Non è un pesce d’Aprile

Il Ministro della Giustizia Alfano, sentita la notizia del procuratore di Milano che affermava che la Chiesa ha coperto per anni migliaia di casi di preti pedofili, manda un ispettore in Procura.

Per cosa? Sciocchini, pensavate che finalmente un ministro del governo Berlusconi si fosse mosso per stabilire la verità vero? No, Alfano ha mandato l’ispettore per zittire il procuratore di Milano accusandolo di aver violato i doveri di correttezza e di equilibrio.

Vi prego, svegliatemi da questo brutto sogno perché, anche se ne ho viste tante in questi anni, una faccia da culo così non l’ho mai vista.

Annunci

4 commenti

Archiviato in anticlericalismo

4 risposte a “Non è un pesce d’Aprile

  1. juhan

    Io questa mattina pensavo che qualcuno mi dicesse che la storia di Cota era un pesce d’aprile un po’ lungo, invece no! Siamo proprio governati da berlüsca-clerico-fascio-leghisti.

  2. Pare che abbiano fatto una leggera “marcia indietro”. Forse sono tornati a casa e le loro mogli (o fidanzate o amanti o figlie) gli hanno spiegato che qualcosa non va….

  3. No Luca, hanno imparato bene da Berlusconi e dai vescovi. Buttano la pietra nello stagno e aspettano le reazioni. Poi appena si apre il caso negano tutto o dicono che non intendevano farlo. Ma intanto la pietra ha già prodotto le onde nello stagno.
    E’ una strategia che usa Berlusconi ogni giorno e i vescovi l’hanno imparata da poco. E’ un lavoro certosino, lento, che si protrae per anni. Dopo aver polarizzato l’opinione pubblica ZAC fanno la legge.
    Il fatto è che ora ne stanno buttando un po’ troppe di pietre nello stagno.

  4. playwords

    Io spero che di pietre ne gettino tante, sempre di più e sempre più grosse, chissà che l’onda provocata non ne sommerga qualcuno.

    A dire il vero poi sembra che più la sparino grossa e più cazzate facciano, e più la gente se ne freghi e lo reputi “normale”. Le definizioni di “normale” o “lecito” o “delinquente” si sono modificate con il tempo e con l’uso/abuso anomalo di certi elementi.

    Parlando del post invece, è tutto secondo l’usualità in cui è esperto il governo, anziché andare a controllare il delinquente si fa il processo all’accusatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...