Archivi tag: lafarge

Francesi via dalla Siria! Ma come, c’erano?

Tra tutte le forze militari illegali presenti in Siria (USA, Turchia, UK) sicuramente la presenza piu sorprendente per i neofiti della guerra in Siria (gente che si è svegliata solo adesso che la Turchia sta uccidendo i curdi) è sicuramente quella francese. Avrete forse sentito che pure la Francia ha ritirato le sue truppe dalla Siria e si è subito prodigata per denunciare l’invasione turca. Ma dove stavano i francesi e perché si trovavano in Siria con un contingente armato? La narrativa ufficiale è che erano li per combattere l’ISIS. In realtà i francesi sono arrivati nel cantone di Kobane dopo che l’ISIS fu sconfitto dai curdi del YPG e dai bombardamenti USA. E allora? Qual è il motivo? Guardate queste mappe qui sotto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La mappa in alto indica la posizione di un cementificio, uno dei più grandi al mondo di proprietà del gruppo francese Lafarge. Quando ISIS invase il nord della Siria Lafarge pagò ISIS $13 milioni di dollari in mazzette per non essere attaccato. E infatti il cementificio non ha mai smesso di produrre in ben 8 anni di guerra nel bel mezzo del Califfato. Quando Kobane fu liberata dall’ISIS il governo francese pensò bene di proteggere i suoi assets spedendo un contingente di militari e li posizionò in tre basi, a nord, a ovest e a est del cementificio per assicurarsi che il suo funzionamento continuasse nonostante l’arrivo dei nuovi padroni, i curdi. Lafarge è stata processata per complicità in crimini contro l’umanità per questo. Qui la notizia della sentenza nel 2018. E chissà se molti degli attacchi terroristici in Francia da parte dell’ISIS non fossero legati al mancato pagamento delle mazzette di Lafarge. Chissà. Non lo sapremo mai ma io scommetto che l’ISIS usava i suoi attacchi sui civili in Francia per chiedere più soldi dai francesi. O me ne dai di più o distruggo uno dei cementifici più grandi al mondo che ti frutta miliardi all’anno.

Ora, noi “assadisti” sapevamo questo da anni perché i canali di comunicazione siriana lo urlavano ai 4 venti ma ovviamente nessuno ci ascoltava perché eravamo complici del “regime”. Poi le cose sono affiorate alla superficie perché la Turchia ha, per “errore” ovviamente, mostrato una mappa delle basi segrete delle potenze occidentali in Siria, tra cui quelle francesi.

Siete proprio sicuri che tutto quello che avete sentito sulla Siria sui media occidentali sia stato vero?

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized