipato”. Non c’entra nulla con la potenza del virus. Solo che oggi si registrano casi che gli altri anni solitamente non ci sono.

    @Arci
    La maggiore protezione “crociata” tra i due vaccini è solo teorica, visto che il vaccino stagionale contiene anche un ceppo A H1N1 (oltre che un A H3N2 ed uno B), ma è diverso da quello pandemico, però devi essere sfigato all’inverosimile a beccartele entrambe.

  8. Ma l’ISS ci fa o lo sa? e non so in quale caso preoccuparmi di più. Ottime notazioni tue e dei commentatori.

  9. Nikkey

    Giá il ministero della sanitá che si materializza in forma di Topo Gigio la dice lunga sulla serietá della questione.
    Non vaccinatevi e smettete con la televisione.
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...