Se il papa usa la papamobile blindata ci sarà un motivo

Nel mio recente viaggio in Sud America ho avuto l’occasione di salire su decine di taxi, ognuno con il proprio set di santini, croci, madonnine e braccialetti porta fortuna. Una cosa comune anche in Italia, in effetti. Quello che mi ha fatto pensare di più è stato che tutte le auto avevano questi amuleti per protezione ovviamente. Deve essere che però la divinità raffigurata nelle immaginette non ha alcuna intenzione di proteggere alcune di queste macchine. Infatti, con o senza amuleti, gli incidenti continuano a mietere vittime. Secondo la logica di questa superstizione le auto senza amuleti dovrebbero incidentarsi più di quelle con gli amuleti. Ma è davvero così? Sarebbe interessante fare una analisi statistica degli incidenti e vedere se l’amuleto funziona. Se funziona, be’, altro che airbag! Abbiamo trovato la soluzione per risolvere i problemi di sicurezza stradale. Niente più morti nelle strade. Inoltre sarebbe interessante poter fare un’analisi statistica a livello mondiale e vedere in quale paese ci sono meno incidenti. Se, mettiamo il caso, si tratta dei paesi a prevalenza cattolica allora il dio cattolico ha veramente un potere da non sottovalutare mentre le altre divinità sono deboli o non esistono. Vale anche il contrario ovviamente.

Una volta analizzati i dati, che secondo me saranno negativi, sono due le conclusioni a cui una persona sana di mente e religiosa può arrivare: la mia divinità, che esista o meno, non interviene nella mia vita perché nonostante preghi, tocchi il suo simulacro o baci gli amuleti che la simboleggiano io continuo ad avere incidenti, ad avere il cancro e a vedere le persone care intorno a me morire; la mia divinità sceglie chi salvare o aiutare indipendentemente dalla presenza di un amuleto o del bacio di un piede di una scultura quindi è inutile fare queste cose e forse è meglio concentrarsi su altre cose che la mia divinità può apprezzare. A seconda della religione aiutare il prossimo, sgozzare gli infedeli o pronunciare ohm fino allo svenimento.

D’altronde basterebbe pensare a colui che si crede il rappresentante del dio cristiano in terra. Nonostante vesta amuleti, ciondoli, specchietti e gingilli su tutto il corpo e nonostante si vanti di essere un canale privilegiato con il suo dio viaggia dentro una papamobile coi vetri antiproiettile, è protetto da un esercito di guardie vestite per carnevale e i suoi cecchini sono pronti a proteggerlo in ogni posto dove vada.

Ecco, quello che vorrei consigliarvi è: quando vi accingete ad appendere un pendaglio con una croce, una imaginetta di Padre Pio o una madonnina nella vostra auto, vi prego fermatevi un attimo e pensate: perché il papa nelle sue visite gira nella sua papamobile con i vetri antiproiettile e uno stuolo di guardie del corpo con i cecchini appostati nei palazzi intorno nonostante sia egli stesso un amuleto vivente? Ecco, pensateci e poi ditemi: chi è più intelligente tra voi e il papa?

Advertisements

13 commenti

Archiviato in Uncategorized

13 risposte a “Se il papa usa la papamobile blindata ci sarà un motivo

  1. Victor Bergman

    Oh, dal titolo pensavo che volevi dilungarti su quanti vorrebbero morto questo papa… niente di tutto ciò. In realtà sono finiti i tempi di GP2, questo papa ormai non se lo fila nessuno, e morto questo se ne farà comunque un altro.
    Secondo me potrebbero anche toglierli i vetri antiproiettile, sono sicuro che lo Spirito Santo lo proteggerebbe ad abundantiam 😉

  2. Magari lo scopo di quegli amuleti non è evitare gli incidenti, ma andare in paradiso qualora avvengano.

  3. Paolo

    Anche se ti metti il maglione puoi prenderti un raffreddore… 😀

  4. dante calzolari

    Scusi la franchezza. Ma mi sembra un articolo un po’ banale e inutile. Non ci spiega niente che sapessimo già. Ci dovrebbe spiegare perchè da almeno 10,000 anni (e dico 10.000 !) Molta gnte di tutte le classi sociali e livelli culturali e di ogni cultura e religione si comporta così. Secondo me I motivi possono essere tanti: qualunquismo, desiderio di distinguersi, speranza, credenza vera ecc.
    Lei sa che il miracolo non riguarda tutti, riguarda solo chi lo merita “veramente” e chi porta “l’amuleto” forse spera e/o si sente diverso e di meritare protezione. un po’ come i Calvinisti che credono nella predestinazione e sperano di essere tra gli eletti, Io sono libertario e, laico, ma non anticlericale.tipo liberali dell’unità d’Italia “per forza” e a morte il il Papa.. Distinguo tra religione e clero e tra clero e clero. A me non interessa se uno crede o no o se porta amuleti o no. Chissenfrega.Conosco credenti e praticanti molto più libertari di molti sedicenti libertari che se non la pensi come loro devi stare zitto.

