The Dark Knight Rises – Recensione

Credo che dopo l’uscita di questo film potremmo dare tutti un’altra chiave di lettura alla scena fantozziana della Corazzata Potemkin. Le cagate pazzesche si vanno a vedere non solo perché un direttore fil de putt costringe i suoi dipendenti a guardarle ma anche perché un intero sistema ingegnoso e ben oliato di media, giornali, internet crea un hype così grande che la gente va a vedere un film perché crede sia un capolavoro. Il film dell’anno, il boom del botteghino più grande della storia e nessuno ha le palle di urlare davanti a tutti come Fantozzi che: The Dark Knight Rises è una cagata pazzesca.

Credo che la persona nel mio cinema che ha commentato al meglio il film sia stato il mio vicino di poltrona: mentre uscivo dalla sala 20 minuti prima della fine l’ho sentito russare pesantemente. E la chiudo così.

p.s.

Qui un post più ragionato.

Annunci

4 commenti

Archiviato in recensione, recensioni

4 risposte a “The Dark Knight Rises – Recensione

  1. La miglior review che ho trovato sul web è forse questa:
    http://www.dailymail.co.uk/tvshowbiz/reviews/article-2176260/The-Dark-Knight-Rises-review-A-pretentious-mess–Batman-escape-disaster.html

    The Dark Knightmare: It’s bottom-numbingly long, the baddie is a mumbling bore and the plot is a pretentious mess – even Batman can’t escape this disaster

    Verdict: Spectacular – but overlong and often incomprehensible

  2. Pingback: The Dark Knight Rises – recensione (più seria e con qualche considerazione sociologica) | Fabristol

  3. Pingback: CINEMA. BATMAN, Il Cavaliere oscuro. Storia di un pallosissimo capolavoro annunciato « copyisteria