Il giudice nasce suicidato

Vi invito a leggere questo splendido post di Malvino sulla questione della compravendita di case tra il ministro Lunardi e il cardinale Sepe: due parassiti delle due peggiori specie, quella dei politici e quella dei preti. In particolare il chierico si lamenta di essere perseguitato quando come dice Malvino: “[…] parliamo dell’essere indagato nella pienezza delle garanzie e in godimento di parecchi privilegi rispetto a un povero cristo, prima di tutto il non poter essere rinviato a giudizio, tanto meno condannato, men che mai carcerato. La metà della metà della metà di tutto questo solleverebbe questioni di squisita natura politica, il giudice nasce suicidato.”

Sepe vi ciuccia i soldi delle vostre tasse, si pulisce il culo con la giustizia italiana e si lamenta pure.

Annunci

2 commenti

Archiviato in anticlericalismo, Italia provinciale, libertarismo

2 risposte a “Il giudice nasce suicidato

  1. ilferrista

    chiagni e fotti

  2. Corrado

    “Ah, mi dispiace… ma io so’ io, e voi non siete un cazzo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...