[…]

E’ stato un caso, o forse no. Ho (ri)visto ad alcuni giorni di distanza Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, In nome del popolo italiano e Il Divo. Se qualcuno vuole capire cosa è l’Italia, come siamo arrivati a tutto questo oggi dovrebbe guardare questi tre capolavori: è tutto scritto in queste pellicole, tutto mostrato chiaramente e senza giri di parole.

E’ triste notare che non c’è possibilità di miglioramento, gli italiani sono uguali a loro stessi da sempre, ripetono le stesse cose e vedere un film degli anni 70 come Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto o In nome del popolo italiano è come guardare un telegiornale del 2010. Più passa il tempo più mi rendo conto di non avere niente a che vedere con questo popolo. Non condivido nulla della sua (im)morale, della sua storia, delle sue meschinità. Se domani tutto crollasse e tutto venisse sommerso dalle macerie avrei poco di cui piangere. Non mi interessa più combattere, indignarmi per un paese fatto di meschini, preoccuparmi per quattro sciacalli che si mangiano a vicenda. Crepate maiali.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.