Salvare milioni di crostacei, che eroi!

Quando ho letto questo articolo del Corriere qualche giorno fa sono rimasto molto colpito dalla ridicolaggine della vicenda. Una vicenda che sfiora il grottesco.

Mentre scrivo di fronte a me ho un pacco di “scimmie di mare” comprate 3 anni fa in un negozio di Bristol: sono Triops, una specie imparentata con l’Artemia salina. Sono lì da tre anni in una scatola e credo ci rimarranno per altri 3 se non forse 10 fino a quando mi deciderò a farle risuscitare. Sì perché Triops e Artemia sono due fossili crostacei viventi che possono andare in criptobiosi, o meglio anidrobiosi. In natura quando le loro uova si trovano in condizioni di totale assenza di acqua formano una cisti molto resistente (possono sopportare temperature altissime anche vicine ai 100 gradi!) e aspettano fino all’arrivo della pioggia anche dopo 20 anni. Possono resistere a salinità superiori al 50% e sono degli Highlander della classe dei brachiopoda: praticamente invariati da 300 milioni di anni.

L’altro giorno i NAS di Milano hanno fatto un maxisequestro di queste uova in anidrobiosi perché venivano vendute in bustine per essere distribuite in edicola. Una cosa comune, banale che capita da 40 anni in tutto il mondo. Ma c’è in Italia una legge per la commecializzazione dei crostacei molto restrittiva. La ditta Gedis che commercializza queste uova (ricordo che le uova sono quasi invisibili a occhio nudo e gli adulti raggiungono dimensioni intorno al millimetro) è entrata nell’occhi del ciclone e il suo proprietario passerà seri guai. I giornali l’hanno già dipinto come mostro crudele, un assassino che commercializza “crostacei vivi” in edicola (!). Che bel titolo del giornale. Che bel “sbatti il mostro in prima pagina”.

Sono sicuro che i NAS e il magistrato che hanno fatto questa maxi-retata sono andati a festeggiare per la prima pagina del giornale in un bel ristorante di Milano; quelli dove espongono negli acquari aragoste e granchi vivi pronti per essere bolliti vivi. E tra una zampa squartata di un granchio e una succhiata di testa di gamberone col sorriso in bocca si sentiranno soddisfatti di aver salvato la vita di milioni di uova di piccoli poveri crostacei. Venduti in edicola! Ma vi rendete conto che barbari questi commercianti di crostacei? Vendere dentro una bustina di plastica degli esseri che sono sopravissuti a 300 milioni di anni di evoluzione negli ambienti più estremi della Terra, con temperature vicine ai 100 gradi e a livelli di salinità oltre il 50%. Poveracci, che fine crudele quella poi di nascere dentro un acquario per la gioia di pochi bambini occidentali. Ora invece le scatole giaceranno nei magazzini dei NAS per oltre 20 anni. E chissà se le povere uova potranno mai schiudersi. Mi spiace scimmie di mare, avete appena conosciuto l’ignoranza e la stupidità dello Stato.

Solo in Italia possono capitare cose di questo genere.

Advertisements

10 commenti

Archiviato in da ridere, Italia provinciale, scienza, tristezze

10 risposte a “Salvare milioni di crostacei, che eroi!

  1. NAS: avete fatto NAStronzata!
    RIDATECI LE UOVA!
    RIDATECI LE UOVA!
    RIDATECI LE UOVA!

  2. la prossima mossa sarà una legge che imponga a ogni italiano l’adozione coatta di un quantitativo di quelle uova con successiva ispezione per verificare che le condizioni di vita dei crostacei adottati rispettino le convenzioni internazionali

  3. Avevano fatto la pubblicità anche in tv di questi crostacei durante i cartoni animati dei bambini.

  4. Da che esistono i Ris in TV, ogni altro corpo di polizia o dei Carabinieri si sente in dovere di mettersi in mostra.

  5. Giustamente in Italia non abbiamo abbastanza problemi e dobbiamo preoccuparci di queste cose di grande importanza…

  6. Ero rimasto leggermente perplesso anche io, leggendo la notizia, quando me l’hanno girata. Poi però ho capito chi dovevo ringraziare per il fatto che i miei due articoli sulle scimmie di mare erano tornati a fare traffico su DropSea…

  7. sam

    Se ci pensi, essendo chiamate in gergo, scimmie di mare, va già bene che non ne abbiano parlato in termini di poveri mammiferi.

  8. Guest

    Non guardando spesso i TG, ero rimasto ai finanzieri che fermavano i bimbi con le caramelle…

  9. Massimo

    La “mafia” non esiste… come la “fortuna” ma la “sfiga” ci vede BENISSIMO! Mi sento indignato nel dover contribuire a pagare stipendi e pensioni a persone che non solo sprecano il loro tempo e denaro PUBBLICO, fanno anche la figura dei “paladini” dell’igiene!!! Si è completamente perso il senso del ridicolo, molto meglio che i bambini siano lobotimizzati dai giochi per pc, piuttosto che far funzionare le sinapsi con giochi EDUCATIVI!!!

  10. Io mi ricordo bene che gli stessi crostacei Artemia Salina da allevare allo stesso modo ce li vendevano occidentalissime marche di giocattoli col nome di “I VIRGOLINI”. Io li avevo e ci ho giocato assai. Non ricordo interventi dei NAS allora. Ma questo è il risultato dello psicotico regolamentare della CE e della paranoia collettiva che pervade le società occidentali.
    Tremendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...