Level 3 warning

IMAG0275Quella che vedete è una foto dello screen della mia auto presa intorno alle 18 dopo un giorno al sole. Tre settimane fa la temperatura registrata in quello stesso screen sarebbe stata intorno agli 8 gradi. E così è stata per 10 mesi circa. Ovviamente le temperature dentro l’auto sono più alte che all’esterno (fuori infatti ci sono 30-31 gradi ogni giorno) ma è comunque un record che ho voluto immortalare per i posteri. Temperature così alte in Gran Bretagna non se ne vedevano dal 2006 ma sicuramente questa estate passerà il guinness dei primati per essere stata la più lunga e ininterrotta estate del secolo. Tre settimane di seguito di sole senza l’ombra di una nuvola, una goccia di pioggia o alito di vento. L’erba è gialla, la gente si (s)veste come se fosse ai Caraibi in vacanza e gli articoli sulla stampa e in radio sembrano bollettini di guerra: centinaia di morti, migliaia di persone all’ospedale. Trenta gradi per tre settimane qua è la fine del mondo. A volte rimpiango i servizi di Studio Aperto con le raccomandazioni agostiane del medico.

Secondo il Metoffice siamo al livello d’allerta 3, uno dei più disastrosi, praticamente sull’orlo dell’Apocalisse. Infatti il livello 4 è definito National Emergency, roba che non si sentiva dai tempi della Seconda Guerra Mondiale.

E ora arriveranno i soliti proclami del governo a centellinare l’acqua perché il Regno è entrato in periodo di siccità. Fu così qualche anno fa quando il governo vietò l’uso dell’acqua per innaffiare giardini o lavare la macchina. Sembrava l’Apocalisse. Mi ricordo anche i commenti degli inglesi felici che la pioggia era poi ritornata. Assurdo.

Advertisements

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

3 risposte a “Level 3 warning

  1. Tutto il mondo è paese.
    Almeno questo, è un dato rassicurante e consolante.

  2. “la gente si (s)veste come se fosse ai Caraibi”

    Ma se le ragazze a capodanno con 5 gradi vanno in giro con abitini smanicati microscopici e senza calze, adesso cosa fanno? Si rimuovono la pelle?

  3. Ma infatti molti ragazzi passeggiano tranquillamente a petto nudo e scalzi. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...