Omertà varie

L’altro giorno parlavo con un mio amico giapponese del più e del meno, quando è spuntato fuori l’argomento pedofilia-chiesa. Dovete sapere che all’estero si parla della pedofilia nel clero da più di dieci anni, quindi non è mica una novità organizzata a tavolino da fantomatiche lobbies in questi mesi, come pensano i cattolici. Chi mi segue da anni può tornare indietro nell’archivio di questo e del vecchio blog per trovarne conferma. Anzi in Irlanda è ormai un argomento vecchio. Il mio amico mi chiedeva quale fosse la difesa della Chiesa per giustificare le decine di migliaia di casi insabbiati in tutto il mondo. Perché lui non poteva credere alla BBC quando l’altra settimana riportava l’accostamento fatto da padre Cantalamessa con l’Olocausto ebraico. Non riusciva neppure a credere quando ha letto che secondo un altro prete tutto quello che sta succedendo nel mondo da dieci anni fosse solo gossip (la parola usata in italiano era “chiacchiericcio”). Non ho potuto fare altro che confermare quello che già sapeva. E ho anche aggiunto che secondo Bertone “i sordomuti sono poco attendibili“.

Quindi la loro difesa è negare tutto?” mi ha chiesto. “Sì, ma anche e soprattutto attaccare chi li accusa di avere un pregiudizio anticattolico. Alcuni cattolici accusano le famiglie delle migliaia di bambini stuprati di farlo per spillare i soldi alla Chiesa. Addirittura la prima tattica di difesa fu quella di dire che <lo fanno tutti, perché guardate solo alla Chiesa?>.  E poi c’è la questione della lobby ebraica. Loro pensano di essere circondati, di essere vittime di una fantomatica lobby che controlla giornali, TV e opinione pubblica.”

Inutile dire che il mio amico giapponese, avendo conferma di quello che aveva letto, è rimasto a bocca aperta. Qui all’estero sono tutti a bocca aperta, mentre in Italia sembra non importi a nessuno e c’è chi ancora difende questi criminali seriali come il governo, le varie associazioni cattoliche e soprattutto i milioni di cittadini che si definiscono cattolici. I silenzi e ancor di più le difese attive, sono soltanto atti vili, figli di un’omertà e complicità diffusa nel nostro stivale. Almeno fino a quando non gli inculano il figlio.

Annunci

9 commenti

Archiviato in anticlericalismo, Italia provinciale

9 risposte a “Omertà varie

  1. sam

    C’è però in questi tempi un aspetto importante di novità: stanno uscendo documenti che evidenzierebbero Ratzinger come persona che ha deliberatamente coperto i reati, insabbiato, reso difficili le indagini. E questo fa pensare che, in seno alla chiesa, sia in atto una guerra senza esclusione di colpi fra bande rivali. Anche il fatto che tutti gridino il loro amore verso il papa… è un po’ come fanno certi mafiosi in caso di pentitismo…

    Oggi, caro amico, il tiro si è alzato fino ad arrivare al papa.
    Fabri, credo scorrerà molto, molto sangue. Qualche testa cadrà ancora (la prima è stata quella di Boffo, ma ora, ripeto, l’asticella si è ben alzata). Io mi metto comodo e mi godo lo spettacolo.
    Poi, se questa cosa – come credo – è tutta interna alla chiesa, vedremo come il gregge cattolico saprà cavarsela…

  2. Sì ma, caro Sam, come ho detto in altri post prima, a perderci saremo un po’ tutti. Questo perché la destra, compresa ora la Lega, farà di tutto pur di salvarli con una valanga di leggi clericali inimmaginabili fino ad alcuni anni fa. Sai bene come le belve se messe all’angolo possano essere molto più pericolose.

  3. E comunque sono felice di una cosa. Ti ricordi quando anni fa parlammo della Crimen Sollicitationis e tutti ci prendevano per pazzi? Quando dai nostri blog denunciavamo che il papa, quando era a capo dell’ex Sant’Uffizio, insabbiava da decenni i casi di pedofilia?
    Be’ avevamo ragione e questo mi rende felice.

  4. Emanuele

    Cantalamessa non ha accostato niente, ha letto la lettera di un ebreo che faceva questo accostamento. L’ha spiegato la BBC?

