“I cittadini di vetro”

Un discorso bellissimo. Per un politico italiano sarebbe inconcepibile, tutto preso giorno dopo giorno a riempirsi la bocca di “più Stato”, “più regole”, “più controlli”, “più tasse”. E il gregge a belare “Sì dacci più Stato, controllaci di più, tassami di più”.  Il sadomasochismo dei cittadini di vetro. Il modello svizzero non sarà un paradiso in terra, ma è sicuramente migliore di questo Leviatano cadaverico che si chiama Italia. Viva la Svizzera, la cantonizzazione del territorio, il federalismo.

Hattip: Yoshi.

Annunci

7 commenti

Archiviato in Italia provinciale, politica, spunti di lettura e scrittura

7 risposte a ““I cittadini di vetro”

  1. Questo mi rassicura, per il futuro delle mie figlie: hanno, infatti, la doppia cittadinanza! 🙂

  2. Quindi abiti o hai abitato in Svizzera? non lo sapevo.

  3. Luca Massaro

    Abitato vi ho solo per brevi periodi. Mia moglie è svizzera. Le nostre figlie, pur essendo nate in Italia, hanno quindi la doppia cittadinanza.

  4. Vedo che avete visto anche voi la trasmissione interessantissima di Daverio sul paese elvetico.
    Bravi.
    Guardate anche le altre puntate non solo quella sulla Svizzera.
    Credo proprio che sara’ la mia prossima patria.
    O almeno spero (sperando di trasmigrare restando nel cantone italiano).
    Ciao da LucaF.

  5. Fil de Fer

    Mi commuovo quando sento parole saggie, quando sento che qualche paese a trovato finalmente la propria pace interna e che Stato e cittadini sono un tutt’uno e nessuno e contro l’altro. Qui in Italia siamo ormai arrivati alla frutta come si usa dire e chi non lo capisce o è uno stolto, o è un ignorante o peggio è uno che ha interesse a mantenere un tal Stato di cose.
    Gli italiani sono UN AGGLOMERATO di culture,modi di vivere e parlare diversi e che solo la forza bruta delle armi ha portato all’unione.
    Se nessuno se ne rende conto è perchè non vuole aprire gli occhi. Basta tirare le somme ed il risultato è quello di oggi, un paese indebitato oltre ogni ragionevole decenza,un paese la cui classe politica ha fallito miseramente qualsiasi gestione,politica e via dicendo, una classe dirigenziale che si è coccolata nel grembo materno dello Stato quando le difficoltà avrebbero dovuto far riflettere ed operare diversamente. Si è mangiato a dieci ganasce e si mangia probabilmente ancora…allora ?!?!?!?
    MEGLIO DIVIDERSI per poi stare meglio assieme.
    Così non va….così non va’ e più si ostinano a tener duro e più i problemi aumenteranno……
    W SAN MARCO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...