Alice in wonderland in quattro parole

Brutto ma proprio brutto.

Annunci

10 commenti

Archiviato in recensione

10 risposte a “Alice in wonderland in quattro parole

  1. Il brutto in tre dimensioni. Sono riusciti a far piangere i bambini.

  2. Quindi brutto al cubo. Che poi il 3D era perfettamente inutile. In un’ora e 50 minuti solo un minuto era in 3D: la caduta di Alice nel buco.

  3. Mi sembrate un pochino esagerati. Negli ultimi tre anni di “film per bambini” ne ho visti davvero tanti, e sinceramente non mi sento di condividere un giudizio laconico. Cosa vi aspettavate?

    Un Sorriso

  4. juhan

    Forse non è per bambini, tornate a vederlo!

  5. allora vado o non vado?

  6. carmen

    mi sono letta parecchie recensioni e sono tutte concordi con te, pare non sia piaciuto a nessuno….aspettavo la tua prima di andare a vederlo , comunque grazie risparmio dieci euro

  7. Per il CAttivo

    Mi aspettavo Tim Burton.

    Per Juhan

    Ma infatti non mi pare sia per bambini.

    Per Enrico

    Vai se vuoi, leggendoti recensioni sulla rete prima però. Io non l’ho fatta perché avrei scritto cose un po’ troppo pesanti e la gente si sarebbe offesa e mi avrebbe rotto le palle per mesi con commenti demenziali.
    Solo una cosa ti consiglio: non andare a vederlo in 3D. Sono 5 euro in più sprecati. Io metà film l’ho visto senza occhiali.

    Per Carmen

    No purtroppo a qualcuno è piaciuto. E questo mi rende ancora più triste della visione dello stesso film.

  8. Kirbmarc

    Quello che mi dà più fastidio è l’inflazione del 3D.

    In Alice se ne vede poco (la caduta e poco altro) ma l’ “evento” è stato pubblicizzato a destra e a manca, per sfruttare la popolarità del tridmensionale data dal successo di Avatar.

    L’ansia di rendere tutto 3D ha indotto i produttori a risparmiare sulle cose importanti (trama, personaggi, dialoghi e recitazione) per creare un film che è una macedonia dei libri di Carroll e dei suoi nonsense (il Jabberwock, per Loki, il Jabberwock…) privo di una trama coerente e dai dialoghi imbarazzanti (ma era Burton il regista o un suo clone scemo?).

    Persino Depp e la Wasiwoska (due attori eccellenti) sembravano spenti, fuori luogo. Salvo solo la Botham-Carter, che si è chiaramente divertita nel suo ruolo.

    Lo avevo già detto di Avatar: il 3D (che comunque non è granchè) non rende un film brutto o mediocre un capolavoro.

  9. Avevo avuto questa impressione, volevo andare comunque per curiosita` ma ho avuto zero tempo ultimamente.

    Burton sono anni che e` in declino, anyway.

  10. Anche a me non e’ piaciuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...