Il colmo

Dei fascisti fanno irruzione nella sede dei Radicali Italiani, fanno esplodere una bomba carta, lanciano manifesti offensivi contro i radicali e inchiodano delle croci sul loro portone. E’ un atto gravissimo, di violenta intimidazione prima di tutto, poi di intolleranza che sa del peggio della cultura islamofascista e cattoclericale. Secondo il loro capo Roberto Benignetti “si è trattata di un’azione pacifica finalizzata alla critica della visione di un’Europa priva di quei valori che l’hanno costruita nei secoli: cristianità, nazione, popolo.”

Neppure negli anni 70 o nei bui anni del ventennio fascista questi intimidazioni si facevano alla luce del sole e con un comunicato ufficiale del giorno stesso. Così come se fosse la cosa più normale del mondo compiere queste azioni squadriste.

Un atto che dovrebbe dare scandalo prima di tutto ai credenti, e invece c’è qualcuno che invece di denunciare il fatto in sè, cioè l’intimidazione, l’intolleranza ecc. si preoccupa della salute delle piccole croci invocando la legge su vilipendio di simboli religiosi. Capite? La violenza non sta nell’aver usato il simbolo religioso come arma di intimidazione contro altri, ma nell’aver abusato del simbolo religioso. Chissà se qualcuno un giorno deciderà di usare un crocifisso per uccidere gli infedeli. Tanto verrebbe processato per vilipendio alla religione, non per omicidio.

Annunci

14 commenti

Archiviato in anticlericalismo, Italia provinciale

14 risposte a “Il colmo

  1. Prima di tutto ti lascio la mia solidarietà e il mio dolore.
    Sono senza parole
    Un sorriso possa rincuorarvi

  2. È incredibile quanto riescano ad andare contro quel che il simbolo del crocifisso, in fondo, dovrebbe rappresentare.

  3. Per il piùcattivo

    E mica l’hanno affisso sul mio portone!

  4. roba da film di Dario Argento, questi andranno ad ammazzare la gente con crocefissi appuntiti

  5. La Bonino in effetti ha qualcosa di vampiresco, mentre Pannella potrebbe fare la parte di Frankestein.

  6. sam

    Grazie. Non l’avevo ancora saputo. Sono dei bastardelli e non ricordano neppure le battaglie radicali per la libertà di religione nell’Asia comunista.
    Ti ho citato.

  7. Beh cerchiamo di vedere il bene a ogni costo: magari questa azione aiuterà i compagni radicali a ricordarsi il significato del termine “neofascismo”.

  8. Per Sam

    Per tantissimi anni i radicali hanno difeso i cristiani perseguitati nel mondo, come i Montagnard del Vietnam portando il caso anche all’attenzione dell’ONU e molti delgi iscritti vietnamiti sono stati torturati e uccisi:

    http://www.agenziaradicale.com/index.php?option=com_content&task=view&id=8975&Itemid=54

    Ma cosa vuoi che capiscano queste bestie, trogloditi del ventunesimo secolo, vergogna dell’Homo sapiens.

  9. Pingback: Fascisti crociati at Buraku

  10. Anche a Treviso nella sede UAAR della città sono stati affissi manifesti e croci:

    http://www.uaar.it/news/2009/11/12/crocifisso-cominciano-intimidazioni/

    E nessun politico che dica qualcosa!

  11. Paolo

    Un’azione davvero stupida che li fa senza dubbio passare dalla parte del torto; avrebbe avuto nel caso più senso farla in qualche ufficio dell’Unione Europea.

  12. Del Consiglio d’Europa vorrai dire. L’Unione Europea non c’entra niente con la sentenza. La corte europea per i diritti dell’uomo non è un’organo dell’UE ma del Consiglio d’Europa di cui fanno parte Russia, Turchia e altri 40 membri.

  13. Questa lo saputo solo adesso, incredibile!.
    E per fortuna poi che sono vittime del nichislimo e del relativismo i papisti!.
    Ma ovviamente se anche li fermassero con il rito abbreviato (religioso urbi et torti) sarebbero già fuori, con la condizionale e pure la comunione!. 😉
    C’è da vedere come usano la croce: crocifissione o impa(r)lamento!. 🙂
    Ciao da LucaF.

  14. si sono comportati secondo i valori della loro tradizione.

    (quando ero al liceo avevo disegnato una vignetta con uno zelante curato che metteva il catechismo nelle teste delle persone colpendole con un grande crocefisso… era qualcosa come 11 anni fa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...