Sindrome da Regina di cuori

“Ora qui, se vuoi per restare nello stesso posto, devi correre più velocemente che puoi. Se vuoi arrivare da qualche parte, devi correre due volte più veloce.”

Regina di cuori, Attraverso lo specchio, Lewis Carroll

Fini ci sta dicendo chiaramente che: tutto cambia purché rimanga sempre lo stesso. E cosa c’è di più riassuntivo dell’intera storia italiana?

Annunci

6 commenti

Archiviato in Italia provinciale, politica

6 risposte a “Sindrome da Regina di cuori

  1. Ed avrà successo, ah se ne avrà! Tutto questo richiamarsi ai soliti noti valori, la famiglia, la patria, la legge: il modello sociale che propone non ha nulla di nuovo. Stiamo a vedere cosa succederà: secondo me farà incetta di voti tra gli elettori di IDV e tra i Grillini.

  2. infatti, visto che di storia italiana si tratta Tancredi di Tomasi di Lampedusa è più adatto della regina di Carroll «Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi».

  3. Lessi da qualche parte (forse Odifreddi, “Il diavolo in cattedra”, ma non sono sicuro) che, Lewis Caroll, matematico e logico, anche se un po’ pedofilo, nonché appassionato d’enigmistica e giochi logici, con quella frase intendeva riferirsi al famoso paradosso di Zenone su Achille e la Tartaruga.

  4. Era la Regina Rossa, in Alice attraverso lo specchio. Scusa la precisazione, ma Alice è un mito assoluto

  5. PArdon, correggo subito. Ero anch’io in dubbio ma quando scrivi su google la frase compare Alice nel paese delle meraviglie. Vatti a fidare di google a volte…

  6. In linea generale, sono d’accordo con te che la frase di Tancredi nel Gattopardo possa riassumere l’intera politica italiana. I “giochi” rimarranno gli stessi, cambieranno solo gli assetti di potere, alcune persone (penso che tutta la manovra sia stata architettata per liberarsi di Berlusconi, e con lui di Bossi). Forse c’è un disegno, un accordo, delle alleanze stabilite (non col PD, che sta a guardare e il fatto che il primo partito di opposizione non sia stato determinante nella caduta di questo governo lo indebolisce ancora di più, lo rende irrilevante agli occhi di tutti). Altrimenti Fini avrebbe continuato con le sue rivendicazioni di potere all’interno della maggioranza. Non credo ad un rigurgito di moralismo da parte dei finiani, hanno votato cose molto più disgustose per il Paese che qualche mercimonio, qualche mignotta e un abuso di potere.
    Un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...