  5. sam

    Vero, finalmente escono le prove.
    Hai ragione sulla questione delle bestie messe nell’angolo: ma credo che a farne le spese saranno per lo più le vittime (si dirà ostinatamente che sono matti o lo fanno per soldi).
    Ma non so se questa battaglia centri con la questione dei politici asserviti al Vaticano e delle leggi a favore. Per quei vigliacchi si sta con chi vince (il discorso è reciproco).
    Credo Fabri che da questa vicenda non ci sarà da perdere. La chiesa in questa battaglia sta mostrando il suo vero volto al mondo e sta perdendo credibilità, anche qui. I politicchi nostrani non possono fare nulla di più di quel che fanno. Sono ottimista.

  6. cachorroquente

    Sbaglio o in Italia anche i media di sinistra ci vanno leggeri su sta storia?

    Sto pensando alla Repubblica, le notizie le ha coperte esaustivamente ma a livello di editoriali?

  7. @—>Fabri
    Voglio raccontarti un aneddoto, per cercare di comprendere assieme qual è l’approccio del cattolico medio al problema della pedofilia clericale. Secondo me, infatti, tutti lo sanno ma nessuno lo ammette.
    Mio padre e mia madre erano due persone molto ma molto bigotte, di quelle per cui perdere una messa comportava peccato mortale. A casa mia, periodicamente, veniva a pranzo un frate mendicante, che – dopo essersi sistematicamente ingozzato come un porco di cibo, vino e liquori – si fermava pure alcune ore a conversare con i miei. Ora, venne la volta in cui il frate si presentò in un giorno in cui mio padre non era in casa. Ebbene, mia madre quel dì non permise a nessuno di noi fratellini di rimanere neppure un minuto da soli col suddetto frate, di cui compresi solo più avanti negli anni che, in cuor suo, non si fidava affatto.
    Ecco, credo che questo sia l’atteggiamento di larga parte dei cattolici praticanti: lo sanno perfettamente che in seno alla chiesa la pedofilia ed altro, sono pratiche usuali e ricorrenti. Tuttavia, non hanno poi il coraggio di trarne le dovute conseguenze. Nella maggior parte dei casi, si limitano ad evitare che possa succedere, a meno che non capiti che gl’inculino il figlioletto o che qualche bacherozzo non sventri la passerina della loro bimbetta.

  8. La cosa più triste di tutta la vicenda, a parte la nostra legittima ripugnanza verso la pedofilia e le omertà nostrane, è il fatto che ancora una volta noi italiani veniamo dipinti all’estero come dei bigotti incapaci di prendere le distanze da santa madre chiesa. Anche questa estate farò visita a qualche capitale europea, e mi vergognerò della mia nazionalità.

  9. La cosa più evidente è come non sia neppure il caso di ridicolizzare il Vaticano, dato che di fatto si ridicolizza da solo.
    Di fatto possiamo definirlo il crepuscolo degli idoli e la rivelazione dell’Anticristo-Vaticano… 😉
    Come i precetti e le imposizioni coercitive su cui si fonda come potere, religione e Stato di fatto vengano annichiliti a livello di credibilità etica, scopo morale e funzione di guida, da soli da parte dei loro stessi menzogneri imbonitori.
    Le religioni quando vengono viste al di là della cortina nei loro fondamenti e vera dimensione mostrano sempre il loro volto coercitivo e violento.
    In particolare quando queste sono gestite come una mafia internazionale a danno dei più deboli.
    Di fatto dal trionfo teoconiano in meno di un decennio stiamo assistendo al declino del Papen e del suo pontificato e alla perdita di milioni di fedeli in tutto il mondo.
    Altro che guerre di religione, complotti librario-massonici, atei devoti e radici clericali!.
    E’ meglio che si diano fuoco da soli, se vogliono redimere il peccato sulla Terra!, piuttosto che fare le morali sulle vite degli altri!.
    Ma la dimensione ancora da indagare resta: l’Africa e il Sud America (e ovviamente Italia).
    Qualcuno crede che rispettivamente le missioni di evangelizzazione sociale in quei posti, e qua da noi (di fatto in contiguità e continuità con i primi due luoghi) non siano presenti casi simili.
    Nel paese con la più alta percentuale di clericali al mondo?.
    Inoltre penso che viste le ultime rivelazioni anche la beatificazione del polacco possa saltare!. 🙂
    D’altronde alcuni stanno in queste ore scaricando le colpe su di lui in Vaticano.
    Forse perchè non fa alcun miracolo… 😉
    Ciao da LucaF.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...