La competenza al potere

In questi giorni si sta assistendo ad uno spettacolo indegno di tutte le testate giornalistiche nazionali. La stampa di regime, ieri divisa tra i vari regimi da supportare, oggi ha trovato un nemico comune: Grillo e il suo M5S.

A tutti i cretini in ascolto (ce ne sono tanti): questo post non è un’apologia del grillismo ma è un attacco all’ipocrisia e alla stupidità tutta italiana. Non ho tempo di elencare le cose che ho contro il grillismo* (chi mi conosce lo sa benissimo) ma non posso più sopportare questo sport quotidiano nazionale di deridere i candidati del M5S, di trovare ogni piccola stupidaggine sul loro curriculum o nelle loro dichiarazioni. Oggi, dopo le elezioni nazionali 2013, tutti pretendono che i candidati grillini siano competenti, sappiano la costituzione a memoria, conoscano tutte le regole delle Camere ecc. ecc. Forse non vi siete resi conto ma avete votato per decenni degli incompetenti, che non sapevano un cazzo di quello che stavano facendo mentre premevano pulsanti comandati da burattinai oscuri; gente senza alcun curriculum che non riuscirebbe a passare il concorso per portiere delle case popolari; gente che non sa parlare l’italiano né l’inglese e il cui unico interesse era arrivare a fine legislatura per prendersi la pensione d’oro.

Perché non fate o non avete fatto le pulci alle centinaia di figli di puttana che sono passati in Senato? Perché non guardate ai loro CV e vediamo se i ministri nominati dai “grandi statisti” abbiano mai avuto le competenze per quello che facevano. Se avessimo messo delle scimmie in ogni ministero non sarebbe cambiato assolutamente nulla, anzi forse sarebbe stato meglio.

Tutti a fare i superprogressisti radical chic contro il presunto fascismo dei grillini, quando per decenni avete supportato veri fascisti, gente che sarebbe dovuta andare in carcere per apologia di fascismo ma nessuno c’è andato perché le carceri non basterebbero a contenerli. “Oddio c’erano 800000 persone in piazza San Giovanni, come il fascismo!” Come se Berlusconi, Prodi, CGIL, il papa non ne avessero portati di più. Cazzo c’entra.

Ci sono articoli su articoli in rete sull’ignoranza scientifica dei grillini, ma perché mi volete nominare un politico competente in materie scientifiche? Uno che si sia seduto al ministero della ricerca? Ai ministeri si va solo per controllare il malloppo e fare i piaceri agli amici imprenditori che ti hanno votato. Davvero credete che i ministeri servano alla pubblica utilità? Ma fatemi il piacere! Non c’è bisogno di sapere quanto fa 2+2 al ministero. Ragazzi al ministero abbiamo avuto una persona che pensava di aver contribuito a scavare un tunnel dal Gran Sasso al CERN. Abbiamo avuto il direttore del più prestigioso centro di ricerche nazionale, il CNR, che si è dichiarato creazionista senza vergognarsi.

Tutti a lagnarsi del programma incoerente del M5S, ma voglio proprio leggere il programma degli altri partiti. Ah no, non posso, non esiste!

Ragazzi abbiamo come presidente della repubblica uno che inneggiava all’URSS mentre i carri armati sovietici se ne andavano per le strade di Budapest, al governo abbiamo avuto gente con le mani in pasta col KGB, la CIA, Hamas, Gheddafi, Putin, l’MSI, Gladio, la P2 e vi lamentate del fruttivendolo di Tiburtina che sta per conquistare un seggio al parlamento? Ma che cazzo avete in testa? Vi siete rincoglioniti? Non avete il senso della misura. Capisco i giornalisti, un’altra categoria con dei CV da paura, che attaccano Grillo perché non li caga preferendo quelli stranieri, ma tutti gli altri?

Ragazzi le vostre lamentele sono tanto carine e farebbero bella figura in un paese avanzato e supercivile, ma purtroppo siete in Italia e Grillo è nulla in confronto a quello che abbiamo avuto in passato e tuttora abbiamo.

Possiamo parlare per ore del programma di Grillo, ma per piacere smettetela con questa storia del fascismo. Non fate altro che fare il gioco di Grillo e farete diventare i grillini ancora più settari.

*anche perché ho internet a singhiozzo e ho scritto questo pezzo sul treno ad alta velocità Sevilla-Madrid, ché fa molto figo.

Advertisements

21 commenti

Archiviato in Uncategorized

21 risposte a “La competenza al potere

  1. emax

    concordo su tutto..
    potresti spiegarlo anche a mia madre? 🙂

  2. Snem

    Più che la stupidità credo sia l’invidia tutta italiana.
    Questa volta si sono resi conto che avrebbero potuto salire prima sul carro dei vincitori.
    Uno dei meriti del Movimento 5 stelle è quello di aver avvicinato il mondo della politica alle persone, quel mondo da star-onorevoli blindado e separato da soldi e privilegi. Purtroppo in molti stanno reagendo male, abituati a pensare nell’interesse personale dei politici, questa volta sono spiazzati dalle rinunce del rimborso elettorale e dalla semplicità dei candidati, non riescono a vederli nemmeno come lobbisti, troppo “strana” sarebbe la relazione con i ricchi.
    Un rigetto non voluto dallo stratega politico, frutto di una cultura italiana insofferente alla perfezione, o troppo “buoni” o troppo “cattivi”, c’è bisogno del vizio nel buono e del pregio nel cattivo.
    Nessuno è perfetto, tutti devono chiedere il perdono.

