Indecenze

Al Poetto, la spiaggia dei cagliaritani, 8 km di costa di sabbia finissima si è sempre visto di tutto: dalle tette flosce delle vecchie, ai tanga delle 12enni, dai “gaggi”* che picchiano a suon di catenacci di moto gli avversari ai furti di motorini, borsette e zaini, dai palpeggi audaci di migliaia di coppie alle urla razziste contro i Vu cumprà. Il peggio del peggio di un’area metropolitana prossima al mezzo milione. Ma ieri qualcuno ha avuto la bella idea di chiamare il 112 per denunciare… un bacio tra uomini. Per i bambini certo! E tua moglie a tette all’aria, tu col pacco gonfio per le 12enni che ti passano seminude davanti e il gruppo di gaggi a picchiare a sangue il primo che passa. Ovviamente chiami la polizia per due uomini che si baciano.

E sì, è un’indecenza che dei bambini possano assistere a scene del genere: un padre talmente omofobo da chiamare la squadra buoncostume e insultare pesantemente due cittadini la cui unica colpa è quella di vivere in un paese simile all’Iran dovrebbe essere denunciato.

*gaggio in cagliaritano è il grezzo, il burino, una specie molto diffusa dell’hinterland.

Annunci

32 commenti

Archiviato in Italia provinciale, libertarismo, sardità

32 risposte a “Indecenze

  1. Noto con piacere o dispiacere, perchè come te altri notano, che, del cagliaritano non ti sfugge nulla.

  2. Fortunati a non essere stati picchiati, direi.

  3. Ma in Iran non erano tutti gay? Credevo fosse per quello che lapidavano le donne… #freddura

  4. Filopaolo

    Come risponde il protagonista di Mine vaganti (che ho visto giusto ieri) a chi gli fa notare che la situazione dei gay in Italia è molto migliorata rispetto a qualche anno fa: “Guarda che siamo nel 2010, mica nel 2000!”.

  5. isaboh

    E´scandaloso e osceno quello che e` successo. Ma sono del parere che nulla cambiera` veramente in Italia se i gay non usciranno di piu´allo scoperto e non rischieranno. Il fatto desta scalpore non solo per il provincialismo e l´ignoranza che c´e`intorno al tema omosessualita´, ma anche perche´nessuno e`abituato a vedere due uomini dimostrare apertamente i loro sentimenti ( abbracciandosi, baciandosi allo scoperto).

  6. Sono davvero atti scemi in luogo pubblico! Ma la vera notizia non è che due tizi chiamano la polizia per un bacio gay… la vera notizia è che la polizia accorre davvero per una cavolata simile!

  7. Vogliamo qualche link per i riferimenti citati ….

  8. Sempre a proposito di dodicenni in tanga – con mamma in topless a lato – mi rammento di quando dovetti spiegare a mio figlio già diciottenne, con estrema severità, perché non poteva proprio neppure sognarsele, anche se gliela schiaffavano giusto sotto il naso. Povero ragazzo, che crudeltà!

  9. Kirbmarc

    Il “gaggio” fa parte della natura Italica, le dodicenni diventano sedicenni e si può istruirle a chiamarti papi, e se sono a seno nudo è persino meglio.

    Due uomini che si baciano, invece, non sono machi. Non promuovono il turismo come tette e culi (nemmeno i gaggi, se è per questo, ma questi sono dettagli inutili).

    Ma sopratutto Dio non li vuole. Ricordiamoci cosa ha fatto a Sodoma e Gomorra. E se lo dice Dio, come fai a dargli torto? (Che poi magari gli fai girare i celesti attributi e ti scaraventa all’inferno).

    Se come me pensate che i paragrafi precedenti siano una montagna di scemenze…non siete abbastanza italiani. Punto e basta. Perchè rendiamocene conto, l’Italia è un paese ottuso, bigotto e ipocrita.

