Archivi tag: mi manca la ginnastica artistica

La ginnastica è divina

Questa foto mi ha ricordato della mia infanzia e adolescenza. Sono stato catapultato in un microsecondo in un altro mondo. I calli insanguinati, la pelle morta da tagliare, l’odore acre della tintura di iodio, il bruciore che ti portavi ogni notte sotto le lenzuola come stigmate. E l’odore del magnesio, il rito della fasciatura di polsi, caviglie e il cuoio del paracallo fra le dita, come una seconda pelle. La concentrazione prima dell’inizio della gara, le tempie che ti esplodono sotto il peso della tensione, il respiro pesante e cadenzato come un om tibetano. Le cadute dagli attrezzi, la groppa del cavallo sotto i miei palmi, l’ebbrezza delle granvolte sulla sbarra e l’uscita finale che ti porta vicino ad identificarti ad un dio. Ogni volta che mi vestivo della maschera del ginnasta toccavo il cielo, sentivo la vita fluirmi dentro, un dio mi possedeva e per pochi attimi si era divini.

4 commenti

Archiviato in Uncategorized