Archivi tag: prti pedofili sono efebofili

“Non sono pedofili, sono omosessuali ebrei”

2007-Pig-in-blue-water-1203-400-732606In questi giorni hanno fatto molto scalpore all’estero le parole di un rappresentante del Vaticano in sede ONU, e precisamente ad un meeting sui diritti umani. Alle critiche nei confronti del Vaticano per l’insabbiamento, la protezione dei preti pedofili negli scandali degli ultimi anni l’Arcivescovo Silvano Tomasi se ne è uscito dicendo che “i preti accusati negli scandali non erano pedofili ma omosessuali attratti da ragazzini adolescenti.” Nella fattispecie si dovrebbero chiamare efebofili perché le loro vittime erano tra gli 11 e i 17 anni. La pedofilia qui non c’entra perché erano solo preti gay attratti dai ragazzini. In più le “ricerche disponibili” (ma non le cita!) dicono che i preti che abusavano dei bambini (ops… ragazzini!) erano solo l’1.5-5%. La forcella tra 1 e 5 è bella grande (queste ricerche devono essere molto accurate) ma non intimorisce il monsignore il quale alla fine del suo discorso ufficiale dice che comunque è inutile che stiate lì sempre a prendervela con la Chiesa Cattolica quando nelle altre confessioni si fa lo stesso, anzi di peggio. Gli abusi sessuali nelle comunità ebraiche sono comuni infatti, secondo lui. Bellissimo, geniale. Il meglio dell’arte retorica italica: sminuire il reato, addebitarlo ad una categoria nemica e cercare di infangare la reputazione degli altri colleghi.

Ovviamente questa persona doveva fare un lavoro sporco e ci è sguazzata a meraviglia nel fango. Il problema è che a furia di giocarci nel fango si schizza dappertutto. Per questo chierico il fatto che migliaia di preti cattolici si inculino i bambini e bambine è da addebitare alla loro omosessualità latente, non al fatto che sono castrati psicologicamente e che cercano un oggetto sessuale diverso da una vagina.

19 commenti

Archiviato in anticlericalismo, tristezze