    Tette e culi finchè si vuole, poi quando si vuole dar sfogo alla propria omofobia si ridiventa cristianissimi.

  10. il pacco si gonfia in modo involontario

  11. Corrado

    Sono sempre più convinto che ognuno debba tenersi certi aspetti per il proprio privato.
    E non parlo dei gay in particolare, ma in generale.

  12. grazie corrado, la penso come te
    silvana

  13. Paolo

    Sinceramente non credo molto alla storia del “bacio”, che peraltro dovrebbe essere una manifestazione di affetto che dura pochi secondi, altre testimonianze (nel giornale del giorno dopo) parlano di ben altro.

  14. Corrado

    Vabbè Paolo, però guarda che in spiaggia se ne vedono di cotte e di crude eppure nessuno fa nulla…
    Ora, io sono grande e vaccinato, ma credo che mi girerebbero le palle a far vedere certe cose a mio figlio.
    Ripeto… il problema non sono i gay ma è proprio lo strasbettersene del fatto che agli altri dia fastidio o meno.
    Vecchiette con le tette pendule che si credono modelle, ragazzine in tanga”spaccatroddio”(bonjour finesse), ragazzotti col cotone nelle mutande o erezione da film porno perenne…
    Mancano i nani e le donne barbute e siamo a un circo!
    Però la gente pensa che tutto sia normale, ed è questo che è aberrante.

  15. Paolo

    Vabbè però tra tutte le cose citate qui sopra ed una masturbazione in pubblico (così fanno capire le testimonianze del giorno dopo) passa molta differenza.

  16. Paolo se le cose che dici tu sono confermate certo la cosa è diversa. Ma dall’articolo che abbiamo letto noi c’era solo un bacio.

  17. ricordo che tempo fa a roma ci fu una vicenda praticamente identica, gay denunciati per un bacio, tutti che gridavano all’omofobia, poi pare che invece si trattasse di un pom*ino

  18. sì, il fatto successo al colosseo un annetto fa, in cui intervennero i caramba, ERA una pompa… ma il giornalame lecchino progressista spacciò la cosa come “un candido bacio”, facendo passare i militari come dei nazisti…. e chi denunciò come “omofobi”… già … meraviglie della “nuova cultura”…. sul quale poi innestare le “manifestazioni del bacio libero”…. Grandi conquiste, non c’è che dire…

  19. isaboh

    Cosa c´e` di male nel vedere ” vecchie tettependule”, erezioni involontarie, ragazze in tanga, o in vestiti succinti? Se devo scegliere tra mio figlio che vede due farsi una sega e il vomitevole moralismo italiano scelgo la prima ipotesi.

  20. isaboh

    Sono d´accordo sugli eccessi e sul fatto che non bisogna sconfinare negli atti osceni ( ATTI). Ma personalmente mi piace vedere il circo intorno a me, sapere che ci sono persone profondamente diverse e si esprimono come vogliono.

  21. Corrado

    Questo è un tuo parere personale, Isaboh e come tale lo rispetto. Ma il tuo essere liberale deve anche rispettare il parere di coloro che invece certe cose non le vogliono vedere.
    Magari a qualcuno piace gridare a squarciagola in piena notte, a me disturba. A te può non disturbare vedere certe cose, ad altri sì.

    Vuoi esprimerti? Perfetto, non mi creerò certo problemi, ma io ho la mia età e credo che la mia personalità e la mia psiche sia formata e di avere un minimo di discernimento.
    Questo non posso dirlo di tutti gli adulti che conosco, figuriamoci per bambini e ragazzini.

    C’è secondo me una grande differenza tra quanto descritto e il moralismo, che in altre circostanze è purtroppo il marchio di fabbrica del BelPaese.

    Mi chiedo, allora… come mai in tutto il mondo non si va a un colloquio di lavoro o a un esame all’università in costume da bagno o in bermudoni? Moralismo? Non credo, semplicemente comportamento e vestiario giusto per il posto giusto.