    Fabristol, comunque bel post di sfogo. Un saluto da BCN

  3. Fabristol, mi pare che sui politici degli altri partiti non ci siano dubbi, ed è stato detto tutto. Qui però abbiamo gente che si presenta come “l’unica alternativa”, come cittadini certificati “a cinque stelle”, e poi invece…

    Certo, dici bene: la stampa partitica li critica per portare acqua al proprio mulino, senza accorgersi che le stesse critiche potrebbe rivolgerle a qualsiasi politico (ne abbiamo già parlato a proposito di Severgnini…). Ciò non toglie che ben vengano queste critiche. E ad ogni modo, non sono solo i piddini a scagliare strali, ma anche molti anarchici: sai che bello vedere gente predicarsi per anni anarchica e poi diventare grillina?

  4. Dino

    Scusa Fabristol ma non capisco una cosa.. visto che il M5S afferma di voler spazzare via la vecchia politica fatta di incompetenti, permetterai che il fatto che il M5S contenga all’interno personaggi altrettanto (o ancor più) incompetenti non promette gra ché bene!

  5. c inzia

    I treni non supportano anche la logica.
    Il fatto che facessero schifo o più schifo quelli di prima non implica che dobbiamo accettare l’approssimazione di questi.

  6. Charlie the Unicorn

    Infatti questi attacchi fanno ridere. Come quelli su Giannino, stupido quanto si vuole con le sue lauree false, ma che paragonato alla classe politica é Gian Burrasca in mezzo a un gruppo di tagliagole.

  7. Effettivamente leggevo in giro che ci sono state fino ad oggi tredici (tredici!) interrogazioni parlamentari sulle SCIE CHIMICHE, una delle quali proposta da DiPietro in persona, per cui fare le pulci al ragazzino che parla dei microchip è un po’ fuori luogo.

    Ma neanche con la retorica “merda per merda, sono tutti uguali” si va lontano. La pessima qualità della classe politica italiana è innegabile, ma anche per l’ordinaria amministrazione un minimo di esperienza è richiesta, figuriamoci come si può sperare di cambiare lo stato italiano senza nessun tipo di competenza. Il Movimento 5 Stelle è, mi pare, un classico esempio del detto veneto “pezo el tacon del buso”. Centosessanta sprovveduti, chiamati a fare da portavoce de-individualizzati di una struttura verticistica (con Grillo che si permette di dire che chi chiede l’accordo con il PD è un “infiltrato” o che i parlamentari non devono parlare, per evitare figure di merda evidentemetne, solo i capi gruppo) , con un programma che è un incubo… mi chiedo come una persona sana di mente possa proporre un reddito di cittadinanza di mille euro in un paese in cui la gente si fa il culo per seicento, a meno di non uscire dall’euro e stampare moneta Zimbabwe-style (che potrebbe anche non essere lontano dai progetti di Grillo e Casaleggio).

  8. Sara

    grande, come sempre aggiungo.

  9. @ Davide

    “come cittadini certificati “a cinque stelle”, e poi invece…”

    Ci siamo dimenticati la discesa in campo per salvare l’italia dall’invasine dei comunisti di Berlusconi? O la sinistra italiana che pensa di essere l’unica portatrice di civiltà nel paese? Son tutti così, tutti pensano di essere i portatori della verità e della purezza salvo poi… Non c’è dubbio che i grillini faranno la stessa parabola prima o poi. La democrazia corrompe più di ogni altro sistema perché ti da la possibilità di accedere al potere, vendicarti dei tuoi avversari e ottenere denaro a valanghe. Ben vengano le critiche, ma slo quando sono costruttive e generalizzate. Nessuno ha mai fatto editoriali sul CV di Berlusconi o Bersani, incompetenti su tutto.

  10. @ Dino

    “Scusa Fabristol ma non capisco una cosa.. visto che il M5S afferma di voler spazzare via la vecchia politica fatta di incompetenti, permetterai che il fatto che il M5S contenga all’interno personaggi altrettanto (o ancor più) incompetenti non promette gra ché bene!”

    Ma devi mettere tutto in prospettiva: al momento c’è al quirinale c’è un ex-infiltrato del KGB che ha censurato l’inchiesta della magistratura sugli accordi tra stato e mafia; al vecchio governo c’era uno che faceva affari con Gheddafi e Putin, Monti prendeva ordini dalla Merkel ecc. Ci rendiamo conto del paese in cui viviamo? Il fruttivendolo grillino al confronto è una cacca di una mosca.

