Archivi tag: leonardo di caprio

Inception- recensione

Quando un film ti pervade la mente in maniera così pregnante che anche dopo che ci si è alzati dalla sedia del cinema si ha difficoltà a distinguere tra il film e la vita reale c’è poco da fare: si è appena visto un capolavoro, un’opera cioè che rappresenta una singolarità nella storia del cinema e che segna il canone per futuri lavori. Inception è uno di quei rari casi in cui si torna a casa ma si pensa di essere ancora nel film. Il regista ha fatto un lavoro certosino, ti ha infettato con un’idea e il meme rimarrà con te per sempre. Christopher Nolan è riuscito nel suo intento e ha creato un piccolo gioiello che in futuro non potrà mancare nella vostra videoteca fisica o memetica. Inception è probabilmente il film dell’anno, un evento cinematografico superiore a qualsiasi altra pellicola degli ultimi anni compreso il “supergonfiato” Avatar.

In breve -stando attento a non rivelare troppo- il film parla della possibilità di entrare nel mondo dei sogni e della possibilità per più persone di condividere lo stesso spazio onirico. In questo modo Leonardo Di Caprio e gli altri membri della squadra onirica riescono ad entrare nella mente delle persone, scoprire segreti, rubare codici e influenzarne le decisioni. Nella loro ultima missione tentano di entrare nella mente del figlio ereditiere di un miliardario per impiantargli l’idea di dividere il suo impero commerciale. Per fare questo hanno bisogno di architettare un piano che consiste nel ricreare un sogno dentro ad un sogno dentro ad un sogno, un effetto a scatole cinesi che complicherà le cose e costringerà i protagonisti a cambiare il loro progetto.

Inception è un blockbuster intelligente e unico. Strizza l’occhio ad un audience generale ma senza scadere nel commerciale. E’ cervellotico al punto giusto, sfiora il mondo dei geek ma non spaventa il pubblico generale. In questo senso l’unico film a cui riesco ad associarlo è Matrix. Ambedue sono film con una trama non lineare, commerciali e nerd-oriented allo stesso tempo, con effetti speciali rivoluzionari e pellicole che hanno fatto da spartiacque nella storia del cinema. Può sembrare azzardato prevedere una sorte da colonna portante del cinema per Inception come per Matrix, ma le qualità e i numeri sono tutti lì: ad appena un mese dalla sua uscita Inception ha sbancato il botteghino, ha eccitato pubblico e critica e su ImDb risulta essere il terzo film più votato della storia del cinema dopo Le ali della libertà e Il Padrino.

Con Inception Christopher Nolan si consacra definitivamente come nuovo mostro sacro di Hollywood. The Prestige e The dark knight erano solo i preamboli di una carriera in continuo crescendo.

Uno strepitoso Leonardo Di Caprio con una interpretazione brillante seconda solo a quella in Blood Diamond anni fa. Un attore ormai maturo capace di impersonare differenti ruoli con uno charme unico. Ottimi anche Ken Watanabe, Joseph Gordon-Lewitt e specialmente Tom Hardy.

Le solite note finali in stile Fabristol. Come al solito, a causa della pausa estiva che blocca l’intero paese, l’Italia sarà l‘ultimo posto dell’intero globo a vedere questo film. Ormai mi ritengo fortunato di poter vedere i film in anteprima rispetto ad un paese da quarto mondo come l’Italia.

Per il sottoscritto è il film più bello del 2010 insieme a Kick Ass.

 Se volete comprare il DVD di Inception potete andare qui.

36 commenti

Archiviato in recensione