  22. isaboh

    Gridare a squarciagola di notte disturbando i vicini e`una cosa irrispettosa e incivile, come e` incivile qualsiasi tipo di aggressione che lede il prossimo. Questo esempio non c´entra niente con la liberta´di esprimersi anche scandalizzando ( entro certi limiti,quindi escludendo atti sessuali espliciti quali la masturbazione, il petting e via dicendo), che trovo sacrosanta. Se tu ti scandalizzi vedendo due uomini che si baciano e si abbracciano spontaneamente, come potrebbero fare 2 donne, o 2 bambini o la vecchia della nonna, e`un problema unicamente tuo. Girati dall´altra parte e rinchiuditi nel tuo piccolo mondo e vedrai che vivrai sereno nella tua rassicurante normalita´. Ma non addossare agli altri il compito e la responsabilita´di porti a riparo dello ” scandalo”. Sei tu che devi evolvere e trasformare la tua visione delle cose, non e´la societa´che si deve far carico dei tuoi complessi ( es: le tette delle vecchie ….ripeto, come se solo tette giovani fossero ammesse in spiaggia).
    Tu pensi che un figlio possa rimanere turbato da
    un bacio tra gay o dalla visione di persone eccentriche che escono fuori dagli standard di omologazione cui fai riferimento tu? Io spero di vivere in una societa´ dove ci sia spazio sempre e cmq per lo “scandalo”, proprio perche´io non sono una eccentrica. Non voglio che il mondo sia uguale a me. Tantomento sopporto chi tende a censurare i comportamenti degli altri.
    Un pensatore tedesco non ricordo chi disse ” Il moralista si gratta dove agli altri prude” e` proprio vero!

  23. Corrado

    Non ci siamo proprio…
    Anzitutto chi dice che urlare la notte è disturbo se non lo standard omologato dalla società?
    Secondo i miei vicini di casa e secondo quelli che si fermano a prendere le sigarette sotto casa all’automatico, non è un disturbo. E perchè devo ledere la loro libertà di ascoltare musica house alle 4 di notte a tutto volume? O di prendere a cazzotti bestemmiando a gran voce il distrubutore automatico?

    Però la maggiorparte delle persone ritiene un disturbo fare casino la notte e quindi tu ritieni accettabile dire che sia disturbo. Magari perchè poi entra nella tua sfera personale di lavoratrice o studentessa che vorrebbe alzarsi riposata.

    Per la vecchietta col culo fuori è esattamente lo stesso, solo che non esiste una scala del buongusto come esiste la scala decibel.

    Occhio che essere liberali non significa che va bene tutto, ma che ognuno di noi deve automoderarsi per convivere pacificamente.
    E guardacaso chi decide cosa va bene e cosa no, è ancora una volta la maggioranza.

    Un bacio gay mi scandalizza? No, come non mi scandalizza un bacio etero e non ci trovo nulla di male nel farlo in pubblico. Due persone che limonano pesantemente mi scandalizzano? Ancora no, ma trovo che sarebbe bene che certe cose le facessero a casa loro per il semplice fatto che la spiaggia, come altri, non è il luogo adatto.
    Poi possono farlo, però se qualcuno li critica o li addita, beh è il rischio che si sono presi quando hanno scelto di tenere un atteggiamento che per molti non è consono.

    Riguardo poi ai ragazzini e ai bambini, credo che sia bene che un aspetto delicato come la sessualità, come la religione o l’educazione sia appannaggio della famiglia e al massimo della scuola e trovo molto triste che sia buttata in faccia dalle prime due persone che hanno gli ormoni troppo attivi per aspettare di arrivare a casa,
    o dai culi e le tette in vetrina alla tv o sui giornali per vendere uno shampoo o una crociera.