  11. @ Cinzia

    “Il fatto che facessero schifo o più schifo quelli di prima non implica che dobbiamo accettare l’approssimazione di questi.”

    Come ho detto non sto accettando la loro mediocrità, né appoggio il grillismo. Sto solo dicendo che al parlamento ora ci sono delle persone mediocri tanto quanto gli altri. Ma l’attacco mediatico quotidiano è da propaganda nordcoreana, non ho mai visto niente del genere neppure nel 94 quando la sinistra voleva screditare Berlusconi. L’ultimo episodio della D’Urso è di un apparato tipicamente sovietico, come la Stasi.

  12. Un pezzo del New Yorker di oggi che descrive esattamente quello che ho scritto nel post: “The Italian press, both liberal and conservative, is unrelentingly hostile. Grillo’s pledge to end the widespread political control and funding of the Italian media may help to explain this. Likewise, the political old guard in Italy denounces Grillo as—take your pick—a right-wing demagogue; a left-wing anarchist/saboteur/naysayer without constructive plans for Italy; a narcissist in the thrall of a personality cult; or the puppet of some menacing, but as yet unidentified, puppet master.

    Qui: http://www.newyorker.com/online/blogs/newsdesk/2013/03/beppe-grillo-is-serious.html#ixzz2MsNlM9ok

  13. Fabristol, mi pare che di editoriali su Berlusconi soprattutto non ne siano mai mancati. Comunque, a proposito delle accuse di fascismo, saprai già che oggi il “comico” (sempre più inquietante) in un’intervista al Time ha detto di volere il 100% del parlamento.

  14. Ma adesso non farmi fare la parte di chi difende Grillo eh. Se no qua mi scambiano per un grillino (o M5Sino?).
    Beh allora invece di morire democristiani moriremo di ambientalismo radicale. Con un governo che costringe i cittadini ad andare in bicicletta, a mangiare bio e a riciclare gli assorbenti. Che merda la democrazia eh, ha in germe l’inizio di ogni dittatura.
    Cmq oltre alle classiche accusa che faccio al grillismo (keynesianismo, complottismo, ambientalismo radicale ecc.) credo che il problema di Grillo e di tutti i tipi come lui sia che vogliono cambiare il comportamento dei cittadini dall’alto. A questo punto preferivo Berlusconi & Co. che almeno usavano lo stato per i propri porci comodi e se ne fregavano dei cittadini. Ecco Grillo non è un fascista, è più un prete.

    p.s.
    Ma dimmi un po’ tu se dobbiamo rimpiangere la balena bianca…

  15. Snem

    ambientalista radicale < keynesiano < fascista < prete … dal male minore al maggiore 😀

  16. Paolo

    Servizi segreti sovietici, servizi segreti statunitensi, organizzazione paramilitare palestinese, dittatore della Libia, presidente della Russia, partito politico italiano, organizzazione paramilitare italiana, loggia massonica……trova l’intruso!

  17. @–>Fabristol

    Hai ragione e basta.
    Neach’io sono grillino, eppure trovo intollerabile questa maniera stalinista di fare politica. Da decenni le elezioni esprimono solo una banda d’incompetenti pure farabutti che hanno dissanguato il paese riducendolo in uno stato pietoso.
    Eppure, adesso tutti scandalizzati perché quelli di Grillo & C. non parlano bene l’italiano.
    Ma andate a cagare, che siete fortunati che non vada al potere qualcuno che vi crocifigge tutti sulla strada che va da da Roma a Capua, dopo avervi fatto la pelle a brandelli a furia di frustate, ladri e mascalzoni!

  18. Filopaolo

    Vi meritate tutti almeno altri dieci anni di Berlusconi e Bersani.

  19. Charlie the Unicorn

    Non sono un fan di Grillo, ma le critiche al MS5 nei giornali italiani sono ridicole.

    Purtroppo anche i giornalisti in Italia ragionano per ideologie e finanziamenti pubblici. La definizione piú idiota peró é quella del fantomatico “voto di protesta”.

    La gente non vota Grillo per “protestare”. Lo vota per un valido motivo: gli altri partiti sono completamente estranei ai problemi REALI di chi lavora in Italia (tasse alle stelle e lavoro inesistente) e pensano solo a come meglio fregare gli Italiani. Grillo spara scemenze (e perdonatemi il francese) ma almeno ascolta i suoi elettori .

  20. Filippo

    Provocatoriamente arrivo a dire che Grillo e i suoi dovrebbero essere entusiasti delle severita’ con cui i media li analizzano e li giudicano. In una democrazia trasparente (quale quella che il Movimento 5 stelle vuol contribuire a creare) il ruolo attivo dei media nel fare le pulci agli amministratori della cosa pubblica e’ fondamentale.
    Fino ad oggi giornali e tv hanno dormito e si svegliano solamente adesso? Beh, un merito dell’avvento dei 5 stelle 🙂

    Ciao

    Filippo

  21. kefos93

    Quarda caso torneranno al governo gli stessi pezzi di merda.
    Perchè il M5S non li manda veramente a cagare ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...