La provincia

Pare che in Italia tutti si siano accorti dell’esistenza di Twitter in poche settimane: attori, presentatori, politici e soprattutto i giornalisti che ora ci spiattelleranno i tweet dei personaggi famosi sui giornali. Ci hanno scarcassato i maroni quando hanno scoperto Youtube, poi Facebook ora è il turno di Twitter. Aspettatevi titoli tipo “Il popolo di Twitter dice…”, “E su Twitter e già polemica.”, “E c’è su Twitter chi tuitta che l’assassino è un eroe”. Poi quando uscirà un hashtag tipo #berlusconicrepa o #papaculattone arriveranno le solite Gabrielle Carlucci a dirci che Twitter bisogna chiuderlo e regolamentarlo altrimenti è un Farwest. Ovviamente lo faranno utilizzando i messaggi in bacheca di Facebook, quello che qualche anno fa volevano chiudere per lo stesso motivo. Ma tranquilli arriverà un altro strumento del demonio e le solite Gabrielle Carlucci utilizzeranno un tweet per chiedere la chiusura del nuovo. Provincia, solo provincia.

Advertisements

10 commenti

Archiviato in armi di distrazione di massa, da ridere, giornalismo di merda, Italia provinciale, politica, tristezze

10 risposte a “La provincia

  1. Non si potrebbe chiudere la Carlucci? Quella che se non sbaglio augurò ad un giornalista (mi pare) che la figlia venisse presa di mira da un pedofilo conosciuto su facebook…

    Parafrasando una pubblicità, nel mulino che vorrei, questa gente sarebbe al posto del mulo a spingere la macina. Per non dire altro, perché stamattina pensavo al vecchio “Mad Max – Oltre la sfera del tuono” ed a come producevano energia con materie “naturali”.

  2. ma magari la carlucci è solo verde d’invidia perchè non le riesce proprio di trovare qualche gerontofilo on-line

  3. bellissima l’idea della carlucci a spingere la macina! te la sottoscrivo alla grande!

  4. Come non essere d’accordo con quanto detto…
    Aspettiamo che arrivino a linkedin… chissà se sono proprio quelli di facebook e twitter e compagnia bella a pagare per farsi pubblicità occulta in tv.

  5. Io sottoscrivo in pieno playwords.
    E poi sto ragionando un po’ su questa cosa della provicina.
    Ho vissuto fuori dall’italia per un bel po’, in posto molto piccolini rispetto al mio paese ma quei posti piccolini erano meno provincia della città (italiana, visto che sono tornata in patria) di 70 mila abitanti nella quale vivo ora.

  6. Una delle scene più belle della mia vita, fu quando un mio conoscente [*], noto pregiudicato locale nonché fiancheggiatore della banda Maniero, attualmente latitante, nella discoteca “Alla villa” di Jesolo, stese con pugno in piena faccia Gabriella Carlucci, che in quel periodo aveva una relazione con lui, lasciandola lunga distesa sulla pista per almeno un paio di minuti, finché non vennero a soccorrerla. Era il periodo in cui la nostra presentava il Festivalbar.

    [*] Nelle piccole cittadine di provincia, ci si conosce un po’ tutti. Il tizio ha la mia stessa età ed era stato in classe assieme a un mio amico, sia alle elementari che alle medie.

  7. Oh, quei titoli tipo “il popolo di twitter…” etc li hanno già fatti. Nei giorni delle dimissioni di Berlusconi.

  8. Guest

    Da wiki sulla carlucci:
    ” * Nel 2001, in via del Tritone a Roma, per non rispettare uno stop, ha tamponato un bus del servizio pubblico, bloccandolo per 55 minuti. Nonostante fosse stata riconosciuta dai passeggeri, non si è fermata, ma, imboccando contromano la corsia preferenziale, si è recata a Montecitorio. Una volta arrivata in Piazza del Parlamento è stata multata per aver parcheggiato la sua Porsche sul marciapiede[16].

    * Nel 2008 ha qualificato come “minimo” lo stipendio percepito dai parlamentari, suscitando polemiche[17].

    * Nel 2008 è stata protagonista di una querelle con alcuni importanti esponenti della comunità internazionale di studiosi di fisica per aver espresso critiche sulla professionalità del prof. Luciano Maiani (all’epoca candidato alla presidenza del CNR ed osteggiato da esponenti della destra parlamentare) con riferimenti ad una sua pubblicazione scientifica del 1974 che secondo la Carlucci conterrebbe errori. Alle critiche di non aver apportato nessun contributo di rilievo rispose il premio Nobel Sheldon Glashow per testimoniare la propria stima per il contributo scientifico di Maiani.”
    ——————-
    Lo scozzo con Maiani è la ciliegina sulla torta nella carriera della ex-valletta.

  9. Sissy

    Ma non siamo un po’ stufi di queste ex vallette, ex veline, ex di tutto di più che “frequentano” Montecitorio? Ma un politico vero no, eh!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...