    Come ho già detto, per ogni posto, un atteggiamento e un abbigliamento. Poi chiunque è libero di agire diversamente, nei limiti della legge, ma per ogni azione fatta in pubblico deve aspettarsi di essere giudicato, anche negativamente se offende il pudore, o la morale, o il gusto di chi lo circonda.
    Trovo molto comodo pretendere di fare quello che si vuole senza poi permettere agli altri di pensarla diversamente o di lamentarsi se la cosa disturba.

    Riguardo al discorso su “Girati dall´altra parte e rinchiuditi nel tuo piccolo mondo e vedrai che vivrai sereno nella tua rassicurante normalita´”, lo trovo senza dubbio giusto quando la cosa non viene trovata offensiva da quasi nessuno e poi arriva il solito invasato spaccapalle che pretende che tutti cambino per lui.
    Ma se la cosa da fastidio alla maggioranza, non credi che sia il caso che ci si ponga anche il problema di essere in errore?

  24. Stamattina, in spiaggia, ci saranno stati almeno tre o quattro sessantenni (maschi) in perizoma inguinale. Le uniche in topless erano le vecchie con le tette pendule e non ho “scannocchiato” nessuna dodicenne in tanga. Tuttavia me la sento di aderire quasi completamente alle tesi di Isaboh:
    il mondo è bello perchè è vario e un po’ di spettacolo gratuito, in fondo, dà quel tocco di pepe che rende la vita degna di essere vissuta …. In fin dei conti, se il sessantenne vuole rendersi ridicolo mettendosi in perizoma o la vecchia se ne frega dell’altrui riprovazione, buon per loro che sono impermeabili alle convenzioni: per certi versi, li ammiro.

  25. Corrado

    Ok, ma poi non si lamentino se c’è chi li prende per culo.

  26. isaboh

    Caro Corrado,
    e` il concetto di ” non voler vedere” che io combatto. Mio acerrimo nemico ( quelle poche volte che sono in Italia) Tornando alle vecchie tette ostentate in spiagge e ai pacchi nelle giovani mutande. Cosa ti disturba nel guardarli?Non pensi che sia piu´interessante come terreno di indagine guardare la tua reazione rispetto a questo fastidio e riflettere sul ” senso del pudore” anzicheproiettare all´esterno inducendo l´altro a conformarsi alla ” maggioranza”? (sei sicuro di rappresentare quella maggioranza?). Per quale cazzo di ragione invece di pensare ad allargare i confini della nostra visione pensiamo sempre a limitare la visione degli altri?
    2 Gay che si baciano pongono una questione a chi li guarda, ( es: un padre e suo figlio).E`ovvio che un padre si trovi di fronte a una sfida, e ridurla a ” pudore” o questione di morale appiccicaticcia mi sembra un modo silezioso di persecuzione verso l´universo gay. Perche´Corrado non ti impegni a trovare un linguaggio e un mondo per spiegare a tuo figlio quella scena scandalosa?Va bene 2 gay si slinguazzano…ma si ameranno pure no? Ammetto che sarei in imbarazzo anche io, ma non perderei l´occasione ( qualora mio figlio mi domandasse) di mostrare la cosa come la piu´semplice del mondo.
    Inoltre mi sembra che tu non capisca la differenza tra spaccare le palle al vicino di notte ( quindi ledendo il suo diritto al riposo con un gesto incivile) e una liberta´personale di comportamento, che non ha conseguenze dirette ne´limita l´agire dell´altro.
    Come dire che spaccare la macchina a qualuno e´lo stesso che mettersi in mutande per strada.
    Tra l´altro mi piacerebbe vedere studi scientifici sociologici su quanto la visione di un ” pacco” in spiaggia o di tette e culi leda allo sviluppo sessuale del bambino. E allora in Germania ( dove vivo) sarebbero tutti malati, viste le scostumatezze che si vedono in giro.
    Comunque e`evidente che abbiamo 2 visioni del mondo, con la differenza che io non mi identifico nella maggioranza. Tu , mi pare, si.
    Un saluto!

