Quando i governi ci metteranno a dieta

Question: Your solutions, on stopping drug trade, is, give up, give up to world drugs. I say zero tolerance, we use the military for aid, we stop it from getting into the country, we cut it off at the source. Why give up on that fight?
Ron Paul: What you give up on is a tyrannical approach to solving a social and medical problem. We endorse the idea of voluntarism, self-responsibility, family, friends, and churches to solve problems, rather than saying that some monolithic government is going to make you take care of yourself and be a better person. It’s a preposterous notion, it never worked, it never will. The government can’t make you a better person, it can’t make you follow good habits. Why don’t they put you on a diet, you’re a little overweight…

The Morton Downey Jr. Show, July 4, 1988

Traduzione:

Domanda: Le sue soluzioni, sul fermare il traffico di droga è arrendersi, arrendersi al mondo della droga. Io dico zero tolleranza, usiamo l’esercito come aiuto, fermiamo la droga dall’entrare nel paese, tagliamo alla radice. Perché arrendersi in questa battaglia?

Ron Paul: Ciò a cui ti arrendi è un approccio tirannico per risolvere un problema sociale e medico. Noi sosteniamo l’idea del volontariato, responsabilità personale, famiglia, amici e chiese per risolvere i problemi, invece che dire che una qualche sorta di governo monolitico si prenderà cura di te e ti farà diventare una persona migliore. E’ una nozione ridicola, non ha mai funzionato, e mai lo farà. Il governo non può farti diventare una persona migliore, non può farti seguire sane/buone abitudini. Perché non ti mettono a dieta, sei un po’ sovrappeso…

Via Il Gobbo Mefistofelico!

Annunci

7 commenti

Archiviato in da ridere, libertarismo, politica

7 risposte a “Quando i governi ci metteranno a dieta

  1. se ron paul fosse stato inglese si sarebbe finalmente spiegato come mai, da quanto i brits hanno in gestione la lotta al narcotraffico in afghanistan, la produzione è aumentata dell’80%

  2. Snem

    in medio stat virtus

  3. Metropoleggendo

    L’Afghanistan produce l’oppio dei popoli.

    Snem

    Sì ma negli USA è stata decisamente scelta una via estrema che ogni anno spende miliardi di dollari nella lotta alla droga senza risolvere niente. Negli anni 30 il governo proibizionista GAVE UP ON alcool e ora non esiste più il commercio illegale di alcool

  4. Secondo me il punto sta tutto nella prima affermazione di Ron Paul: è un problema medico che affrontiamo impropriamente con metodi polizieschi.

    La guerra alla droga è uno dei grandi fallimenti del ventesimo secolo; un fallimento di tali proporzioni che guardandolo da vicino si rischia di non accorgersene, non so se mi spiego.

  5. Sì anch’io ho trovato quel “medico” molto intelligente ed interessante.

    Non credo che nessuno utilizzerebbe l’esercito per combattere il traffico di carboidrati e grassi per il mercato clandestino delgi obesi. 😀 (è una battuta, ma neanche poi tanto; arriverà prima o poi un governo che bandirà i grassi insaturi come illegali e cnascerà un mercato nero di questi prodotti, ecc. ecc.).

    Il problema è comunque di cultura scientifica: considerare le sostanze come buone o cattive e considerare lo stato come un baby sitter che decide cosa i cittadini possano prendere o no.

  6. Kirbmarc

    Lancio una provocazione: davvero la droga è un “problema”?

    Di sicuro lo è per chi vuole disintossicarsi, ma non vedo quale sia il “problema” per chi vuole, da uomo libero, consumare una qualsiasi sostanza.

    La libertà è anche libertà di farsi del male, o di sapersi concedere degli “sballi” (cosa che già si fa con gli alcolici, che non sono meno dannosi di molte droghe).

  7. Ma infatti non c’è un problema, se non nelle teste dei proibizionisti che totalitariamente non si fanno i cazzi propri e che si nascondono dietro una falsa e ipocrita morale da perbenista.
    Se uno si droga nel tempo libero, francamente non mi dà fastidio, almeno il 50% degli italiani probabilmente è drogato, e se la cosa si vede visto come siamo messi questo non mi impedisce di continuare la vita a modo mio giudicando con la mia testa senza toglierla agli altri ciò che è lecito o illecito sul mio corpo.
    Semmai dovrebbe preoccupare il fatto che tra i molti drogati, i casi più gravi siano proprio i politici, i quali pur facendosi dalla mattina alla sera anche nel Palazzo, questi pretendono di imporre ipocritamente una loro morale e criterio di giudizio superiore agli altri (in particolare su quelli messi come loro) sugli altri.
    Ron Paul è un grande, e qua siamo ad anni luce dalla sua logica di buon senso libertaria

    Post per Fabri:.
    Dopo il caso Morgan, ora da qualche giorno stanno martellando in tv e giornali pure sull’a(n)noso ( 😉 ) problema dei siti porno sul web (prove tecniche sino-italiche di censura).
    Ciao da LucaF.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...