La scema del mese

“Fabristol, ma da voi in Italia c’è la pizza?”

Mascella a terra, occhi fuori dalle orbite, salivazione bloccata.

“Clotilde*, la pizza è un’invenzione italiana.”

“Ah, pensavo fosse americana.”

*nome inventato per difendere l’incolumità della persona.

Annunci

13 commenti

Archiviato in da ridere, tristezze

13 risposte a “La scema del mese

  1. Corrado

    Questa è peggio di “Italiani: pizza e mandolino”

  2. a oslo sono stato in una birreria dove nei menu c’era la storia della pizza.
    diceva che era stata inventata negli stati uniti.
    ho preso e me ne sono andato.

  3. ilferrista

    gezoooo! 😀

  4. i napoletani hanno inventato la pizza, gli americani la pizza a domicilio. entrambi sono stati fondamentali 🙂

  5. La pizza ad omicidio…
    quella con l’ananas intendo.

  6. che buona la pizza hawaiana! 😀

  7. Anche in Brasile mi hanno chiesto se in Italia sappiamo cos’è la pizza …….
    Purtroppo c’è chi sa fare dell’ottimo marketing per il proprio “made in” (ad esempio, i francesi) e chi no.
    Quando di parla di “sistema paese” che non funziona, s’intende esattamente questo: un prodotto come la pizza, che ha delle potenzialità miliardarie e che all’estero neppure si sa esser stato inventato in Italia, esprime tutta la reale inefficienza del nostro apparato di supporto a quelle imprese che vorrebbero e potrebbero penetrare i mercati mondiali, ma vengono lasciate a se stesse e alla loro improvvisazione (la c.d. inventiva italica).

  8. ilferrista

    mah, in brasile sanno cos’è la gnocca?

  9. Paolo

    Per una volta i luoghi comuni sarebbero serviti.

  10. Una volta ho litigato con un peruviano: sosteneva che se avessi voluto mangiare la vera pizza sarei dovuto andare a Lima.

  11. “Per una volta i luoghi comuni sarebbero serviti.”

    I luoghi comuni sono (quasi) sempre veri. Gli stereotipi sono molto utili e spesso descrivono la realtà nell’80-90% dei casi.

  12. @—il Ferrista
    Non è che puoi incazzarti con Clotilde o con Umdoistres de Oliveira Quatro Soares Rodrigues da Silva, se son convinti che la pizza l’abbiano inventata gli americani. Ripeto: sono le nostre istituzioni che non sono in grado di sostenere adeguatamente il “made in Italy”, valorizzando in maniera efficace con un marketing adeguato l’immenso patrimonio artistico, culturale e gastronomico lasciatoci in eredità dai nostri avi e che da solo basterebbe a risollevare le sorti della nostra asfitica economia. Abbiamo vini che superano in qualità quelli francesi, ed altrettanto dicasi per formaggi, insaccati ed altri prodotti tipici, eppure all’estero i nostri cugini d’Oltralpe riescono a vendere e a farsi pagare i propri prodotti molto ma molto di più di quello che riusciamo a fare noi.
    Se qualcuno vuole smentirmi, lo faccia pure: in questo caso sarei veramente lieto di sbagliarmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...