  27. Corrado

    Per quanto sia fuori netiquette autoquotarsi, mi sa che o hai letto solo quello che volevi, o non sono stato abbastanza bravo a mettere il punto sulla questione importante:

    “Un bacio gay mi scandalizza? No, come non mi scandalizza un bacio etero e non ci trovo nulla di male nel farlo in pubblico. Due persone che limonano pesantemente mi scandalizzano? Ancora no, ma trovo che sarebbe bene che certe cose le facessero a casa loro per il semplice fatto che la spiaggia, come altri, non è il luogo adatto.”
    Questo vale per me e vale per un ipotetico figlio a cui debba spiegare la cosa.

    Riguardo ai bambini, chiedo troppo quando voglio che la sfera della formazione alla sessualità sia principalmente di appannaggio della famiglia? Non credo. Così come altri aspetti quali l’educazione, la politica, la religione, pur salvaguardando la libertà del singolo.

    D’altra parte non ho mai detto che veder culi o tette leda alcunchè.
    Neppure il mio professore di greco e latino ledeva nulla quando faceva propaganda per Bertinotti durante la ricreazione, però giustamente più di un genitore se ne è lamentato.
    Semplicemente è di cattivo gusto una cosa e l’altra.

    Credo ci sia differenza tra ciò che è opportuno e ciò che invece è consentito.
    Mostrare il culo in pubblico, per quanto raggrinzito, è consentito per quanto sia poco opportuno in certi contesti. E ovviamente dipende da quanto se ne mostra e in che maniera: c’è ovviamente differenza tra un tanga e un bikini.

    Poco valgono esempi su quel che si ritiene giusto facendo paragoni con altri Paesi. In Olanda si ritiene normale fondare un partito pro-pedofilia, in Vaticano è normale spostare dei preti colpevoli in altra diocesi o nazione per non farli incriminare, in certi Paesi Arabi è prassi comune l’infibulazione o obbligare a portare il Burqa.
    Come vedi il relativismo non è una cosa molto positiva se utilizzata senza un minimo di cognizione di causa.

    Ultima puntualizzazione: non capisco come mai quasi tutti si lamentino della mercificazione della donna quando si parla di pubblicità, mentre non si trova nulla di strano quando si tratta di carne cruda messa in mostra per strada o in spiaggia.

  28. Corrado

    *errata corrige:
    sostituire “cognizione di causa” con attenzione.
    Effettivamente non intendevo dire che non avessi conoscenza dei fatti. E trovo offensiva un’insinuazione del genere.

    PS: pochi post fa dici che non sei un’eccentrica eppurre… bhe tu considera che invece per me è il contrario visto che sono sempre stato considerato abbastanza eccentrico.
    😉

  29. “In Olanda si ritiene normale fondare un partito pro-pedofilia”

    Questa è una vecchia storia che viene tirata fuori spesso per parlare dei danni del relativismo dell’Europa decadente (anche se c’è qualcosa di molto simile negli USA, la NAMBLA presa per il culo anche da South Park).
    Il fatto che possa esistere un partito simile (in Olanda come negli USA) dimostra semplicemente un’applicazione rigorosa della libertà di espressione e di associazione (io per dire sono anche contro la legge Mancino e il reato di apologia del fascismo).

    Comunque in questi casi qua ci sono sempre le due campane (baci innocenti secondo gli interessati, atti osceni in luogo pubblico secondo la polizia), difficile esprimersi senza conoscere meglio i fatti.

  30. isaboh

    formazione della sessualita´appannaggio della famiglia?Rabbrivisco.

  31. Corrado

    Sarà questione di esperienze personali…non so che dire.

  32. beh certo se “tutto è normale” l’educazione migliore da conferire al proprio figlio è: di fare sesso etero e omo, così da poter stabilire quale più appagante. oppure saggiamente rimanere bisex.
    è abbastanza bipartisan progressista e modernista? nonchè trendy per la categoria “allargate la vs ottusa visione”….. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...