Sulla conquista jihadista di Roma

1413225435171_wps_12_dabiq_jpg(2)-1107252528Nell’ultimo periodo si è sentito spesso nei giornali che il Califfo Al Baghdadi e i suoi adepti jihadisti dell’ISIS abbiano indicato in Roma il loro obiettivo finale di conquista. In realtà pare che ci sia molta confusione, non tanto da parte dei media (per una volta hanno riportato senza errori!) quanto da parte dei jihadisti stessi. In questo post vi spiegherò perché e magari riuscirò a far cambiare idea anche a qualche jihadista di passaggio.
La conquista di Roma da parte dell’Islam può creare grande confusione per il seguente motivo: gli arabi e poi più avanti i turchi consideravano l’Impero Bizantino come Roma. Torniamo un po’ indietro nel tempo, esattamente prima del 1453, ovvero prima della conquista di Costantinopoli da parte di Mehmed II (della famiglia degli Osman, da cui la dinastia Ottomana). Il termine bizantino è un termine che nasce recentemente nella storiografia moderna occidentale. L’Impero Romano d’Oriente veniva chiamato dagli europei occidentali semplicemente come Impero Greco. Ma la storia, si sa, la scrivono i vincitori e il punto di vista dei poveri bizantini non viene mai fatto sentire. I bizantini non chiamavano se stessi bizantini (come abbiamo visto è un termine moderno), ma Ῥωμαῖοι (Romaioi) ovvero Romani. Potrà stupire molti studenti modello occidentali ma l’Impero Romano non svani nel nulla nel 476 d.C. ma continuò fino al 1453 a Costantinopoli appunto. La pura e semplice verità è che la storiografia moderna è occidentale e considerato che nel Medioevo gli occidentali pensassero di Bisanzio essenzialmente come di un impero di depravati non aiutò di certo alla causa di una rappresentazione obiettiva. Quindi i bizantini si consideravano romani, ovviamente, e gli unici eredi dell’Impero Romano, ovviamente visto che il resto dell’Impero era stato invaso dai barbari. Ora, quando le truppe arabe si trovarono di fronte ai confini dell’Impero Bizantino anche loro chiamavano i loro nemici romani e il territorio da occupare Rum. In uno degli hadith, la sura ar-Rum (Corano 30:2), la conquista di Rum viene predetta come imminente intorno al 620. Né Maometto né i suoi adepti avevano conosciuto l’Impero Romano nella sua interezza e probabilmente non avevano neppure alcuna conoscenza di una città chiamata Roma in una lontana penisola chiamata Italia. Tutto quello che sapevano era: c’è un impero vastissimo a Nord che controlla la Siria, Gerusalemme, Armenia e Egitto e si chiama Impero Romano.
Quando i turchi conquistarono Costantinopoli e la fecero la loro capitale si vantarono di aver conquistato ar-Rum, ovvero Roma. Il problema sorge però col fatto che i moderni jihadisti della Domenica non hanno fatto altro che seguire la moderna storiografia occidentale alla lettera e pensano che nel Corano sia esplicitamente predetta la caduta e la conquista di Roma come città. Ma in realtà si trattava di Costantinopoli e la profezia è già stata realizzata nel 1453.
E qui finisce la nostra lezione di storia per Mr Mujahedin.

Annunci

9 commenti

Archiviato in Uncategorized

9 risposte a “Sulla conquista jihadista di Roma

  1. Se proprio vogliamo, i musulmani a un certo punto si sono avvicinati anche alla nostra Roma: http://en.wikipedia.org/wiki/Sack_of_Rome_(846)

  2. Bravissimo!!! e grazie:-)
    per aver riportato alla mia memoria, (seppellita), le lezioni di storia, di un mio ex eccellente professore! Di storia, appunto.
    E’ proprio così!.
    Ancora i miei complimenti.

  3. Snem

    Post molto interessante!

  4. Emanuele

    I turchi però sapevano benissimo della prima Roma.
    Maometto II conquistò Costantinopoli, la seconda Roma e si proclamò imperatore romano, poi puntò alla prima Roma, la nostra, che chiamavano la Mela Rossa (Kizil Elma). Ci provò per terra e per mare, ma nei balcani non passò e dopo aver occupato Otranto per qualche mese venne ributtato a mare.

  5. Emanuele, ma lì stiamo parlando del 1493 quando ormai si aveva già un’idea del Mediterraneo occidentale visto che la penisola iberica, il nord africa e la sicilia erano ottomane. Ma per gli arabi del 650 ar-Rum era solo Bisanzio.

  6. Tra l’altro ora che li hai nominati la provincia dei balcani era chiamata Romulia dai bizantini. Un altro “false Lead” per gli ottomani che ogni volta pensavano di conquistare Roma ma in realtà stavano solo conquistando regioni con nomi sbagliati!!

  7. Precisazione pignoletta: penisola iberica e Sicilia non furono mai ottomane, semmai arabe o arabo/berbere.

  8. Sì giusta osservazione. 😉

  9. Kirbmarc

    Il post è un’ottimo chiarimento storiografico, ma non credo che i fondamentalisti di iSIS pensino sul serio di poter conquistare Roma. E’ una boutade propagandistica per motivare i loro sostenitori con le profezie di Maometto.

    I fonamentalisti religiosi sono pazzi, ma non così pazzi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...