  5. Emanuele

    E come puoi provare che milioni di persone non si siano salvate nel corso della storia per avere avuto un amuleto? Tanto per dirne una 😉

  6. Per L’estinto

    alla tua obiezione ho pensato subito dopo aver pubblicaot il post. Però ti rispondo così: davvero la gente mette gli amuleti in auto per andare in paradiso dopo l’incidente? La maggior parte ti dirà che li mette per protezione contro la morte o per scaramanzia (“Non ci credo ma non si sa mai”).

    Per Paolo

    Esatto. Ma il maglione del papa è blindato! 😉

    Per Dante

    Non datemi del lei per piacere!!;) non sono così vecchio e anche se lo fossi preferisco il tu.
    Anyway Questo post non ha alcun legame col libertarismo.

    Per Emanuele

    La prova esiste già: se funzionassero in India, in Sud America e nel sud Italia non esisterebbero incidenti automobilistici. 😉

  7. Il comportamento apotropaico è congenito nell’uomo. I primi esempi di quella che potremmo chiamare logica simbolica ante litteram si ritrovano infatti nelle proposizioni divinatorie mesopotamiche, con la ricerca delle regole di passaggio dalle protasi-presagio alle apodosi-oracolo: “se il polmone è rosso vivo a destra e a sinistra, vi sarà un incendio”.
    Il cattolicesimo non ha fatto altro che convogliare furbescamente manifestazioni superstiziose esteriori preesistenti e rivolte agli antichi dei, verso oggettistiche di culto cristiano.
    Se non vi fosse Ratzinger, la sua nicchia ecologica verrebbe probabilmente occupata dal Mago Othelma.

  8. @Lector: Trattasi di “mago Otelma” (senza h) in quanto è Amleto letto da destra a sinistra.
    @ Fabristol: “Questo post non ha alcun legame col libertarismo”.
    Peccato sarebbe stato un bel passo avanti per il libertarismo. 😉
    @ Ivo: I ciondoli sarebbero dunque un carburante “trascendente”? Interessante, ma a questo punto sarebbe da inserirvi le accise (ops… le tasse in questo post/o non conviene menzionarle.

    Un Sorriso

  9. Emanuele

    Mi viene in mente la storia della Madonna di Polsi e la ‘ndrangheta. Voglio dire che hai voglia a mettere amuleti se poi violi i 10 comandamenti, le beatitudini, le opere di misericordia e il codice della strada 😛

  10. @–>Il più Cattivo
    Grazie mille.
    Cosa vuoi, non frequento. 😉

  11. se analizziamo la papa mobile nel famoso attentato dell’81, risulta evidente che era priva di ciondoli, il che conferma quindi la necessità del ciondolo. Mi sembra che come ragionamento non fa una piega.

  12. Astro, il papa è un ciondolo vivente!! 😉

  13. “la mia divinità, che esista o meno, non interviene nella mia vita perché nonostante preghi, tocchi il suo simulacro o baci gli amuleti che la simboleggiano io continuo ad avere incidenti, ad avere il cancro e a vedere le persone care intorno a me morire; la mia divinità sceglie chi salvare o aiutare indipendentemente dalla presenza di un amuleto o del bacio di un piede di una scultura quindi è inutile fare queste cose e forse è meglio concentrarsi su altre cose che la mia divinità può apprezzare.”

    Sì, è così.
    E, se la religione in questione è il cristianesimo, non ci dovrebbe essere il minimo dubbio sulla cosa, dal momento che nel Deuteronomio 5:8-10 è scritto testualmente:

    “[8] Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.
    [9] Non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai. Perché io il Signore tuo Dio sono un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione per quanti mi odiano,
    [10] ma usa misericordia fino a mille generazioni verso coloro che mi amano e osservano i miei comandamenti.”
    (gli stessi identici concetti sono contenuti anche nel libro dell’Esodo)

    Infatti il secondo dei Dieci Comandamenti, nella loro versione originale, riguardava appunto il divieto tassativo di venerare immagini, divieto che è sparito nella versione moderna dei Dieci Comandamenti utilizzata dalla Chiesa Cattolica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...