Archivi tag: voto afghanistan manipolato

Lottizzazioni

3C461F17-6556-453F-BEA6-5F7023315E27_mw800_s

1. “I nostri militari sono in Afghanistan per difendere la democrazia.” dice il governo. Già, in effetti Karzai da solo non sarebbe mai riuscito a falsificare 1 milione di voti l’altra settimana.

2a. Nelle stucchevoli ed inutili polemiche che arrivano ogni volta che muore un soldato all’estero c’è n’è una che veramente mi manda in bestia: l’abitudine di annullare, spostare o cancellare eventi politici, manifestazioni o concerti. Adesso ditemi: che legame c’era tra la morte dei sei soldati italiani in Afghanistan e la manifestazione sulla libertà di stampa, e per quale motivo è stata annullata?

2b. Quelli che hanno organizzato la manifestazione per la libertà di stampa di cui sopra sono gli stessi che per anni hanno lottizzato la RAI e hanno beneficiato di questa frode. Sono anche gli stessi che aspettano il congresso del PD per lottizzare RAI3 (chi vincerà tra Bersani e Franceschini o Marino deciderà).

3. “[…] Dunque, l’unico patrimonio che devono custodire i nostri pensionati […] sono i loro figli, i lavoratori-contribuenti […]. Sono questi che ti pagheranno la pensione, non il Ministero delle Truffe italiano. via Yoshi.

Lasciando perdere, per ora, la questione dell’indipendentismo in effetti non avevo mai pensato a quest’aspetto del sistema pensionistico italiano. Trovo vomitevole comunque che una persona adulta non possa scegliere se dare i propri soldi al sistema pensionistico italiano o a quello privato. Come al solito lo stato tratta i cittadini come bambini incapaci di badare a se stessi.

11 commenti

Archiviato in Italia provinciale, politica, spunti di lettura e scrittura, tristezze