La guerra che non esiste

Mentre l’Occidente continua a parlare di possibili guerre future come quella con un Iran con bomba nucleare o con la Russia – leggasi cazzate per distrarre opinione pubblica – in questo momento un paese mediorientale sta invadendo un altro con centinaia di carriarmati e truppe di terra. Questo paese ha bombardato a tappeto per mesi citta’ e villaggi uccidendo almeno 2000 civili e migliaia di ribelli indiscriminatamente. Sono certo che il 90% dei lettori non hanno ancora capito di cosa stia parlando. Ma vi do un indizio: chi invade e’ un grande amico dell’Occidente che foraggia il terrorismo internazionale da decenni. Basta questo per eliminare le notizie da tutte le agenzie di stampa e dagli scranni dell’ONU. Una invasione di terra non si vedeva dalla guerra americana in Iraq eppure sta passando inosservata in tutto il mondo. Basta un bambino palestinese ucciso per avere milioni di persone indignate, decine di giornalisti spediti nella Striscia a mostrarci immagini di madri che piangono con in braccio il figlio insanguinato, risoluzioni dell’ONU ecc. Ma per i poveri yemeniti neppure un tweet o un selfie con i loro cadaveri sullo sfondo.

Tanto che mi chiedo: nel 2015 una guerra che non viene riportata dai media esiste veramente?

yemen invasion

5 commenti

Archiviato in Uncategorized

5 risposte a “La guerra che non esiste

  1. Lo Yemen è uno dei tanti casi di paesi in collasso per sovraccarico antropico. Come la Siria, come l’Iraq, tra poco l’Egitto, la stessa palestina con i due teratomi umani palestinese e israeliano i cui bubboni sempre più grandi dovrebbero occupare lo stessa striminzito fazzoletto di terra.
    Quando il collasso è in corso, arriva il caos e altri interessi ne approfittano.
    Nel caso specifico la lotta delle canaglie saudite (del resto grandi amici de Le Canaglie, Massime, quelle a stelle e strisce) e gli sciiti filo iraniani.

  2. Kirbmarc

    I sauditi sono sempre off-limits anche se sono sempre dietro a ogni casino nel Medio Oriente. La casa reale Saud sostiene i gruppi integralisti più bigotti e pericolosi del mondo ma è sempre benvenuta nei salotti buoni dell’ “Occidente”.

  3. Kirbmarc

    Comunque c’è da dire che quantomeno nell’era di Internet è possibile scoprire queste notizie “dimenticate” e documentarsi abbastanza in presa diretta se si sa dove cercare.

    Negli anni Novanta ci sono state delle “guerre dimenticate” in Congo che hanno fatto più vittime di ogni altra guerra dai tempi della Seconda Guerra Mondiale ma che non interessavano a nessuno nei media.

  4. Kirbmarc

    Fra l’altro l’invasione è iniziata mesi fa e l’ONU si è impegnata nelle trattative di “pace” (leggi: occupazione saudita). Il coinvolgimento internazionale nella guerra è stato massiccio, quello che non c’è stato è l’interesse dei media e dell’opinione pubblica, probabilmente perchè non ci sono grossi interessi per la maggior parte degli “occidentali” nell’area e l’operazione ha l’OK e gli aiuti degli USA.

  5. C’e un vignettista testa di minchia, comunista, buonista e radical chic di nome Vauro che piange disperato per i morti nel Mare Nostrum che cercavano (da vivi) un “futuro migliore” in questa “Italia razzista e fascista che ha perso il sentimento della solidarieta’”.

    Lo mandiamo nello Yemen a farsi un selfie come quello che ha fatto a Ventimiglia insieme ai muscolosi giovanotti con i muscoli addominali bel definiti che sono scappati da paesi africani che non sono in guerra e quindi non hanno profughi da consegnare al buonismo pietistico delle teste di minkia komuniste come quella di Vauro?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...